Categoria Welfare

Terzo Settore, un piano per lo sviluppo solidale regionale

Presentato al presidente Bonaccini e alla vicepresidente Gualmini le proposte del Forum del Terzo Settore Emilia-Romagna per il futuro della regione. Le priorità: contrasto alla fragilità sociale, alla povertà e a ogni forma di emarginazione; impegno nei confronti delle nuove generazioni; innovazione delle politiche abitative

Innovazione del welfare e ampliamento del concetto a cultura, sport e socialità. Trasparenza e riconoscimento del terzo settore. Co-progettazione con il pubblico e ridefinizione dei luoghi di programmazione e confronto. Impegno nella lotta a ogni forma di povertà ed emarginazione sociale.

Queste le priorità di lavoro tracciate dal Forum Terzo Settore Emilia Romagna nel documento “PSSR –Piano per lo Sviluppo Solidale Regionale”, presentato il 10 aprile al P...

Agenda sociale

agenda

Aprile       

Con tutti e come tutti. L’inclusione dei bambini e dei ragazzi con disabilità stranieri a scuola e nella società – Seminario Evento 27 aprile 2017 Luogo: Auditorium Scuola S. Caterina da Siena, via Monteverdi 6 – ore 14.00 Organizzatore: LEDHA Comune: Milano

In cronica attesa – XV Rapporto nazionale sulle politiche della cronicità Evento 27 aprile 2017 Luogo: Congressi Cavour, via Cavour, 50/a – ore 9.30 Organizzatore: Cittadinanzattiva Comune: Roma

Evoluzione e prospettive del progetto di vita alla luce delle nuove normative – Seminario Formazione 28 aprile 2017 Luogo: Auditorium Pietro Floridia, Piazza Matteotti Organizzatore: Anffas Onlus Modica Comune: Modica (Rg)

“Io posso… far festa!” – Manifestazione di solidarietà Evento 30 aprile 2017 Luogo: Piazza...

Sociale, Milanese (Osa): “Per Rsa serve sistema con regia nazionale”

Non è un problema di assenza in termini numerici, ciò che manca è il sistema di assistenza. Bisogna costruire un sistema con un’unica regia nazionale, con regole chiare che garantiscano uguaglianza tra i cittadini in termini geografici. Non è possibile accettare il ruolo di ultimi della classe”

A parlare è Giuseppe Milanese, presidente della cooperativa Osa e di FederazioneSanità Confcooperative, in merito al rapporto nazionale sulle residenze sanitarie assistite che illustra come, anche se gli investimenti per le Rsa sono in aumento del 15-20%, i posti in Italia sono insufficienti. Il nostro Paese, infatti, è fanalino di coda in Europa.

“Oltretutto in Italia c’è un gradiente enorme tra Nord e Sud: le regioni del Mezzogiorno hanno un decimo dei posti esistenti al Nord...

Fine vita, tutte le criticità della legge approvata alla Camera

Il disegno di legge sulle disposizioni anticipate di trattamento passa il primo scoglio e va al Senato

Ecco le principali argomentazioni di chi lo ritiene un testo contradditorio e pericoloso perché in grado di aprire nei fatti ad una eutanasia mascherata: dalle Dat vincolanti al ruolo del medico passando per idratazione e nutrizione come trattamenti sanitari

Primo via libera per la legge sulle disposizioni anticipate di trattamento (Dat) e dibattito che si concentra ora al Senato...

Dg sanità Bologna, ok a riunire ospedali

Dirigenti raccolgono sfida lanciata da sindaco Merola

“Siamo pronti a raccogliere la sfida lanciataci dal Sindaco di Bologna, Virginio Merola, e a lavorare insieme per riunire gli ospedali metropolitani.

Sappiamo che sarà un percorso complesso, ma siamo convinti che si tratti di un obiettivo tanto impegnativo quanto realizzabile”. Così in una nota congiunta Chiara Gibertoni, Antonella Messori e Andrea Rossi, Direttori Generali rispettivamente della Azienda Usl, dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Bologna e dell’Azienda Usl di Imola sulla proposta del primo cittadino di superare l’attuale assetto degli ospedali metropolitani … leggi tutto  (ansa)

Welfare: rapporto pubblico – privato per evitare lo smantellamento

Un libro frutto della ricognizione sulle “forme di compartecipazione esistenti a livello europeo e italiano per finanziare la sfera del sociale e del welfare” è stato presentato da Pierciro Galeone, direttore della fondazione Ifel, questa mattina nella Casa dei Comuni in occasione di Tempo di Libri

Un volume da cui emerge che “l’Italia non fa brutta figura”, anzi, si difende bene, anche se avrebbe bisogno di maggiore chiarezza normativa per poter incidere in maniera nuova su questo fronte.

Questa esigenza è stata sottolineata dal moderatore dell’incontro, Pier Attilio Superti, Segretario generale di Anci Lombardia, per il quale, vista la necessità di “lavorare per recuperare il capitale sociale e ricostruire politiche di comunità”, è necessario disporre di “norme semplici e costanti ne...

Superticket: cos’è e chi lo applica

Si chiamano superticket ma a differenza di quanto può far credere il loro nome, non rappresentano una stangata sui normali ticket sanitari

Ieri sono finiti al centro della prima riunione che si è svolta tra il ministero della Salute e alcuni rappresentati delle regioni per discutere della revisione dei ticket. “L’obiettivo – ha detto l’assessore alla Sanità della Regione Veneto, Luca Coletto – è l’abolizione dei ticket sulle visite specialistiche, che sono quelli che hanno creato disuguaglianze tra i cittadini”.

Tra le ipotesi al vaglio per compensare i mancati introiti del valore dei superticket c’è anche quella di “far diventare a pagamento i codici verdi” … leggi tutto  (adnkronos)

Gimbe sul Def: Profondo rosso per Ssn, a rischio qualità cure e anni di vita

Nel 2019 l’Italia spenderà solo il 6,4% del Pil, soglia d’allarme

Sempre meno soldi alla sanità pubblica. Con il rischio di diminuire la possibilità di accesso alle cure, la loro qualità e perfino di ‘erodere’ gli anni da vivere dei cittadini, riducendo l’aspettativa di vita. E’ la conclusione che la Fondazione Gimbe trae dall’analisi del Documento di economia e finanza 2017, da oggi all’esame della commissione Sanità del Senato.

Secondo il Def nel triennio 2018-2020 il Pil nominale dovrebbe crescere in media del 2,9% l’anno, mentre l’incremento della spesa sanitaria dovrebbe attestarsi su tasso medio annuo dell’1,3%...

Anticipo pensionistico “sociale”, anche i caregiver potranno richiederlo

Tre le categorie di lavoratori che potranno richiedere, a partire dal prossimo mese e fino a 30 giugno, l’anticipo pensionistico senza oneri: disoccupati senza ammortizzatori sociali, caregiver familiari e lavoratori di settori usuranti. Requisiti obbligatori: 63 anni di età e 36 anni di anzianità contributiva. Inca: “Non sarà una passeggiata”

Per alcuni lavoratori il 1 maggio ci sarà un motivo in più per far festa: è infatti il giorno fissato (salvo ritardi dell’ultimo momento) per il debutto del cosiddetto “Ape sociale”, l’anticipo pensionistico agevolato, che permetterà ad alcune categorie “svantaggiate” di andare in pensione prima del termine previsto dalla norma generale.

A beneficiare di questa misura saranno tre categorie di lavoratori, che entro il 2017 compiano 63 a...

Caregiver familiari: un mese dedicato tra cinema, workshop e laboratori

La settima edizione della manifestazione dedicata a chi assiste un familiare disabile o malato propone diversi appuntamenti, tra cinema, workshop e laboratori. Il 19 maggio verranno presentate le linee attuative della Legge della Regione Emilia-Romagna per il riconoscimento ed il sostegno del Caregiver familiare

Prenderà il via il 3 maggio la settima edizione del Caregiver Day: la rassegna promossa da Regione Emilia Romagna, Unione Terre d’Argine, Cooperativa Anziani e non solo, Servizio sanitario regionale e associazione Carer, e mirata a riflettere e confrontarsi sul tema dei caregiver familiari.

In programma anche quest’anno diversi appuntamenti. Si parte con la rassegna cinematografica “Declinazioni di cura”,  con la proiezione nei comuni del modenese di cinque film per  far luce sull...

Cos’è la ricetta medica e quando è obbligatoria

Cos’è la ricetta medica, quali sono le tipologie, le modalità d’uso e per quali farmaci è obbligatoria

Altroconsumo, l’associazione per la tutela e difesa dei consumatori, spiega in ‘Diritti in Salute’ tutto ciò che è opportuno sapere sulla ricetta medica. Obiettivo del progetto ‘Diritti in salute‘, nato dalla collaborazione tra Altroconsumo e Acu (Associazione consumatori utenti) e finanziato dal ministero dello Sviluppo economico, è dare una risposta ai dubbi più comuni in materia sanitaria.

Ecco, in sintesi, le principali informazioni utili ai cittadini, negli approfondimenti dedicati alle varie tipologie di utilizzo della ricetta medica … leggi tutto  (adnkronos)

La mente? E’ un Gioco molto prezioso

Associazione “Giovani nel Tempo”. Un sala giochi dedicata alla mente per ritrovare il sorriso a Bologna. Intervista a Laura Guidi, presidente dell’organizzazione

L’Associazione (*) è stata costituita nel 2015 da un Progetto nato nel 2009 che ha visto la sua prima presentazione ufficiale nel 2012, quando le tre scatole di gioco da tavolo fatte realizzare a grandi creatori di giochi e testati in diversi tipi di strutture da geriatri, psicologi, operatori e famigliari, sono state presentate a Bologna alla presenza del Prof. Rabih Chattat, Professore di Psicologia Clinica presso l’Università di Bologna, e del Testimonial Pietro Mennea.

Il tema di come tenere allenata la nostra mente, uno straordinario mix tra intelligenza e memoria, sta sempre più espandendosi sia negli interessi ...

Meno disagi per minori disabili, protocollo intesa tra Inps, Gaslini, Bambin Gesù e Meyer

È stato presentato alla stampa oggi a Roma il Protocollo sperimentale di intesa volto a ridurre il disagio dei minori disabili e delle loro famiglie nell’iter sanitario per il riconoscimento delle prestazioni assistenziali di invalidità e di handicap alle quali hanno diritto

Il Protocollo sperimentale, di durata 18 mesi, è stato sottoscritto dall’Inps e dagli Ospedali Bambino Gesù di Roma, Gaslini di Genova, e dall’Azienda Ospedaliero-Universitaria Meyer di Firenze.

Questo protocollo permetterà ai medici di queste strutture di utilizzare il “certificato specialistico pediatrico”, grazie al quale sarà possibile acquisire fin da subito – durante il ricovero o cura presso le Strutture sanitarie – tutti gli elementi necessari alla valutazione medico legale, evitando al minore eventua...