Categoria Sanità vicina

‘Una bufala ci seppellirà?’: cresce l’attesa per campagna shock di Fnomceo

Conferenza stampa il 10 maggio alle 14 in Via Ferdinando di Savoia 1 a Roma

Ancona; Arezzo; Avellino; Bari; Benevento; Bologna; Bolzano; Cagliari; Caserta; Cosenza; Cremona; Foggia; Forlì Cesena; Genova; Lecco; Milano; Napoli; Novara Palermo; Pavia; Ragusa;Ravenna; Roma; Rovigo; Salerno; Savona; Siena;Torino;Trieste; Venezia; Vicenza: sono queste le trentuno città – ma presto potrebbero aggiungersene altre – che, dal 14 maggio in poi, vedremo tappezzate con i manifesti sei metri per tre della campagna ‘shock’ della Federazione nazionale degli Ordini dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri (Fnomceo), nata per attirare l’attenzione dei cittadini sui pericoli delle fake news in medicina.

Trentuno sono infatti gli Ordini che hanno voluto aderire a questa campagna che mutua le tec...

Cittadinanzattiva. Al via il progetto “Consultazione sulla partecipazione civica in sanità”

Parte anche un’indagine sulle pratiche partecipative messe in atto da Regioni e amministrazioni nazionali. L’obiettivo del progetto è fornire strumenti pratici e condivisi da cittadini e amministratori per una vera e autentica partecipazione in ogni fase delle politiche sanitarie pubbliche

Qualificare le pratiche di democrazia partecipativa favorendo un maggior empowerment e coinvolgimento dei cittadini nell’ambito sanitario.

È questo l’obiettivo del progetto “Consultazione sulla partecipazione civica in sanità”, realizzato da Cittadinanzattiva-Tribunale per i diritti del malato, con il contributo non condizionante di Novartis.

La partecipazione civica rappresenta da sempre un elemento strategico del Servizio Sanitario Nazionale, e punto cardine per atti e strategie internaz...

Mondo Axia e AISA – Riabilitazione

                         

COSA SI FA NELLA PALESTRA DI GRANAROLO?

Nella palestra sede dell’Associazione A.I.S.A. è presente dal 2014 un Servizio Riabilitativo rivolto agli associati che prevede trattamenti fisioterapici e logopedici a modalità estensiva prevalentemente settimanale (2 pomeriggi/settimana) erogati da operatori del Centro di Riabilitazione AXIA Cooperativa Sociale onlus (2 fisioterapiste e 2 logopediste).

I pazienti vengono inseriti nelle attività riabilitative del progetto successivamente ad una valutazione da parte di un TEAM multiprofessionale formato oltre che dalle suddette figure tecniche anche dal medico fisiatra del Centro di Riabilitazione Axia, dal Dr...

«Ho sconfitto il Parkinson con una terapia innovativa» (video)

Pensionato di Teolo sottoposto a trattamento con un macchinario hi-tech all’ospedale di Verona: «Dopo 10 anni d’inferno, la mia mano non trema più»

«Grazie a quella macchina sono tornato a vivere». La macchina a cui si riferisce Teodoro Martino, un sottufficiale dell’esercito di 69 anni, in pensione, che vive a Praglia di Teolo dopo aver prestato servizio per un lungo periodo alla caserma Perobon di Padova, si chiama “MRgFUS” (Magnetic Resonance guided Focused Ultrasound) … leggi tutto  (Gianni Biasetto – mattinopadova.gelocal.it)

Qui il video

Mondo Axia – Blog Le buone prassi: Stabilizzatore WC modificato

PROBLEMA: Non è agevole l’attività di igiene intima da parte dell’assistente che non riesce ad entrare con la mano all’interno del WC a causa della presenza dell’asse e di cosce molto voluminose … leggi tutto

EVENTO – Donne, da venerdì convegno a Palermo sulle malattie croniche

Le donne nel sistema-salute sono sempre più numerose, qualificate e rappresentate. Ma non sempre sono riconosciute come portatrici di competenze e sensibilità che in sanità possono fare la differenza, soprattutto nella capacità di un’empatia particolare nel rapporto medico-paziente, base essenziale di qualsiasi alleanza terapeutica

Proprio nei prossimi giorni l’Associazione Italiana Donne Medico si ritrova a convegno (27-29 aprile, Palermo) in sessione internazionale per riflettere su ‘L´approccio multidisciplinare alle malattie croniche e differenze di genere’.

Ecco come la presidente Caterina Ermio – specialista in neurologia – ne illustra gli obiettivi, ben sapendo che le componenti femminili delle professioni sanitarie sono tra le più esposte a violenze sui luoghi di lavor...

Sanità digitale, il gigante addormentato: ecco tutto ciò che ritarda il risveglio

Negli ultimi due-tre anni il gigante della Sanità italiana comincia a svegliarsi, al suon del digitale, ma le lacune di governance e coaching da parte dell’attore pubblico stanno rendendo questo risveglio piuttosto lento. E travagliato. Ecco perché e come rimediare

Un gigante che si sta svegliando dal sonno secolare del servizio sanitario a bassa comunicazione e alta burocrazia: la sanità del novecento che ha continuato il suo dormiveglia anche nei primi due decenni del nuovo millennio. Negli ultimi due-tre anni il gigante comincia a svegliarsi, ma le lacune di governance e coaching da parte dell’attore pubblico stanno rendendo questo risveglio piuttosto lento. E travagliato leggi tutto  (Mauro Moruzzi – agendadigitale.eu)

Un italiano ha inventato uno strumento per la diagnosi precoce del Parkinson

Ha un margine di errore bassissimo e potrà essere utilizzato anche dal medico di famiglia. Il neurologo che lo ha inventato, Lazzaro Di Biase, ci spiega perché potrebbe essere una rivoluzione

Uno strumento in grado di diagnosticare il morbo di Parkinson sin dalle primissime fasi della malattia, in tempi rapidi e con bassissimo margine di errore, da utilizzarsi anche nello studio del medico di famiglia. E altri apparecchi per tenere a bada la patologia e di conseguenza, portare l’aspettativa – ma soprattutto la qualità – di vita di questi pazienti al livello dei loro pari età sani: sono le novità più interessanti e promettenti presentate durante il lancio dell’evento ‘Open Accelerator’, tenutosi oggi presso la sede dell’azienda farmaceutica Zambon, a Bresso (MI) … leggi tutto  (ag...

Non utilizzarle è una follia

Colloquio con Malin Parmar di Federica Bianchi

La sconfitta del morbo di Parkinson passa per le mani di Malin Parmar, una scienziata svedese dagli occhi azzurri e i capelli biondi che ha dedicato la sua vita alla sperimentazione sulle cellule staminali.

“Le cellule staminali sono la grande promessa dell’umanità: guarire mali oggi incurabili. La crescita della ricerca in questo campo sta avanzando a passi da gigante. Presto saremo vicini ad una cura. I test clinici per la cura del Parkinson cominceranno tra due anni e già ci sono pazienti malati in lista d’attesa” … leggi tutto   (Federica Bianchi – associazionelucacoscioni.it/l’espresso)

Aderenza alle terapie, arriva l’algoritmo per migliorarle

La mancata aderenza alla terapia (cioe’ un’incompleta attuazione delle prescrizioni, una prematura interruzione della terapia o il fallimento di un programma terapeutico) causa ogni anno 125mila morti negli Stati Uniti, per una spesa di circa 300 miliardi di dollari, mentre in Europa si contano 200mila decessi che causano una spesa di 120 miliardi di euro

Una maggiore aderenza, invece, comporterebbe un ridotto rischio di ospedalizzazione, minori complicazioni legate alla malattia, una maggiore efficacia e sicurezza dei trattamenti e, nello stesso tempo, un risparmio in termini di costi. Proprio per questo, l’Universita’ Cattolica del Sacro Cuore, in collaborazione con Merck, ha messo a punto un algoritmo che permette di studiare l’impatto dell’aderenza sul costo e sull’efficaci...

‘Niente male’ Day sabato 14 aprile

Un dolore costante, di cui però non si parla al medico preferendo cure fai da te o aspettando semplicemente che passi da solo. A farci i conti sono circa 20 milioni di italiani, quattro su dieci, con punte di sei su dieci fra gli ‘over 65’

Nell’80% dei casi il dolore di intensità da moderata a grave dipende da problemi articolari o alla schiena, come un’artrosi o una lombalgia. La maggioranza dei pazienti tende a risolvere il problema utilizzando antinfiammatori non steroidei in modo non corretto e confondendoli con gli analgesici in oltre gli 80% dei casi. Il risultato è che, nonostante il 75% dei pazienti si curi in qualche modo, appena il 18% controlla il dolore in maniera realmente efficace.

Proprio per sensibilizzare gli italiani sull’importanza di una corretta valutazione del dolo...

Disabili, percorsi agevolati in ospedale grazie al 118 Emilia Ovest di Parma

Le procedure messe in atto per l’accesso al pronto soccorso del Santa Maria Nuova di Reggio Emilia

Una sorta di “corsia preferenziale” per garantire percorsi sanitari agevolati alle persone fragili e con disabilità. E’ il progetto nato a Reggio Emilia dall’intesa tra Azienda Usl, centrale operativa 118 Emilia ovest e Fondazione Durante e Dopo di Noi onlus, che sarà illustrato sabato al Core in un convegno patrocinato dal Comune.

Tra gli interventi previsti, spiega l’agenzia Dire, c’è in primo luogo l’accesso al Pronto soccorso del Santa Maria Nuova di persone identificate dai servizi sanitari come particolarmente fragili e intolleranti alle attese...

Premiate le terapie del futuro, ma anche l’impegno per il presente

«Metà dei vincitori ha affrontato il tema della ricerca e delle terapie avanzate, l’altra metà si è concentrata su temi più sociali

È una suddivisione simbolica del momento attuale: da una parte, infatti, si è proiettati verso un futuro di terapie rivoluzionarie, dall’altro si vive in un presente dove ancora è necessario impegnarsi per la qualità della vita, l’inclusione sociale e lavorativa, per far valere i propri sogni e anche i propri diritti»: così Ilaria Ciancaleoni Bartoli fotografa l’atto conclusivo del quinto Premio OMAR per la comunicazione sulle malattie e i tumori rari … leggi tutto  (s.b. – superando.it)

Trapianto staminali blocca sclerosi multipla

Dal trapianto di cellule staminali una speranza contro la sclerosi multipla. Il risultato preliminare di un trial internazionale – condotto negli ospedali di Chicago, Sheffield, Uppsala e Sao Paulo – mostra che l’intervento è in grado di bloccare la malattia e alleviarne i sintomi

I primi dati della ricerca sono stati presentati a Lisbona, al meeting annuale dell’European Society for Bone and Marrow Transplantation. Nello studio il sistema immunitario dei pazienti è stato ripulito con la chemio e poi si è proceduto al trapianto di staminali ematopoietiche prelevate dagli stessi malati … leggi tutto  (adnkronos)

Alzheimer, a Torino un esame del sangue per prevenirlo

L’Inrim sta mettendo a punto misurazioni di biomarcatori che consentiranno test meno invasivi

L’obiettivo è ambizioso: diagnosticare, valutare e monitorare lo sviluppo dell’Alzheimer attraverso un banale esame del sangue. Il progetto si chiama NeuroMET, è partito nel luglio di due anni fa e coinvolge diversi partner europei, tra cui l’Inrim, cioè l’Istituto nazionale di ricerca metrologica di Torino, noto soprattutto per aver fornito il segnale orario alla Rai per 70 anni.

«In effetti, qui dentro studiamo soprattutto le misure, ma le misure non sono soltanto quelle di tempo o di spazio: sono parametri fondamentali anche nella salute» … leggi tutto  (Lorenza Castagneri – corriere.it)

Sanità, su integrazione pubblico-privato si faccia sul serio

«Il diritto all’assistenza domiciliare non è più in discussione, ma non tutti i cittadini malati cronici sono messi in condizione di esercitarlo», spiega Raffaella Pannuti, presidente della Fondazione Ant, « La nostra esperienza dimostra che un modello replicabile si può costruire. I tempi sono maturi»

Fondazione Ant da quarant’anni porta gratuitamente cure mediche e specialistiche a casa dei malati di tumore: a oggi ha assistito a casa 125mila persone, 10mila all’anno, in dieci regioni italiane.

Un tempo l’ospedale era l’unico luogo adeguato alla cura dei pazienti oncologici … leggi tutto  (Raffaella Pannuti – vita.it)