Categoria Disabilità

Licei senza studenti disabili? “Vero, ma con l’alternanza cambierà”

Salvatore Nocera, avvocato esperto di inclusione scolastica, commenta i dati: “Soprattutto quando la disabilità è intellettiva, si preferisce il professionale rispetto all’astratto liceo. Ma con l’alternanza scuola-lavoro, credo e spero che cambierà. Ma urgono linee guida”

E’ vero, gli studenti disabili prediligono gli istituti professionali, mentre non si iscrivono volentieri a classico e scientifico: lo conferma Salvatore Nocera, che come avvocato esperto di inclusione scolastica conosce bene questa realtà.

“E’ una realtà a noi ben nota – commenta, riferendosi ai dati del Miur (sull’organico di fatto) elaborati dalla rivista Tuttoscuola – ma con delle distinzioni importanti: infatti riguarda soprattutto gli studenti con disabilità intellettiva, che normalmente si rivolgono a...

Bonus telefono e internet per disabili

Diritto alle esenzioni e riduzioni delle tariffe di abbonamento telefonico e internet per sordi e ciechi, sia per telefonia fissa che mobile.

Le famiglie in cui vi siano disabili sensoriali, sordi o ciechi, hanno diritto all’esenzione del canone di abbonamento al servizio telefonico e alla riduzione del 50% del canone di abbonamento internet. Si tratta delle agevolazioni stabilite dall’Agcom [1] a favore delle persone con disabilità sensoriali … leggi tutto  ( – laleggepertutti.it)

Liste d’attesa infinite, ospedali fantasma e disabili senza assistenza: su SkyTg24 lo speciale sulla “salute tradita” (video)

Attese infinite per una visita. Decine di chilometri per arrivare al Pronto Soccorso

Numeri che evidenziano alcune delle disfunzioni della sanità in Italia, dove per molti cittadini l’accesso alle cure è quasi un’utopia. Lo racconta lo speciale di Sky TG24 HD Salute tradita, in onda venerdì 16 febbraio 2018 alle 20.20 (in replica alle 23,15 e alle 21 di sabato 17 febbraio) e sui canali 100 e 500 di Sky e sul canale 50 del digitale terrestre … leggi tutto  (il fatto quotidiano)

Qui il video

Giornata Mondiale delle Malattie Rare a Bologna. Tutte le iniziative

Il 28 febbraio è la Giornata Mondiale delle Malattie Rare. Questo non significa che le persone affette da queste malattie siano poche, tutt’altro

Una malattia viene detta “rara”, secondo la definizione dell’Unione Europea, quando ha una certa prevalenza, e cioè quando interessa 5 o meno persone ogni 10.000 abitanti. Il numero di malattie rare conosciute e diagnosticate oscilla tra le 7.000 e le 8.000, ma è una cifra che cresce col progredire della ricerca scientifica e, in particolare, la ricerca genetica.

Stiamo dunque parlando di milioni di persone affette in Italia e decine di milioni in tutta Europa. Secondo la rete Orphanet Italia, nel nostro paese i malati rari sono 2milioni e il 70 per cento sono bambini in età pediatricaleggi tutto  (Giada Magnani – bandiera gialla)

Non mi sono mai fermata e mai mi farò fermare dalla SM

Mi chiamo Anja, ho 23 anni e sono una studentessa universitaria. Da poco mi è stata “finalmente” diagnosticata la sclerosi multipla. Dico finalmente perché ormai ci convivo da due anni… tra dubbi, incertezze e domande

Tutto è iniziato a luglio del 2015: tutta la giornata era stata stancante, stressante. Avevo un dolore all’occhio come se me lo stessero strappando. “Non è niente”- pensai. Presi un antidolorifico e convinta che da li a poco sarebbe passato, andai ad una festa della mia università.

Passavano le ore e il dolore non passava così decisi di rientrare a casa pensando che il dolore fosse dovuto alla stanchezza … leggi tutto  (giovanioltrelasm.it)

La retorica dei falsi invalidi? Guardate quanto ha fruttato e poi chiedete scusa

Due governi diversi hanno previsto due tornate di ispezioni straordinarie per stanare i “falsi invalidi”, dal 2009 al 2015, con 1 milione 250mila controlli. Ci si aspettava di recuperare un miliardo di euro ma in realtà nel Fondo Non Autosufficienza per il 2017 sono arrivati solo 13,6 milioni in più. Falabella (FISH): «qualcuno ora ci chieda scusa»

2009/2012: 800.000 controlli su altrettante persone per verificare se davvero avessero i requisiti per ricevere le provvidenze economiche relative a minorazioni civili, disabilità e handicap di cui godevano. 2013/2015: 150.000 nuove verifiche all’anno, in aggiuntiva all’ordinaria attività ispettiva, finalizzate, nero su bianco, “all’accertamento della permanenza dei requisiti sanitari e reddituali nei confronti dei titolari di benefici ...

Scopri come viaggiare sul primo catamarano accessibile grazie ad Exposanità

Exposanità 2018 offre una ghiotta occasione per chi voglia partecipare a “WoW 2018”, il viaggio a tappe a bordo del catamarano accessibile creato da Andrea Stella

Dopo l’impresa dello scorso anno, con un viaggio dagli USA a Venezia in nome dei diritti delle persone con disabilità, il catamarano accessibile dell’associazione “Lo Spirito di Stella” (www.lospiritodistella.it) lancia una nuova iniziativa rivolta ai partecipanti alla fiera Exposanità 2018: la possibilità, per chi abbia una disabilità, di vivere una giornata in completa autonomia a bordo del primo catamarano al mondo senza barriere architettoniche leggi tutto  (disabili.com)

Pochi studenti con disabilità nei licei classici e scientifici: la scelta cade sui “professionali”

Tuttoscuola elabora i dati Miur relativi all’anno in corso: nei licei scientifici, un alunno con disabilità ogni 155 studenti; negli istituti professionali, uno ogni 16. Al secondo posto i licei artistici (uno ogni 22), al penultimo i classici (uno ogni 131)

Gli studenti con disabilità non scelgono il Liceo classico né lo scientifico: preferiscono gli istituti professionali e, in seconda battuta, i licei artistici. E’ quanto evidenzia un’elaborazione della rivista specializzata “Tuttoscuola” sui dati Miur relativi all’organico di fatto nel corrente anno scolastico.

Se in generale è molto elevato il numero di studenti con disabilità iscritti alla scuola secondaria di secondo grado ( 67...

Arte, in mostra i dipinti realizzati dai malati di Alzheimer

Al via domani al museo Bego di Castelfiorentino la mostra Storia ad Arte, frutto di un progetto di inclusione sociale e culturale per le persone anziane con Alzheimer o demenza e per chi se ne prende cura

Il Museo Civico BeGo (Benozzo Gozzoli) inaugura oggi, venerdì 16 febbraio alle ore 15, la mostra Storie ad Arte che espone le opere realizzate dai malati di Alzheimer.

Le opere rimarranno esposte fino al 29 aprile. Storie ad Arte è un progetto di inclusione sociale e culturale per le persone anziane con Alzheimer o demenza e per chi se ne prende cura, che dal 2014 fa parte dell’offerta dei servizi educativi e si svolge regolarmente all’interno della programmazione annuale...

Parkinson, così il teatro diventa terapia

Una malattia che spesso si accompagna a depressione e disturbo ossessivo-compulsivo. Una ricerca propone un nuovo trattamento per migliorare la qualità di vita dei pazienti

PER CHI soffre di Parkinson i disturbi possono non riguardare soltanto la sfera motoria – tremori e rigidità, ad esempio – ma anche il  benessere emotivo può essere compromesso. I rischi sono anche la depressione, il disturbo ossessivo-compulsivo e a volte senso di inadeguatezza nella società. Una ricerca condotta da un gruppo di clinici, ricercatori e attori si è recentemente dedicata al trattamento dei sintomi, verificando i benefici della pratica teatrale nel miglioramento della qualità di vita di pazienti … leggi tutto  (SARA PERO – repubblica.it)

Cesira, una vita per i disabili: ho 86 anni e ancora molto da fare

Con la sua associazione S.O.S. ha aperto nel 1975 il primo centro per persone con disabilità a Terni. Infaticabile e con un carattere di ferro, si è dedicata alla lotta contro le discriminazioni e per le pari opportunità. “Non mi sento ancora serena”

È la Terni degli anni settanta. Centinaia di persone con disabilità vivono in istituto, altrettanti bambini disabili vengono emarginati dalle scuole, riservate ai cosiddetti figli “normali”. Le famiglie vivono nella vergogna … leggi tutto  (nicoletta gigli)

Un passo dopo l’altro, sono salita sui sentieri più impervi

Alcuni anni fa lei mi è entrata dentro, ma questi anni in sua compagnia non mi hanno fermata. Io ho la sclerosi multipla ma lei non avrà mai me. Io ci credo. Questa frase mi rappresenta

È il mio modo di reagire ed è quello che mi dà la forza di non piangermi addosso e che mi spinge a compiere imprese che  la maggior parte delle mie conoscenze ” sane ” evita come la peste.

È col mio modo di affrontare la vita che esorcizzo e anniento il dolore e la paura che i pensieri negativi possano, un giorno, divenire realtà … leggi tutto  (giovanioltrelasm.it)

A TedxYouth anche Mattia, inventore dell’esoscheletro riabilitativo (video)

Sono 11 gli speaker selezionati, tutti under 20, che sabato saliranno sul palco all’Opificio Golinelli per la seconda edizione di TedxYouth: fra loro anche Mattia Strocchi. Il tema di quest’anno è “Il nostro orizzonte è il mondo”

Mattia Strocchi ha 19 anni, è di Ravenna, fa il primo anno di università. Nel 2017 il sondaggio “Largo ai giovani”, realizzato da “Italiani Coop”, in collaborazione con Ansa e Nomisma lo ha eletto “italiano dell’anno”, per aver inventato a soli 17 anni un esoscheletro riabilitativo comandato da impulsi muscolari attraverso un elettromiografo … leggi tutto  (vita.it)

Fondo non autosufficienza, Forum Terzo Settore: “siamo ancora in attesa del Piano nazionale”

Il decreto di riparto è stato pubblicato in Gazzetta ufficiale. Speziale (Forum Terzo Settore): “Bene la ricostituzione del fondo a 500 milioni, ma siamo ancora in attesa del Piano triennale 2017-2019 per le non autosufficienze. Ed è irrisoria la quota destinata per la vita indipendente

Il Fondo non autosufficienza è in Gazzetta Ufficiale: il decreto di riparto (Dpcm 27 novembre 2017) è stato infatti pubblicato il 9 febbraio scorso. Prevede la ricostituzione del Fondo a 500 milioni e l’aumento, rispetto all’annualità precedente, dal 40 al 50% della quota vincolata alle disabilità gravissime, come Sla e demenze gravi … leggi tutto  (superabile.it)

Arte, il museo Benozzo Gozzoli accessibile ai disabili intellettivi

Il museo di Castelfiorentino, in provincia di Firenze, mette a disposizione una guida di lettura facilitata e un percorso educativo permanente, che aiuterà le persone con disabilità intellettiva a comprendere e fruire degli affreschi dell’artista fiorentino

Al Museo Comunale Benozzo Gozzoli di Castelfiorentino entra a sistema Museo per tutti, che consente alle persone con disabilità intellettiva, adulti e bambini, di godere delle opere del museo, attraverso un percorso di visita facilitato e inclusivo. Museo per tutti nasce da un’idea dall’associazione l’abilità onlus con il sostegno e il finanziamento della Fondazione De Agostini...

Non autosufficienze: un Decreto dai molti risvolti

Da pochi giorni è stato pubblicato il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri che ripartisce tra le Regioni il Fondo per le Non Autosufficienze

Sembra trattarsi di un atto di “ordinaria amministrazione”, ma ad un’analisi approfondita vi sono varie riflessioni da fare e anche qualche scoperta, sfuggevole a una lettura superficiale o ad un occhio poco esperto.

Ne abbiamo parlato con Vincenzo Falabella, presidente nazionale della FISH (Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap) … leggi tutto  (superando.it)

Una macchina cura i tremori del Parkinson

Una macchina capace di eliminare i tremori del Parkinson in tutto o in parte, nell’80% dei pazienti, senza invasività, senza chirurgia, senza dolore e senza effetti collaterali.

Non è fantascienza ma realtà, annuncia la Regione Veneto. L’apparecchiatura – spiega – è entrata in funzione per la prima volta in Italia all’ospedale Borgo Trento dell’azienda ospedaliera universitaria integrata di Verona, dove oggi è stata presentata al pubblico dopo un periodo di utilizzo che ha permesso di testarne l’efficacia. Presenti, fra gli altri, il governatore Luca Zaia, l’assessore alla Sanità Luca Coletto, il sindaco di Verona Federico Sboarina.

Il macchinario si chiama ‘MRgFUS’, Magnetic Resonance guided Focused Ultrasound, è prodotto in Israele ed è costato 7 milioni e 87mila euro, dei quali ...