Categoria Welfare

Disabili: Cassazione, ok congedi anche solo per notte

Non si puo’ ritenere – afferma la Cassazione nel verdetto 29062 – “che l’assistenza che legittima il beneficio del congedo straordinario possa intendersi esclusiva al punto da impedire a chi la offre di dedicare spazi temporali adeguati alle personali esigenze di vita, quali la cura dei propri interessi personali e familiari,

oltre alle ordinarie necessita’ di riposo e di recupero delle energie psico-fisiche, sempre che risultino complessivamente salvaguardati i connotati essenziali di un intervento assistenziale che deve avere carattere permanente, continuativo e globale nella sfera individuale e di relazione del disabile” … leggi tutto  (ansa)

Per Boeri (INPS) l’indennità di accompagnamento va ripensata

Il Presidente dell’INPS, Tito Boeri, è intervenuto al convegno “A ciascuno il suo welfare. Bisogni mutevoli, scelte individuali, risposte integrate”, organizzato a Roma da Unipol-Unisalute, toccando anche il tema della non autosufficienza

Ne riporta il Sole 24 Ore, dove  si leggono le parole di Boeri: “Sul fronte del Welfare, dal nostro osservatorio, constatiamo che c’è ancora moltissimo da fare. Il sistema di protezione sociale presenta infatti lacune molto vistose, a cominciare dalla non autosufficienza, che nel 2060 stimiamo inciderà sul Pil per il 3,2-3,3%” … leggi tutto  (disabili.com)

Dopo di noi, ecco la prima Relazione al Parlamento

L’analisi di tutte le programmazioni regionali in 280 pagine. Il 55% delle risorse va a percorsi che sostengono l’abitare autonomo (lettere a e b), il 30% delle risorse alle soluzioni alloggiative innovative (lettera d). Le minori entrate legate alle agevolazioni fiscali? Resteranno nel Fondo per il Dopo di Noi

Il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali ha inviato al Parlamento la prima Relazione sullo stato di attuazione della legge 112/2016 recante “Disposizioni in materia di assistenza in favore delle persone con disabilità grave prive del sostegno familiare”, il cosiddetto “Dopo di noi”. La legge, in vigore dal giugno 2016, ha introdotto per la prima volta nel nostro ordinamento specifiche tutele per le persone con gravi disabilità quando viene meno il sostegno familiare … leg...

Ricoveri temporanei e compatibilità con la Legge 104/92

Quali sono le eccezioni che consentono di usufruire dei permessi ex L.104/92 anche in caso di ricovero?

Torniamo sulla questione Legge 104 e permessi correlati. Di seguito abbiamo affrontato la questione a partire dalla domanda di una lettrice. Risponde l’avvocato Roberto Colicchia.

Buongiorno, ho mia madre invalida ricoverata in ospedale per frattura scomposta omero e femore in attesa di intervento. Io ho la Legge 104/92 ma mi dicono che non ne posso usufruire, il problema è che lei non puó mangiare da sola e in ospedale mi hanno detto che loro la aiutano se hanno tempo.  Ho chiesto se mi scrivevano sul certificato di ricovero che ha bisogno di assistenza ma mi é stato negato, che altro posso fare? E’ vero che anche per ricovero temporaneo non posso usufruire della Legge 104? 

Visite accertamento invalidità minorenni – Protocollo d’intesa per la tutela dei minori disabili

Il protocollo sperimentale per medici di strutture ospedaliere e sanitarie permetterà di acquisire fin da subito gli elementi di valutazione medico legale, evitando al minore ulteriori esami e accertamenti

È stato pubblicato il protocollo sperimentale di intesa sottoscritto dall’INPS e dagli ospedali Bambino Gesù di Roma, Gaslini di Genova e dall’Azienda Ospedaliero-Universitaria Meyer di Firenze, volto a ridurre il disagio dei minori disabili e delle loro famiglie nell’iter sanitario per il riconoscimento delle prestazioni assistenziali di invalidità e di handicap alle quali hanno diritto … leggi tutto  (di Gabriela Maucci – superabile.it)

Caregiver, Fondo nazionale per chi si prende cura dei familiari. “In Emilia-Romagna la prima legge”

Sessanta milioni in 3 anni. La vicepresidente Gualmini: “L’approvazione all’unanimità in commissione bilancio del Senato dell’emendamento 30 bis, che introduce il primo Fondo nazionale per i caregiver, è una notizia rivoluzionaria. Ed è ciò che volevamo”

“L’approvazione all’unanimità in commissione bilancio del Senato dell’emendamento 30 bis, che introduce il primo Fondo nazionale per i caregiver è una notizia rivoluzionaria”. Lo dichiara la vicepresidente e assessore al Welfare della Regione Emilia-Romagna, Elisabetta Gualmini, commentando la notizia dell’emendamento alla manovra, che istituisce il Fondo destinato a chi presta assistenza a familiari non autosufficienti e gravemente disabili.

“Siamo stati la prima regione a introdurre la legge regionale sui caregiver- sottoline...

Dopo di noi, cosa hanno “in mente” le Regioni: gli “indirizzi programmatici”

Prima relazione al Parlamento sullo stato di attuazione della legge 112/2016: al Nord le risorse andranno soprattutto per realizzare alloggi (37%), al Centro per la deistituzionalizzazione (40%), al Sud per la domiciliarità (fino al 60%)

E’ ancora troppo presto per dire cosa stiano facendo le regioni per il “dopo di noi”, a un anno dall’approvazione della legge. Gli interventi ancora non sono stati attuati, ma in compenso la programmazione è stata fatta e resa nota dalle singole regioni.

Ora, il ministero del Lavoro ha prodotto anche un quadro d’insieme, raccogliendo nella prima Relazione al Parlamento sull’attuazione della legge i diversi documenti programmatici pervenuti dai territori (inclusi come schede nella relazione): “gli indirizzi di programmazione regionali sono stati comun...

Disabili. Italia sotto la media UE per le indennità di invalidità

La percentuale delle prestazioni di invalidità raggiunge in media il 7,3% della spesa complessiva per la protezione sociale, ma varia significativamente tra gli Stati membri dell’Ue

Si passa dai Paesi che vi dedicano più del 10%: Danimarca (12,9%), Croazia (12,2%), Svezia (12,0%), Estonia (11,8%), Lussemburgo (11,4%) e Finlandia (10,9%). A Paesi sotto il 4%: Cipro (3,2%) e Malta (3,7%). L’Italia sta in mezzo con il 5,9%, poco sotto Irlanda e Regno Unito (entrambi al 6,0%) … leggi tutto  (quotidiano sanità)

Caregiver: la conferma di un ruolo strategico

I caregiver familiari – lo ricordiamo – sono coloro che si prendono cura, al di fuori di un contesto professionale e retribuito, di una persona, generalmente un familiare, assicurandole l’assistenza e il supporto necessari a causa dell’età, di una menomazione o di una patologia

Su tali figure annotiamo la pubblicazione di uno studio del CENSIS, che al pari di precedenti ricerche, conferma come l’attività di cura determini impatti significativi nella vita lavorativa e sociale, nell’uso del tempo libero e nello stato di salute dei caregiver intervistati … leggi tutto  (di Daniela Bucci – superando.it)

In Italia sono oltre 4,3 milioni le persone disabili

L’Osservatorio Nazionale della Salute nelle Regioni Italiane ha pubblicato un focus sulla condizione delle persone con disabilità nel nostro Paese. Si denuncia un forte ritardo nel processo di inclusione delle persone disabili e un’insufficienza generalizzata dei servizi di Welfare. Tutto ricade sulle spalle delle famiglie, per chi non è solo

In Italia si stima che siano circa 4 milioni e 360 mila le persone che hanno una disabilità: si tratta del 7,2% della popolazione, la maggior parte delle quali ha oltre 65 anni e vive nelle regioni del Mezzogiorno.

“L’inclusione sociale di queste persone è ancora lontana” e persistono “numerose criticità, a fronte di una normativa nazionale che ha posto come principale obiettivo delle politiche sociali quello dell’inclusione sociale delle persone c...

Bologna. Gruppo di incontro per genitori con figli disabili

(e per altri componenti del nucleo familiare interessati)

Il progetto “Genitori Insieme” è un’occasione per i genitori ed affini, di ragazzi disabili di avere uno spazio dedicato dove potersi confrontare in gruppo con l’aiuto di esperti sulla fase di vita che stanno vivendo i ragazzi e le ragazze disabili ed essi stessi.

Viene proposta una forma innovativa e sperimentale dove accanto agli incontri di gruppo si potrà usufruire di specifici momenti di formazione (incontri con esperti).

Tra le tematiche trattate: la gestione delle emozioni negative e positive nella relazione genitori e figli; i figli e il loro mondo interiore (la percezione della propria diversità, ferite, desideri e speranze); il rapporto tra il figlio e le persone per lui significative (diffidenze, tensioni, oppo...

Osservatorio salute. I disabili? Sempre più anziani e troppo soli

In vista della Giornata nazionale, l’Osservatorio della Salute nelle Regioni mostra i dati: per i 4.5 milioni di disabili italiani ci sono meno possibilità di istruzione e lavoro e meno investimenti

L’Italia è in forte ritardo nell’inclusione sociale delle persone con disabilità: pochi i servizi e le forme di assistenza strutturata, il cui onere ricade sulle famiglie sempre piùi n difficoltà.

Domenica si celebra la Giornata internazionale delle Persone con disabilità e gli esperti dell’Osservatorio nazionale della Salute nelle Regioni Italiane (con sede presso l’Università Cattolica di Roma), fanno il punto: sono quasi 4 milioni e mezzo le persone con disabilità nel nostro Paese – la maggior parte con età sopra i 65 anni e abitante al Sud – e oltre un terzo vive da solo (il 42% ...

Giornata della disabilità 2017 – Appuntamenti in Italia

Giornata mondiale della disabilità 2017: Ramonda la presenta a … (targatocn.it)

Giornata Internazionale della Disabilità: le iniziative a Padova (padovaoggi)

FlashMob per la “giornata mondiale dei diritti delle persone con … (approfondimenti-la nazione)

Anffas Onlus celebra la Giornata Internazionale delle persone con … (il tempo)

Anche in provincia di Foggia si celebra la Giornata internazionale delle persone con disabilità (foggiatoday)

Giornata internazionale delle persone con disabilità (vivi enna)

I giovani al centro della Giornata internazionale delle persone con disabilità di Montesilvano (notizie d’abruzzo)

Roma Capitale aderisce alla Giornata delle persone con disabilità (askanews)

L’Aquila si prepara alla ‘Giornata delle persone con disabilità’: gli appuntamenti (news town...

Disabilità, in Italia pochi i servizi e le forme di assistenza. L’onere ricade sulle famiglie

In occasione della Giornata Internazionale delle Persone con Disabilità, che si celebra domenica 3 dicembre, il punto degli esperti dell’Osservatorio Nazionale della Salute nelle  Regioni Italiane, che ha sede presso l’Università Cattolica di Roma

Sono circa 4 milioni e mezzo le persone con disabilità nel nostro Paese. Sostanzialmente inattuate la Convenzione ONU recepita dal nostro Paese nel 2009 e la legge 104 del 1992. Oltre un terzo delle persone disabili vive da solo , quindi con maggiore rischio di vulnerabilità.

Inoltre, le persone con disabilità hanno un livello di istruzione mediamente più basso e accedono di meno al lavoro rispetto alla popolazione generale, penalizzate soprattutto le donne...

Mondo AXIA promuove – Community Center e Welfare Territoriale: NON LASCIAMOLI SOLI

Venerdì 1 dicembre Centro Civico “Borgatti” – via Marco Polo 51, Bologna – Sala Blu Dalle 16.00 alle 19.00

Associazione Giovani nel Tempo presenta:

NON LASCIAMOLI SOLI

Giochiamo sul serio

Far giocare con Verba Volant – Presentazione dell’Associazione – Formazione dei tavoli per giocare – Spiegazione regole del gioco

Qui il sito dell’associazione

L’iniziativa intende allargare la gamma di servizi e opportunità per i cittadini e le associazioni del Quartiere Navile. In particolare si intendono attivare ulteriori sportelli per il cittadino nell’ambito delle tematiche degli anziani e all’invecchiamento attivo ed alle famiglie con disabili, e contemporaneamente consolidare le attività di coordinamento della Rete in termini di Centro di Comunità.

   

Res: in due mesi arrivate 6.100 domande. Dalla Regione altri 16,5 milioni per la non autosufficienza

Res, ecco i dati ufficiali. La vicepresidente Gualmini in Aula: “Uno strumento nuovo, che dimostra di funzionare molto bene. La messa in atto di nuove politiche richiede competenza, serietà e tempo”. Altri 16,5 milioni di euro al Fondo per la non autosufficienza

Sono 6.100, in Emilia-Romagna, le domande presentate per il Reddito di solidarietà (Res) a due mesi dal suo avvio. Uno strumento concreto per aiutare le persone in grave difficoltà economica, che si sta dimostrando efficace.

Dalla Regione arriva poi un ulteriore sostegno per le persone bisognose di assistenza, soprattutto quelle con disabilità: 16,5 milioni andranno infatti a finanziare il Fondo per la non autosufficienza...