Categoria Disabilità

In 10 anni ha ospitato 6 mila disabili ma ora rischia di chiudere…

Salvate il soldato Losetta. No, non stiamo parlando di una persona, anche se il gioco di parole ci riporta alla memoria il paracadutista ventiseienne James Francis Ryan e il film di Steven Spielberg, ma di un hotel, il Lago Losetta, tre stelle a Sestriere (To), con 20 stanze più tre suite interamente accessibili

Una peculiarità nel panorama turistico italiano che vede gli alberghi con una disponibilità limitata a una o due camere per disabili … leggi tutto  ( – invisibili.corriere.it)

L’evoluzione dell’ausilio dall’utile al dilettevole: i nuovi trend di prodotti e soluzioni per la disabilità

L’evoluzione delle soluzioni per la disabilità dall’ultima Exposanità: sempre più spazio ad oggetti che non considerano la persona disabile un “paziente” ma un consumatore con gusti ed esigenze vari

Si è chiusa sabato 21 aprile Exposanità, il principale salone dedicato alla sanità e riabilitazione in Italia. Nella quattro giorni che ci ha visto trasferire la redazione di disabili.com nel quartiere fieristico bolognese che ha ospitato la kermesse, abbiamo avuto modo di vedere da vicino, provare e conoscere le novità del mondo disabilità e riabilitazione in fatto di ausili e prodotti, ma non solo … leggi tutto  (disabili.com)

I disability manager italiani nel Registro Europeo per la Trasparenza

Con la recente iscrizione al Registro Europeo per la Trasparenza, la SIDIMA (Società Italiana Disability Manager) potrà intensificare i propri rapporti di collaborazione con le Istituzioni Europee, ma anche con i vari Paesi Membri dell’Unione, allo scopo di mettere in campo pratiche virtuose in favore e a sostegno delle persone con disabilità

E in tal senso, nelle prossime settimane proporrà la creazione della rete europea dei disability manager e la disseminazione dei corsi di perfezionamento in Disability Management in altri Paesi europei … leggi tutto  (s.b. – superando.it)

“Tikitaka”, bilancio di un anno d’impegno: per scardinare i luoghi comuni sulla disabilità

L’esperienza è iniziata, nel territorio di Monza, con la vittoria del bando “Welfare in azione” di Fondazione Cariplo. Obiettivo: rendere le comunità accoglienti e inclusive, attraverso sport, tempo libero e arte. Fulcro dell’attività: i sette “Lab”, che hanno coinvolto 150 persone

Sport, arte e divertimento per dire che la disabilità non è una “barriera” e che l’inclusione è bella e possibile, con l’aiuto di sport, musica e arte. E’ la scommessa lanciata un anno fa da “TikiTaja – Equiliberi di essere”, progetto che si è aggiudicato, nell’ambito di Desio e Monza, il bando della Fondazione Cariplo “Welfare in azione”.

E che oggi traccia il suo bilancio: “La scommessa è stata stravinta – riferiscono i promotori dell’iniziativa – Calcio, basket, musica, danza, sem...

Anna, diplomata assistente sessuale per disabili: «Nessuno li aiuta»

Mestrina, ha studiato a Bologna, ma la legge ancora non c’è: «Una battaglia da combattere»

Una scelta etica, ma anche coraggiosa. Così Anna, 33enne mestrina, spiega cosa l’ha spinta a intraprendere un percorso innovativo ed estremamente delicato, quella di «love giver», un’assistente sessuale per disabili.

Laureata in FIlosofia a Ca’ Foscari e specializzata in Bioetica all’Università di Padova, a ottobre Anna, prendendo spunto da un articolo di giornale in cui si parlava di questa figura in Svizzera, dove è legalmente riconosciuta, ha deciso di rivolgersi all’associazione Lovegiver di Bologna (www.lovegiver.it), fondata da Max Ulivieri, toscano di 38 anni … leggi tutto  (corriere.it)

Disabili cercano lavoro con il ‘VedoCurriculum’

Progetto dedicato a persone affette da Sindrome ‘X Fragile’

“Mi chiamo Valentina, ho 30 anni, vivo a Fabrica di Roma e sono sposata con Eugenio”. Si presenta così la giovane donna che, in un video, si muove fra casa, alla guida dell’auto, alla scuola materna dove collabora come cuoca. Circa tre minuti per raccontare l’essenziale delle sue competenze, titolo di studio, attività svolte, capacità di relazionarsi con gli altri.

Lo stesso fa Francesco, 24 anni, di Fano, che descrive la sua giornata, e si vede mentre serve al banco di un bar, mentre va a nuoto, mentre frequenta un corso di montaggio, mentre va in bicicletta e parla del suo cantante preferito, Jovanotti … leggi tutto  (ansa)

Se l’inquilino ideale è disabile e gay

A Zurigo la cooperativa d’abitazione Kalkbreite intende contrastare la discriminazione verso alcuni gruppi sociali con un nuovo progetto che favorirà chi fatica a trovare alloggio

Trenta percento di persone provenienti dal ceto basso, trenta percento circa di stranieri e venti percento di persone che preferiscono la bicicletta all’auto per il tragitto casa-lavoro ai quali si aggiunge un mix di genitori single (5%), persone senza occupazione (5%), disabili (5%), con identità di genere non binaria (1%) e coppie appartenenti alla comunità LGBTIQ (5%).

Sono le cifre abbozzate dalla cooperativa di abitazione zurighese Kalkbreite per individuare i criteri ideali di distribuzione delle future abitazioni della «Zollhaus», nuovo progetto che dovrebbe concretizzarsi entro il 2020 … leggi tutt...

Mondo Axia – Blog Le buone prassi: Penna adattata

Sara-Censoni2-penna-adattata-300x169PROBLEMA:  Impugnatura penna difficoltosa, per deficit pinza superiore pollice-indice

SOLUZIONE: Aumento volume della penna, ottenuto inserendola in un tappo di sughero … leggi tutto

Vai al Blog per vedere le foto ed altri ausili

 

Sclerosi multipla, ogni tre ore una diagnosi: nessun caso è uguale a un altro

Cronica, imprevedibile e invalidante: è la sclerosi multipla, una malattia autoimmune che nel mondo colpisce tre milioni di persone

L’Aism e l’Inps hanno presentato una nuova Comunicazione per la valutazione degli stati invalidanti nella sclerosi multipla rivolta alle commissioni medico legali. Ogni tre ore una persona riceve una diagnosi di sclerosi multipla. Fondamentale la diagnosi precoce

In Italia sono 114 mila le persone che vivono con la sclerosi multipla, tre milioni in tutto il mondo. Ogni tre ore una persona riceve una diagnosi di sclerosi multipla. L’Aism (Associazione italiana sclerosi multipla) e l’Inps (Istituto nazionale della previdenza sociale) hanno presentato ieri a Roma la nuova “Comunicazione tecnico scientifica per la valutazione degli stati invalidanti nella...

Alzheimer: ecco come la musica può aiutare a gestire i sintomi dalla malattia

Gli esperti: “Quando dai le cuffie a pazienti con demenza e fai partire una musica familiare, si animano. La musica è come un’ancora, che radica il paziente nella realtà”
Se ascoltando una canzone particolarmente commovente ogni volta abbiamo i brividi è grazie alla rete di salienza (salience  network) del cervello.
Questa regione rimane anche un’isola dei ricordi che è risparmiata dai danni dell’Alzheimer. Ora, i ricercatori dell’University of Utah stanno analizzando questa regione del cervello per sviluppare trattamenti basati sulla musica per alleviare l’ansia nei pazienti affetti da demenza … leggi tutto  (Beatrice Raso – meteoweb.eu)

Bologna, rampe per disabili sul Crescentone dopo Ferragosto

Finalmente c’è l’accordo con la Soprintendenza: i lavori partiranno alla fine della rassegna di cinema in piazza Maggiore

Ora c’è la certezza: le rampe che consentiranno ai disabili di salire e attraversare il Crescentone saranno realizzate. Il Comune, dopo mesi di progetti e discussioni con la Sovrintendenza, annuncia che il cuore di piazza Maggiore sarà finalmente accessibile a tutti dopo Ferragosto, quando sarà conclusa la rassegna di Sotto le stelle del cinema … leggi tutto  (repubblica bologna)

Madre e figlia, insieme contro la sclerosi multipla

La storia di una figlia e di sua madre, che scopre di avere la sclerosi multipla. Dopo il dolore, la forza e il coraggio di mantenere la famiglia unita e superare insieme tutti gli ostacoli, per non far vincere la malattia

Questa storia inizia quasi 15 anni fa. Racconta di una bambina, io, tra i banchi delle scuole medie un sabato mattina invernale di febbraio.

Stavo seguendo la lezione di grammatica. È incredibile come la vita ci faccia scordare chiavi, cose, persone e, allo stesso tempo, ci costringa a ricordare anche i più piccoli dettagli di eventi che vorremmo dimenticare leggi tutto  (giovanioltrelasm.it)

Dopo di noi: in cinque anni crollerà la capacità assistenziale dei caregiver

Il 35% delle famiglie metterebbe a disposizione un appartamento per il dopo di noi del proprio figlio e il 43% è disposto a mettersi insieme con altre famiglie. Il dato emerge dall’indagine di quattro cooperative sociali di Prato per progettare il dopo di noi. Nel giro di cinque anni triplicheranno le situazioni in cui i caregiver riusciranno a garantire solo un’assistenza bassa: dal 18% di oggi al 60%

Più di una famiglia su tre (il 35%) metterebbe a disposizione un appartamento per il dopo di noi del proprio figlio. E più di 4 su 10 (il 43%) è disposto a mettersi insieme con altri genitori/famiglie. È questa la sorprendente disponibilità delle famiglie di Prato rispetto ad una progettazione di servizi per il Dopo di Noi che emerge da un report promosso da quattro cooperative socia...

Sclerosi multipla e accertamento degli stati invalidanti: ecco le nuove linee guida

INPS e AISM aggiornano la Comunicazione tecnico scientifica per l’accertamento degli stati invalidanti correlati alla sclerosi multipla utile a migliorare la valutazione medico legale della persona con sclerosi multipla in sede di accertamenti per gli stati di invalidità, handicap e disabilità

E’ stata presentata ieri la nuova Comunicazione tecnico scientifica per l’accertamento degli stati invalidanti correlati alla sclerosi multipla, realizzata dall’INPS con AISM e la sua Fondazione FISM e con il patrocinio della SIN (Società Italiana di Neurologia) e della SNO (Società dei Neurologi, Neurochirurghi, Neuroradiologi Ospedalieri), con lo scopo di fornire ai medici ed operatori delle Commissioni Medico Legali in sede di valutazione dell’invalidità civile, dello stato di handicap,  ...

Detrazione Irpef: uno e più interventi per il superamento delle barriere

Per gli interventi iniziati negli anni precedenti e non conclusi è possibile poter calcolare il limite massimo delle spese ammesse a detrazione, tenendo conto delle spese già effettuate, fino a raggiungere l’importo complessivo concesso

La maggiore detrazione Irpef concessa (portata dal 36% su 48.000 euro, al 50% per un importo massimo di spesa di 96.000 euro) è stata prorogata fino a tutto il 2018 dalla legge di bilancio 2018 – Legge n. 205/17-.

Pertanto, anche per gli interventi per l’eliminazione delle barriere architettoniche, che rientrano tra quelli per il recupero edilizio ammessi al beneficio e realizzati sulla stessa unità immobiliare, iniziati negli anni precedenti, che siano di mera prosecuzione, è possibile calcolare il limite massimo delle spese tenendo conto di quanto sp...

Mobilità interprovinciale: riconosciuta la precedenza per assistenza genitore disabile

ll Giudice del Lavoro di Genova, Dott. Marcello Basilico, con la sentenza n. 473/2018, pubblicata in data 24/04/2018, ha accolto il ricorso avanzato da una docente di scuola primaria patrocinata dalla UIL SCUOLA Sportello decentrato di Corleone (PA) nella persona del sig. Vincenzo Gelardi,

Responsabile territoriale Uil Scuola – assistita dagli avvocati Marco Lo Giudice e Luigi Serino che aveva richiesto l’accertamento del suo diritto ad essere assegnata con precedenza ad una delle scuole da lei indicate nella propria domanda di mobilità, in ragione dell’essere figlia di genitore disabile in condizioni di gravità e di essere l’unica a potervi prestare assistenza … leggi tutto  (orizzonte scuola)