Categoria Riabilitazione e scuola

Simone e la musica: il fiore sbocciato non è stato sgualcito

Simone e il pianoforte sono tutt’uno

Simone e le convenzioni sono quanto di più lontano si possa immaginare. Simone ha tredici anni e uno straordinario talento musicale. Simone ha l’autismo e non parla; ma ha anche una scuola bella e insegnanti onesti … leggi tutto  ( – invisibili.corriere.it)

« La musica sta nel silenzio. La musica si basa su quelle piccolissime pause che creano quella tensione, l’attesa».

Crescere con l’autismo: la prospettiva del “Dopo di Noi”

«Come tutti, le persone con autismo, crescendo, hanno esigenze e aspirazioni da uomini e donne

Il rispetto per la loro umanità intrinseca è la chiave per modificare approcci e prospettive»: a dirlo è Donata Pagetti Vivanti, presentando il simposio intitolato “Crescere con l’autismo. Modelli di intervento ed esperienze nella prospettiva del ‘Dopo di Noi’”, in programma domani, 4 maggio, all’interno del convegno internazionale di Rimini “Autismi. Benessere e sostenibilità”, organizzato dal Centro Studi Erickson … leggi tutto  (s.b. – superando.it)

Prove Invalsi 2018 secondaria di secondo grado

Dal 7 al 19 maggio 2018 le seconde classi della scuola secondaria di secondo grado sosterranno le prove di italiano e matematica

Le prove Invalsi d’italiano e matematica previste dal Decreto Legislativo n. 62 del 13 aprile 2017 per le seconde classi della scuola secondaria di secondo grado, si svolgeranno al computer (computer based CBT).
Lo svolgimento di dette prove non avviene più simultaneamente nello stesso giorno e alla stessa ora per tutti gli allievi e si compone di domande estratte da un ampio repertorio di quesiti e varia pertanto da studente a studente, mantenendo per ciascuna forma uguale difficoltà e struttura. All’interno di una stessa scuola o anche di una stessa classe la prova può avvenire in orari o giorni diversi.

Nel documento pubblicato il 12 aprile 2018 in allegato

Sostegno scolastico a domicilio e “a tempo pieno”: sentenza storica

Il Tribunale di Roma si è pronunciato in via d’urgenza sul caso sollevato dai genitori di un bambino con grave disabilità: avendo ottenuto solo 7 ore settimanali di lezioni a domicilio, si erano rivolti alla First per il ricorso in Tribunale. Ora la sentenza: docenti di sostegno a domicilio per 18 ore a settimana

Sostegno scolastico a domicilio, per tutte le ore previste dal Pei, ogni volta che l’alunno sia costretto, dalle sue condizioni fisiche, ad assentarsi da scuola: è quanto ha disposto il Tribunale di Roma, con una sentenza senza precedenti, che mette la parola fine a una vicenda iniziata lo scorso anno. Protagonista un bambino con grave disabilità, dovuta ad una malattia rara, iscritto a una scuola di Roma.

I genitori, vista la difficoltà del figlio di frequentare regolarmente ...

Al via le prove Invalsi per le Scuole Primarie: cosa è previsto per gli alunni con disabilità e DSA?

Il 3 maggio inizieranno le prove Invalsi nelle Scuole Primarie: ecco le disposizioni per gli alunni con disabilità e DSA

Nelle settimane scorse abbiamo presentato le principali novità riguardanti le prove invalsi di quest’anno scolastico ed abbiamo indicato le norme principali di riferimento.

In vista dell’imminente avvio delle prove nella Scuola Primaria, individuiamo ora le fondamentali disposizioni previste per gli alunni con disabilità e con DSA. Ricordiamo che le prove di inglese, per le classi quinte, si svolgeranno il 3 maggio, quelle di Italiano, per le classi seconde e quinte, si svolgeranno il 9 maggio, mentre le prove di matematica, per le classi seconde e quinte, si svolgeranno l’11 maggio leggi tutto  (Tina Naccarato – disabili.com)

Mondo Axia – Trattamento dei DSA

Occorre distinguere prima di tutto tra riabilitazione e abilitazione; nel caso dei DSA entrambe possono facilitare il percorso di studi anche se con interventi differenti;

nel primo caso chi interviene è un professionista sanitario (logopedista o neuropsicologo) che si pone l’obiettivo di portare il bambino o il ragazzo “a raggiungere il miglior livello di vita possibile sul piano fisico, funzionale, sociale ed emozionale” (secondo quanto indicato dalle Linee guida nazionali della riabilitazione – GU 124 30/5/98);

nel secondo caso si interviene ad un livello più educativo con l’utilizzo di tutti gli strumenti che possono favorire l’apprendimento scolastico, compresi quelli compensativi e dispensativi...

Una fotografia ufficiale dei dati sull’autismo in Italia

Grazie ad “ASDEU”, un progetto biennale finanziato dalla Commissione Europea, sono oggi disponibili i dati definitivi della prevalenza dei disturbi dello spettro autistico nel nostro Paese, secondo i quali circa un bambino italiano su 100 è colpito da autismo

L’iniziativa – di cui si parlerà approfonditamente anche il 4 e 5 maggio a Rimini, durante il convegno “Autismi, benessere e sostenibilità”, organizzato dal Centro Studi Erickson – ha rappresentato per l’Italia una prima esperienza di studio epidemiologico dei disturbi dello spettro autistico … leggi tutto  (s.b. – superando.it)

Provvedimento dell’Agenzia delle Entrate su detrazione spese per DSA

A partire dall’anno d’imposta 2018 (dichiarazione dei redditi 2019) i minori e i maggiorenni con diagnosi di disturbo specifico di apprendimento (DSA) hanno diritto alla detrazione del 19 per cento sulle spese sostenute fino al completamento della scuola secondaria di secondo grado

Con il Provvedimento n. 75067 del 6 aprile 2018, il Direttore dell’Agenzia delle Entrate comunica le modalità per la fruizione della detrazione del 19 per cento in attuazione della norma introdotta dalla Legge 27 dicembre 2017 n. 205 articolo 1, comma 665, lettera a (Legge di Bilancio 2018), per le spese sostenute in favore dei minori o di maggiorenni con disturbi specifici dell’apprendimento (DSA) fino al completamento della scuola secondaria di secondo grado, per l’acquisto di strumenti compensativi e di suss...

Silvia, prof di sostegno «per caso»: non cambio ma ogni anno è la lotteria

Precaria, ha un contratto al 30 giugno e non sa se avrà la conferma del suo incarico. Ma non cambierebbe per niente al mondo: «Sono il loro punto di riferimento». Le famiglie sperano. Ma 40 mila cattedre restano «precarie» come lei

Ad un certo punto della sua carriera, avrebbe potuto scegliere, Sivlia Luglia, 41 anni, di Modena: se insegnare informatica, la materia per cui si è abilitata dopo la laurea in giurisprudenza, o continuare a seguire quei ragazzini difficili. Lei non ha avuto dubbi: «Mi sono sentita attratta dal sostegno: eppure ho iniziato per caso, e senza alcuna competenza … leggi tutto  (Valentina Santarpia – corriere.it)

Autismo: vanno approvate le nuove Linee di Indirizzo, no a ulteriori rinvii!

«Questa fumata nera mette a rischio il lavoro finora svolto. L’approvazione rapida del documento, infatti, è vitale, perché consentirebbe una programmazione dei servizi già a partire da questo 2018»:

sono deluse e preoccupate le Associazioni riunite nel Coordinamento Autismo della FISH (ANGSA, ANFFAS e Gruppo Asperger), dopo che la Conferenza Stato-Regioni-Province Autonome ha rinviato al 10 maggio l’approvazione delle Linee di Indirizzo aggiornate sull’autismo. La richiesta forte e chiara a tutte le Regioni è dunque quella di approvare subito e integralmente quel documento … leggi tutto  (s.b. – superando.it)

Disabili. Carnevali (PD): “Permessi anche per intellettivi e autistici”

Questa la richiesta della deputata dem con un’interrogazione sul tema al Ministero dei Trasporti. “La disabilità deve intendersi, dunque, nella sua accezione più ampi. L’applicazione della norma non risulta omogenea sul territorio nazionale. In diverse occasioni, cittadini con disturbi comportamentali, intellettivi e cognitivi o disturbi dello spettro autistico, anche gravi, si son visti negare il permesso speciale”

“Adottare le iniziative di competenza – anche con una circolare o una specifica nota interpretative – per riconoscere il diritto al contrassegno speciale di sosta e circolazione anche alle persone con disturbi comportamentali, intellettivi e cognitivi o disturbi dello spettro autistico” … leggi tutto  (quotidiano sanità)

Disturbi dell’apprendimento per oltre 254 mila alunni

Il ministero pubblica i dati relativi all’anno scolastico 2016-2017, che conta 254.614 alunni con Dsa. E’ la dislessia il disturbo più diffuso (42,5% delle certificazioni). La percentuale più alta nella scuola secondaria. Liguria al primo posto

Sono 254.614 le alunne e gli alunni delle scuole italiane di ogni ordine e grado con Disturbi specifici dell’apprendimento e rappresentano il 2,9% del totale della popolazione studentesca. Lo rileva il ministero dell’Istruzione che pubblicazione un focus dedicato agli “Alunni con disturbi specifici dell’apprendimento nell’a.s. 2016/2017”, curato dall’Ufficio statistica e studi.

La percentuale più alta si trova nella scuola secondaria di I grado...

La guerra di Elio (delle Storie Tese) per il figlio autistico

Elio scende in campo come testimonial per la campagna di sensibilizzazione promossa da Uniti per l’autismo. «I genitori si sentono soli. Avere una diagnosi è pressoché impossibile»

Tra ridere e sorridere la differenza sta nel tono, non nel contenuto. Altrimenti non si spiega come anche di fronte a un tema importante come l’autismo, di fronte a una platea attenta e dopo due ore di conferenza, Stefano Belisari riesca a catturare l’attenzione raccontando la sua esperienza con tatto, leggerezza, e un pizzico di humor. In realtà, è il personaggio a fare la differenza: Stefano Belisari, classe 1961, è conosciuto come Elio ed è il frontman del gruppo «Elio e le Storie Tese» … leggi tutto  (Andrea Camurani – corriere.it)

Insegnanti che aiutano gli allievi con autismo a diventare autonomi

«È il frutto di un lavoro condiviso tra professioniste con esperienza e formazione in materia di autismo appartenenti a diversi contesti geografici, che si sono cercate, incontrate e coordinate online, l’opuscolo “Strategie Sensoriali per la cura personale”, strumento utile a rendere più autonome le persone con disturbi dello spettro autistico

In esso, scrive Daniela Mariani Cerati, «le insegnanti danno consigli, con dovizia di particolari, disegni esplicativi e piccoli trucchi, su come aiutare e rendere autonomi gli allievi con autismo a svolgere le mansioni della vita quotidiana» … leggi tutto  (Daniela Mariani Cerati – informareunh.it)

L’inclusione non è un “incidente di percorso”, né un’“emergenza da presidiare”

«L’inclusione scolastica – scrive Gianluca Rapisarda – non è un “incidente di percorso”, né un’“emergenza da presidiare”,

ma al contrario dovrà essere affrontata da qualsiasi nuovo Governo con una visione organica, con azioni di sistema e a lungo termine e, soprattutto, applicando finalmente nei fatti e non lasciando più sulla carta gli innovativi e civilissimi princìpi della nostra avanzata e invidiata legislazione inclusiva» … leggi tutto  (Gianluca Rapisarda – superando.it)

Sostegno, in presenza di disabili il Miur dice di formare classi con massimo 20 alunni

Molte scuole non ne tengono conto e risparmiano pure sui docenti. Anief non ci sta

In presenza di alunni disabili, le classi iniziali di tutti i cicli scolastici – dalla scuola dell’infanzia a quella primaria, dalla secondaria di primo a quella secondo grado – sono formate con un massimo di 20 alunni.

Lo ha ribadito in questi giorni il Ministero dell’Istruzione attraverso la Nota n. 16041, attraverso la quale sono state forniti a tutti gli Uffici Scolastici le indicazioni in merito alla dotazione organica del personale docente per l’anno scolastico 2018/19, anche per i posti di sostegno … leggi tutto  (orizzonte scuola)