Categoria Sanità vicina

Nobel Sen: “Vaccini migliorano e proteggono vita persone”

I vaccini sono stati utilizzati per centinaia e centinaia di anni in tutto il mondo con effetti estremamente positivi

Ritenere pericolosi i vaccini “è un nuovo atteggiamento che si è sviluppato, però nel mondo scientifico è molto limitato”.

Così Amartya Sen, economista e filosofo indiano, premio Nobel per l’Economia 1998, a margine della Giornata per la ricerca 2017 al Policlinico Gemelli di Roma … leggi tutto  (adnkronos)

Don Gnocchi, presa in carico globale e tecnologia d’avanguardia per gestire la cronicità

Una delle best practice sul numero del Magazine in distribuzione per raccontare chi dà risposte concrete a bisogni sanitari che fino ad oggi sono in larga misura rimasti orfani. L’intervista all’ingegner Marco Campari, consigliere delegato della Fondazione Don Gnocchi

«Prendere in carico il paziente vuol dire seguire il paziente quando necessita di un cambiamento di setting assistenziale. Il difficile non è seguire il paziente quando è nella Rsa, quando è nel centro diurno o al domicilio… ma seguire il paziente nel suo percorso, aiutarlo a percorrere il giusto cammino», l’ingegner Marco Campari, consigliere delegato della Fondazione Don Gnocchi, riassume così la sfida più grande che la sanità ha oggi di fronte, quella della cronicità.

Lui ha più di quarant’anni di esperie...

Lasciate che gli infermieri lavorino anche con l’Alzheimer precoce

Gli infermieri con la demenza dovrebbero essere autorizzati a continuare a curare i loro pazienti

Potrebbero, per esempio, essere spostati in ruoli che comportano compiti meno tecnici. Il Royal College of Nursing inglese sostiene, infatti, che se fosse possibile questo costituirebbe un esempio per la società … leggi tutto  (di Beatrice Credi / west-info.eu)

Studente blocca film ‘no vax’, Lorenzin lo ringrazia

Il ministro della Salute Beatrice Lorenzin ha telefonato a Leonardo Papini, il giovane studente del liceo di Treviglio, per congratularsi “per la sua coraggiosa iniziativa”, riportata oggi dal Corriere della Sera, a favore dei vaccini “assunta in nome della salute e della verità scientifica”

“Leonardo è un giovane come tanti che vuole fare il medico e durante il colloquio telefonico ha raccontato alla Ministra del suo amore per la verità che lo ha spinto a battersi per bloccare la proiezione del film no Vax nella multisala della sua città – si legge in una nota – … leggi tutto  (adnkronos)

Vaccinazioni obbligatorie, tutte le informazioni per famiglie e genitori (video)

E’ online il nuovo sito alnidovaccinati.it. Nelle strutture sanitarie già disponibili opuscoli, locandine e manifesti sull’obbligo previsto dal prossimo anno scolastico. Anche nel 2016 in Emilia-Romagna vaccinazioni al di sotto della soglia di sicurezza del 95%

Un sito, www.alnidovaccinati.it. Poi opuscoli, locandine e manifesti. E tanti video, in cui parlano gli esperti. Prende il via la campagna di informazione del Servizio sanitario regionale e della Regione Emilia-Romagna sulle vaccinazioni obbligatorie per i bambini da 0 a 3 anni: è il requisito richiesto per l’iscrizione ai servizi educativi e ricreativi per la prima infanzia, pubblici e privati, dell’Emilia-Romagna dopo l’approvazione della legge regionale – la prima in Italia – che introduce l’obbligo vaccinale a partire ...

A Bologna la lezione di Amartya Sen sulla sanità universale

L’economista premio Nobel, ospite al Mast, si interroga sulla possibilità del diritto alla salute globale

“Salute e sanità universali: un obiettivo davvero irraggiungibile?” è l’interrogativo che guiderà la lezione del premio Nobel Amartya Sen ospite al Mast lunedì 22 maggio (ore 18.30) per il Festival della Scienza Medica. Introdurrà il giornalista Armando Massarenti. L’incontro è promosso dalla Fondazione Mast e Genus Bononiae.

Amartya Sen, economista e filosofo indiano, è stato insignito del Premio Nobel per l’Economia nel 1998 per il suo contributo nell’ambito del “welfare economics” (letteralmente, l’economia del benessere). All’incontro analizzerà alcuni tra gli aspetti di maggiore rilevanza sul piano dell’impatto economico delle spese sanitarie … leggi tutto  (rep...

Il Sistema Sanitario Nazionale è un bene comune su cui investire

«Il Servizio Sanitario Nazionale è un bene comune e quindi un investimento per il nostro Paese e non un costo

Proseguendo invece nella direzione che sembra segnare il recente Documento di Economia e Finanza per il 2017, la Sanità italiana rischia di scivolare sotto il livello di guardia e si mettono a rischio i Livelli Essenziali di Assistenza»: lo dichiarano in una nota congiunta i responsabili della FIMMG (Federazione Italiana Medici Medicina Generale) e del Tribunale per i Diritti del Malato di Cittadinanzattiva … leggi tutto  (s.b. – superando.it)

Nuovi Lea, più cure visite ed esami dal Servizio sanitario regionale

Con il sì della Giunta regionale, via ai nuovi Livelli essenziali d’assistenza. Dai vaccini alle malattie rare, si rafforzano ulteriormente prevenzione e tutela della salute. Venturi: “Tante prestazioni nella nostra regione sono un diritto acquisito da tempo”

Dai vaccini alla cura dell’endometriosi, dal trattamento dell’autismo all’ampliamento delle malattie rare, con relative esenzioni, fino al miglioramento della qualità dell’assistenza grazie a dispositivi tecnologicamente avanzati, basti pensare agli ausili informatici e di comunicazione per persone con gravissime disabilità. Dunque, nuove cure e più esami e visite che i cittadini, gratuitamente o pagando un ticket, possono effettuare attraverso il servizio sanitario regionale.

Questo il significato dei nuovi Lea, i Livelli...

Nasce la Federazione italiana malattie reumatiche

Un progetto comune, condiviso dalle associazioni dei reumatologi e dei pazienti: nasce così la Federazione italiana malattie reumatiche (Fimr), a conclusione, sabato 29 aprile, del congresso del Collegio dei reumatologi italiani (Crei)

«Stiamo iniziando a combattere una battaglia che dobbiamo vincere» dice Stefano Stisi, presidente del Crei. La Federazione «non serve a distribuire nuovi incarichi – assicura – ma a proteggere la reumatologia perché non scompaia e vada a recuperare posizioni in ambito assistenziale e della ricerca-formazione.

Io sono nato professionalmente qui a Roma e non voglio assolutamente che la reumatologia scompaia non solo dagli ospedali, ma anche dall’insegnamento ai giovani e auguro alle strutture universitarie di riuscire a continuare a garantirla» … leg...

Lorenzin: “Sì a obbligo vaccini per gli operatori sanitari”

Come prerequisito per l’ingresso nel Servizio sanitario nazionale

Il ministro della Salute Beatrice Lorenzin si dice “favorevole” a un eventuale obbligo vaccinale per gli operatori sanitari, come prerequisito per lavorare all’interno del Ssn.

Una misura al vaglio a livello politico, fra i punti della legge sui vaccini alla quale sta lavorando il responsabile Sanità del Pd Federico Gelli, e invocata oggi anche da Waidid, Associazione mondiale malattie infettive e disordini immunologici, e dagli oltre mille medici di famiglia dell’Ausl Toscana Centro … leggi tutto  (adnkronos)

Nasce l’alleanza delle cooperative dei medici, Milanese: “Avanti con sistema integrato”

FederazioneSanità, Confcooperative e Federazione Sanicoop-Legacoop hanno dato vita all’Alleanza Cooperative Medici, un coordinamento che, coerentemente al percorso avviato dalle principali associazioni riunite nell’Alleanza Cooperative, sarà l’interlocutore con istituzioni nazionali e locali e parti sociali

Una scelta che porterà a un semplificazione delle relazioni istituzionali e al contempo a un rafforzamento della tutela e della rappresentanza delle cooperative mediche.

Alleanza Cooperative Medici avrà il compito di sviluppare il ruolo della cooperazione tra medici di medicina generale e operatori sanitari per affrontare i processi di cambiamento in corso nell’ambito del Servizio sanitario nazionale ed in particolare dell’assistenza primaria, ma anche di promuovere nuovi perc...

“Prossima tappa: sconfiggere il dolore”. Al 100° Giro d’Italia la campagna di informazione sul dolore cronico

Il conto alla rovescia è iniziato. Tra pochi giorni parte il centesimo Giro d’Italia. E contemporaneamente prende il via un’altra importante competizione, la lotta al dolore cronico

Si tratta dell’iniziativa “Prossima Tappa: sconfiggere il dolore”, il progetto con cui Boston Scientific, società del settore biomedicale, e Fondazione Isal, nata dall’Istituto di Formazione e Ricerca in Scienze Algologiche e storicamente impegnata nella Ricerca sul dolore, promuovono una migliore conoscenza del dolore cronico e delle più avanzate tecnologie mediche oggi a disposizione per combatterlo.

Così dal dal 5 al 28 maggio,   il Team di Isal e Boston Scientific seguirà l’intero percorso del Giro per dare informazioni, offrire spunti di riflessione, fornire aggiornamenti sulle innovazioni d...

Consiglio superiore di sanità: “Arriva il servizio anti-bufale sui vaccini” (video)

A breve sarà disponibile sul sito del ministero della Salute un’area con gli articoli- tradotti in italiano-apparsi sulle più accreditate riviste scientifiche

Il tema? Quello dei vaccini.

Lo fa sapere Roberta Siliquini, presidente del Consiglio superiore di sanità, a margine della seconda Giornata nazionale della salute della donna in corso a Roma … leggi tutto  (dire)

Qui il video

Sclerosi multipla, mistero forse a una svolta

Si chiama Rab32, è una proteina ed è presente in grandi quantità solo nel cervello dei pazienti con sclerosi multipla, mentre è virtualmente assente nei sani

Sarebbe lei a ‘disturbare’ i mitocondri delle persone colpite dalla patologia neurologica che danneggia la glia, la guaina protettiva nei neuroni. A spiegare per la prima volta un probabile meccanismo attraverso cui la malattia manda in tilt le centrali energetiche cellulari è uno studio anglo-canadese pubblicato sul ‘Journal of Neuroinflammation’, co-finanziato dal Royal Devon & Exeter Nhs Foundation Trust.

Il lavoro, condotto da un team della University of Exeter Medical School e dell’università dell’Alberta, rimbalza sulla stampa internazionale come una possibile “svolta” contro la sclerosi multipla, punto di partenza per la ...

A Trieste arriva primo robot chirurgo

Il sistema consente l’esecuzione di interventi meno invasivi. Dalla chirurgia oncologica all’urologia e otorinolaringoiatrica, molte le specialità chirurgiche in cui più spesso trova applicazione la chirurgia

L’ospedale triestino di Cattinara è il primo del Friuli Venezia Giulia in cui in sala operatoria non ci sono più solo medici e infermieri, ma anche robot chirurghi. Da questo mese, infatti, l’Azienda sanitaria università integrata di Trieste si è dotata del robot “Da Vinci Si”, la piattaforma robotica che consente di eseguire interventi mini invasivi complessi di alta precisione.

Il robot viene utilizzato per gli interventi di urologia, chirurgia generale, otorinolaringoiatria e ginecologia, in quest’ultimo caso in collaborazione con l’Irccs Burlo Garofolo … leggi tu...