Daily Archives 7 luglio 2017

Toscana, 26 musicisti disabili formano un’orchestra

E’ il progetto ‘In-Orchestra’, dove ragazzi e ragazze con disabilità intellettiva e autismo, accompagnati da musicisti professionisti, si esercitano per formare un’orchestra sinfonica

Ventisei giovani con disabilità intellettiva e autismo (dai 10 ai 31 anni) imparano a diventare musicisti per formare un’orchestra sinfonica grazie all’impiego delle metodologie Esagramma, che prevede il coinvolgimento attivo di allievi e terapeuti in piccoli gruppi orchestrali integrati.

E’ il progetto toscano “In-Orchestra”, promosso dalla Scuola di Musica di Fiesole, dalla Fondazione Sequeri Esagramma Onlus di Milano e dalla Fondazione Spazio Reale, oltre a due partner stranieri, il Centre de la Gabrielle-MFPass (Francia), e la Usak University (Turchia) … leggi tutto  (redattore so...

Si lavora alla Convenzione per i disabili che studiano all’estero

Chiedono uno Statuto internazionale a tutela degli studenti disabili

A volerlo all’ONU sono state tre associazioni francesi (CGE, Fédéeh e Hanploi DAC) per limitare il più possibile le discriminazioni e le difficoltà che incontrano quei circa 24mila giovani con handicap nel mondo (numero che aumenta del 13% l’anno) che fanno le valigie per studiare in un paese diverso da quello di nascita.

La Carta dei diritti proposto dagli attivisti d’Oltralpe ha quattro assi portanti … leggi tutto  (di Beatrice Credi / west-info.eu)

Barriere architettoniche e poche ore di sostegno: aumentano i disabili ma le scuole restano indietro

Da un lato aumentano gli studenti portatori di handicap fisici o mentali, dall’altro lato le scuole non riescono ad accogliere adeguatamente questi alunni speciali

Lo fa sapere l’Istat, rilevando che negli ultimi otto anni i minori disabili sono aumentati.

In base ai dati del rapporto dell’Istituto di Statistica, nella scuola dell’infanzia, gli alunni disabili sono passati dal 2,1% del 2007 al 3,2% del 2015, ma le cure e le attenzioni nei loro confronti sono state inversamente proporzionali … leggi tutto  (la tecnica della scuola)

Roma: appello onlus disabili sotto sfratto, ‘non cacciateci’ (video)

“Chiediamo una delibera che conceda proroga comodato d’uso”

“Non cacciateci, vogliamo restare qui, questa è casa nostra”. E’ l’appello lanciato ai microfoni di Ansa.it da Carlo, Marilù, Piergiorgio e Filippo, alcuni dei disabili dell’associazione Hagape 2000 di Roma i cui locali di via Pullino, 71, nel quartiere Garbatella, sono sotto sfratto (LE FOTO) … leggi tutto  (ansa)

Qui il video

#Basilicatasenzabarriere: un tour per l’inclusione sociale delle persone con sclerosi multipla

Oggi pubblichiamo il primo di una serie di post che racconteranno un importante progetto volto a promuovere l’inclusione sociale delle persone con sclerosi multipla, attraverso percorsi di turismo accessibile

L’iniziativa è nata dall’idea e dall’impegno del gruppo Young della Sezione provinciale AISM di Potenza.

Per noi volontari AISM under 35, il 2016 è stato un anno davvero importante. Per la prima volta, infatti, abbiamo avuto l’opportunità di lavorare concretamente alla realizzazione di un progetto che promuove l’inclusione sociale delle persone con sclerosi multipla.

Nell’ambito del programma nazionale Young, AISM ha deciso di lanciarci questa sfida chiedendoci di realizzare un progetto innovativo, ripetibile nel tempo e che, oltre a coinvolgere le persone con SM, promu...

Volontariato e associazioni, oltre 7000 realtà in Emilia-Romagna. Terzo Settore, legge e Osservatorio

Emilia-Romagna tra le regioni in Italia con il maggior numero di istituzioni no profit, oltre 7.000. Al via il disegno di legge della Regione per valorizzare questo patrimonio e semplificare il sistema: meno burocrazia e nasce l’Osservatorio del Terzo Settore. Gualmini: “Un nuovo sistema di rappresentanza”

3.993 associazioni, oltre 3.000 organizzazioni di volontariato e 729 cooperative sociali. Questa la fotografia del Terzo Settore in Emilia-Romagna, tra le regioni in Italia con il maggior numero di istituzioni no profit, che sono quindi oltre 7.000...

Reggiseno tamarro su deambulatore…saremo disabili, ma siamo donne

Faceva caldo e voltandomi, cercando di accendere il ventilatore, ho visualizzato una foto nella galleria del mio smartphone

Era uno scatto, che avevo realizzato in casa tempo fa, perché mi sembrava significativo.

Ritraeva il mio reggiseno leopardato, appoggiato sul mio deambulatore. Immediatamente mi è sorto il desiderio di pubblicare la foto sul mio profilo facebook, con la didascalia indicata nel titolo … leggi tutto  (di Noria Nalli)

I “campi solari” per persone con disabilità visiva e pluridisabilità

Anche quest’anno sono in programma in tutta la Penisola i “campi solari” (o “campi educativi-riabilitativi estivi”) dell’IRIFOR, l’Istituto per la Ricerca, la Formazione e la Riabilitazione dell’UICI (Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti),

rivolti a ragazzi e adulti con disabilità visiva e anche con disabilità aggiuntive, iniziative basate su attività che, per la propria caratteristica educativa e riabilitativa, possono favorire, o addirittura accelerare, il reale inserimento sociale delle persone minorate della vista o con problematiche di pluridisabilità … leggi tutto  (s.b. – superando.it)

Sporthabile, in Toscana 50 circoli sportivi ottengono certificato su accessibilità

Una targa che certifica l’accessibilità nei circoli sportivi affissa in ogni circolo o associazione sportiva che rispetta gli standard per disabili. La Regione rifinanzia il progetto del Comitato paralimpico

Una targa che certifica l’accessibilità nei circoli sportivi. E’ il progetto Sporthabile, che la Regione Toscana continua a finanziare attraverso il Comitato paralimpico toscano, anche per quest’anno. Sono al momento quasi cinquanta i circoli sportivi che hanno ottenuto la targa, ma altrettanti si stanno attrezzando.

“E’ con soddisfazione – ha detto l’assessore regionale al sociale Stefania Saccardi – che rilanciamo il progetto Sporthabile, il cui scopo è creare centri d’eccellenza dello sport per disabili, concretamente accessibili e con personale qualificato e preparato...

Trasferimenti docenti e disabilità: quanti abusano della legge 104?

Al sud boom di docenti trasferiti grazie alla legge 104. Sono davvero tutti disabili?

Anche quest’anno, nel periodo estivo, si stanno svolgendo le operazioni di mobilità territoriale dei docenti. Alcuni hanno ottenuto trasferimento, altri sono ancora in attesa di sapere, molti sono rimasti ancora una volta delusi e si chiedono come mai, dopo tanti anni di servizio, non siano riusciti anche questanno a tornare a casa. Spesso, le ragioni di questa difficoltà risiedono nelle precedenze di cui sono in possesso alcuni docenti, grazie alle quali riescono con più facilità ad ottenere il tanto desiderato trasferimento.

Nella gran parte dei casi, tali precedenze riguardano il possesso dei requisiti rientranti nelle misure della legge 104 leggi tutto  (Tina Naccarato – disabili.com)

Torna la grande atletica paralimpica: a Londra ancora per vincere

Presentati gli azzurri che prenderanno parte fra una settimana ai Mondiali di atletica paralimpica a Londra e ai Mondiali Giovanili d Nottwil. In gara allo stadio Olimpico della capitale britannica le punte di diamante Caironi e Legnante

Torna la grande atletica paralimpica, tornano i salti, i lanci e le corse, con l’Italia che aspetta altri successi dopo quelli conquistati lo scorso anno alle Paralimpiadi di Rio 2016. Ecco gli azzurri in partenza, quelli che parteciperanno ai Campionati mondiali paralimpici di atletica leggera di Londra (14-23 luglio) e alla rassegna iridata giovanile di Nottwil (3-6 agosto).

A Londra saranno 12 gli atleti (5 donne e 7 uomini) a rappresentare l’Italia, mentre a Nottwil saranno presenti 9 azzurrini (3 donne e 6 uomini) Under 20...

Meglio non finire in una casa di riposo inglese

Medicinali scaduti negli armadietti, personale insufficiente e incompetente, maltrattamenti a oltranza

Sono queste le condizioni in cui versa un terzo delle case di riposo in Inghilterra. L’allarme viene dal Care Quality Commission, l’ente che effettua il controllo di qualità delle residenze sanitarie.

Dalle indagini compiute su più di 24.000 ospizi sparsi sul territorio nazionale, è emerso che gli anziani che finiscono nelle strutture di cui sopra subiscono varie forme di abuso. Ad esempio, non ricevono aiuto nelle attività basilari di cura e igiene, come mangiare, lavarsi e nutrirsi … leggi tutto  (di Annalisa Lista / west-info.eu)

Altre notizie

Disabili psichici: Previte (Cristiani per servire), “nel silenzio dell … (sir)

Disabili, emessi dalla Regione 1271 mandati di pagamento – La Sicilia (la sicilia)

Olbia: “spiagge off limit per i disabili” (olbia.it)

Trasporto scolastico disabili, scade la domanda (qui news elba)