Daily Archives 1 febbraio 2017

THEORIA DEGLI AFFETTI – osservatorio poetico sulla vecchiaia (audio) #2

radio wikipediaTre Soldi entra in una casa di riposo nel modenese: l’incrocio delle storie, la sfera del ricordo, l’amore nella vecchiaia e nella demenza, l’accudimento, la cura, il fine vita, il morire come processo della comunità

L’intenzione di ricucire lo strappo tra Casa di Riposo e Città. Un progetto a cura di Isabella Bordoni … leggi tutto  (radio 3 RAI)

Genealogia. Ogni ospite ha una storia e ogni operatore ha una storia. L’incrocio delle storie. Muovere sensibilità reciproche. La vita di Francesca, attraverso il marito che insieme alla struttura la accudisce.

Ascolta la seconda puntata

Con quest’app i musicisti disabili suonano con lo sguardo (video)

play-videoPermettere a tutti i disabili motori di diventare compositori musicali, sfruttando unicamente la forza del loro sguardo

È con questo obiettivo che è stato creato “The Eye Harp: un’app scaricabile su smartphone e tablet. Dotandosi del supporto di una macchina fotografica speciale in grado di rilevare anche i più piccoli spostamenti, trasforma ogni movimento dell’occhio in un suono corrispondente. L’insieme dei suoni, poi, dà vita a quella che è in tutto e per tutto una melodia … leggi tutto  (di Angelica Basile / west-info.eu)

Altre notizie

webToilette senza scritta per i disabili (la sicilia)

Navi Antiche e accesso ai disabili: sopralluogo ‘al veleno’ (pisatoday)

Alatri – Bando “Vita indipendente ed inclusione sociale dei disabili” (tg24.info)

Collocamento disabili: dal 2017 l’obbligo scatta anche senza nuove … (ipsoa editore)

Disabili: prorogato il termine per il bando sull’adattamento domestico (pisatoday)

«No ai disabili in aule affollate»: ​Ischia vince la sfida con il Miur

*Lucca, bidelli scioperano e bimbo torna a casa soloLa «Buona Scuola» e la spending review non vanno d’accordo. Soprattutto se c’è da difendere i diritti dei ragazzi, a cominciare dai disabili

Diritti «incomprimibili», come ha stabilito la Corte Costituzionale che, dichiarando l’illegittimità di una legge abruzzese che lasciava prevalere gli interessi della finanza pubblica, lo scorso dicembre ha chiarito che «è la garanzia dei diritti incomprimibili a incidere sul bilancio e non l’equilibrio di questo a condizionarne la doverosa erogazione» … leggi tutto  (di Ciro Cenatiempo – il mattino)

Io, le protesi e quel sorriso che si spegneva

Trovo questa foto e guardandola mi viene da sorridere dolcemente

Fino a un po’ di anni fa non mi sarebbe piaciuto guardarla, perché non vedevo me stessa.

Con quelle protesi, da bambina ci giocavo, poi le usavo per nascondermi o per proteggermi dagli sguardi degli altri … leggi tutto  (di – invisibili.corriere.it)

Il Disability Management: spunti di riflessione

Disability & Case ManagerÈ necessario ripensare l’assunzione di lavoratori disabili alla luce delle positività che possono portare all’azienda non solo in termini immediatamente economici

La nostra società è sempre più multietnica, multilingue e multiculturale e le aziende sono sempre più lo specchio di queste pluralità. L’allungamento della vita media e della vita lavorativa hanno portato all’esigenza di ripensare il rapporto persona-lavoro. Circa un milione di malati di cancro sono in età da lavoro (Fonte Favo e Censis) e sono equiparati quindi ai lavoratori con disabilità.

Tali profondi mutamenti della società odierna stanno determinando un cambiamento nelle teorie organizzative aziendali che sono sempre più orientate al Diversity e al Disability Management, ossia alla gestione di tutte le f...

Contributi alle scuole paritarie che accolgono alunni con disabilità

scuola maturitàIl finanziamento sarà ripartito secondo modalità e criteri definiti con decreto del Ministro dell’istruzione, dell’università e della ricerca

Con l’art. 1 comma 616 della Legge 11 dicembre 2016 n. 232 (Bilancio di previsione dello Stato per l’anno finanziario 2017), lo Stato finanzia le scuole paritarie che accolgono alunni con disabilità con un contributo di 23,4 milioni di euro annui, a decorrere dall’anno 2017.

Il suddetto comma quindi, sostituisce l’articolo 1-quinquies del decreto-legge 29 marzo 2016, n. 42, convertito, con modificazioni, dalla legge 26 maggio 2016, n. 89, che stanziava 12,2 milioni di euro annui … leggi tutto  (superabile.it)

Ambasciatori aziendali della disabilità

disabili-lavoro-3«Spesso – scrive Simone Fanti – è il non sapersi rapportare e la paura di sbagliare a rendere difficile il dialogo tra le persone

Aprendo quindi uno spiraglio in questo senso – ciò di cui si è parlato durante un recente corso formativo a Firenze, con la partecipazione di veri e propri “ambasciatori della disabilità in azienda” -, si possono abbattere le barriere e iniziare un dialogo aperto e schietto.

Penso infatti che per avviare un vero processo di inclusione nel lavoro, il cambiamento debba avvenire dal basso, direttamente dai colleghi del lavoratore con disabilità» … leggi tutto  (di Simone Fanti – superando.it)

Così gli autistici chiedono “un minuto di pazienza” (video)

play-videoPer gli autistici che hanno difficoltà a esprimersi niente più sguardi imbarazzati da parte di baristi o commessi

Una nuova app consente loro di avvisare per esempio il personale di un negozio che si ha bisogno di più tempo per formulare una frase. JAM Card, questo il suo nome, permette di mostrare tramite il proprio smartphone frasi come “Dammi solo un minuto” o “Abbi un po’ di pazienza ho una difficoltà di apprendimento” … leggi tutto  (di Beatrice Credi / west-info.eu)

Anziani, 2,5 milioni scelgono la domiciliarità: ecco come cambia l’assistenza

assistenza anzianiCase di riposo, assistenti familiari, assegni di cura: in Italia sempre più anziani ricorrono alla domiciliarità, mentre sono solo poco più di 278 mila quelli che trovano assistenza nelle strutture

A fare il punto è l’ultima indagine dell’Auser che sarà presentata il 9 febbraio alla Camera dei deputati

Case di riposo, assistenti familiari, assegni di cura, assistenza domiciliare: in Italia 2,5 milioni di anziani ricorrono alla domiciliarità, mentre poco più di 278 mila trovano assistenza nelle strutture. Un modello questo che, secondo Auser, “sta mostrando forti limiti di inadeguatezza”.

L’organizzazione ha monitorato il cambiamento dell’assistenza agli anziani nel nostro paese con un’indagine – “Domiciliarità e Residenzialità per l’invecchiamento attivo” – che fotografa “senz...

La vera ‘tazzulella e cafè’ la fa un gruppo di giovani Down

napoliInaugurato alle falde del Vesuvio un bar gestito interamente da ragazzi Down

Mario, Maria Rosaria, Ilaria, Giovanni, Francesca, sono solo alcuni dei nomi dei giovani con trisomia 21 che da oggi serviranno caffè, spremute e aperitivi al Ké Bar di Pozzuoli (NA), in piena autonomia, ma sotto lo sguardo vigile di un tutor, lì pronto ad aiutarli.

A dar vita al progetto, l’associazione Bottega dei semplici pensieri di Quarto (NA) … leggi tutto  (di Annalisa Lista / west-info.eu)

Sanità, Aifi: “Da Roi affermazioni false, intervenga il ministero”

fisioterapiaSorpresi e dispiaciuti“. Così i fisioterapisti dell’Aifi nel constatare come il Registro degli Osteopati d’Italia (Roi) attribuisca la colpa del ritardo dell’approvazione del Ddl Lorenzin proprio ai fisioterapisti, “invece sempre stati in prima linea per chiederne l’accelerazione accanto alle professioni sanitarie”

Infatti, spiega il presidente Aifi, Mauro Tavarnelli, “contrariamente a quanto sostenuto dal Roi, i fisioterapisti sono molto preoccupati della salute degli italiani e proprio per questo motivo siamo intervenuti nel dibattito sul riconoscimento dell’osteopatia, ovvero per correggere le affermazioni false o tendenziose dei vari osteopati”.

In particolare, “ricordo alla presidente Paola Sciomachen che l’esistenza di linee guida del trattamento osteopatico...