Monthly Archives ottobre 2017

Esami di stato I grado, alunni disabili ammessi anche se non svolgono la prova Invalsi

Il decreto legislativo n. 62/2017 e il successivo DM n. 741/2017 hanno novellato l’esame di Stato conclusivo del primo ciclo di istruzione, apportando diverse novità che vanno dai requisiti di ammissione alla prove e agli esiti finali

I succitati decreti sono stati esplicitati e illustrati tramite la nota n. 1865 del 10 ottobre 2017.

Uno dei quesiti ricorrenti, posti alla nostra redazione, riguarda le novità relative alla partecipazione all’esame di Stato da parte degli alunni disabili e, in particolare, alla loro partecipazione alla Prova Invalsi … leggi tutto  (Nino Sabella – orizzonte scuola)

Fedeli promette battaglia a chi abusa della 104

Basta agli abusi sulla legge 104. A promettere battaglia per far rispettare un diritto e punire chi invece ne fa un uso distorto è la ministra dell’Istruzione Valeria Fedeli

“Chi ha diritto effettivamente alla legge 104 e’ giusto che ce l’abbia. Ma noi siamo in questo anno scolastico per combattere tutti gli abusi della legge 104, perche’ altrimenti chi ne ha diritto viene penalizzato”, annuncia Fedeli, intervenendo alla conferenza programmatica del Pd a Portici … leggi tutto  (dire)

Legge 104 e licenziabilità di chi assiste un familiare disabile

Una recente sentenza della Corte di Cassazione  sul licenziamento di un lavoratore che usufruiva dei permessi previsti dalla Legge 104/92per assistere un familiare con handicap grave

Nell’ambito di permessi lavorativi da Legge 104/1992 previsti per chi deve prendersi cura ed assistere un familiare con disabilità, sorgono non di rado di rado dei contenziosi tra lavoratore e datore di lavoro.

La legge, infatti, è volta a tutelare il lavoratore – per il cui tramite si realizza il primario diritto all’assistenza del familiare cui sia stato riconosciuto l’handicap grave  -ma anche la controparte dell’azienda … leggi tutto  (disabili.com)

Stefano e il regalo più grande: diventare padre dopo un grave infortunio sul lavoro

Stefano è nato a Napoli 32 anni fa. A soli sedici anni è rimasto vittima di un grave incidente sul lavoro, mentre si trovava sul tetto di un capannone dove stava disostruendo le canaline intasate dal fogliame. “Un salto nel vuoto per circa otto metri. Pensavo di essere morto”

“Avevo sedici anni quando la mia vita a seguito di un grave incidente sul lavoro è cambiata per sempre. Non pensavo di farcela e ritrovare la voglia di vivere, ma grazie alla mia famiglia e alla mia fidanzata, che nel frattempo è diventata mia moglie, ho superato mille difficoltà, ho sopportato ogni dolore, ho combattuto come un guerriero e oggi posso dire di essere felice nonostante tutto”...

Che fatica accettare le differenze!

«Sono tutte vere – scrivono Giovanni Merlo e Antonella Costantino, riflettendo su un libro del pedagogista Daniele Novara – le fatiche degli adulti, della scuola, dei servizi specialistici e sociali, in un Paese che investe moltissimo sulle cure fisiche dei bambini e pochissimo sul garantire le cure per i disturbi neuropsichici, ma ciò non giustifica certo la negazione dell’esistenza dei disturbi del neurosviluppo e dei disturbi psichiatrici

Quando poi si riprendono, di fatto, vecchie tesi che connettono l’autismo agli stili educativi dei genitori, la responsabilità diventa una colpa grave» … leggi tutto  (di Giovanni Merlo e Antonella Costantino – superando.it)

Altre notizie

Ascensore ko, odissea per i disabili. Portati a braccia da prof e bidelli (il giorno)

Regione Toscana: concorsi per 16 Disabili (ti consiglio… un lavoro)

sono stati cancellati» (l’adige)

Cimitero di Montesilvano, assistenza ai disabili nella settimana di … (ilpescara)

«Il sindaco di Senigallia rinunci al suo parcheggio per lasciarlo ai … (centropagina)

Disabilità e terremoto: consegnata a Montereale la casa di Aurora

I giovani de “La Via del Sale Onlus” sono riusciti a realizzare e donare alla famiglia della ragazzina disabile “una vera abitazione, garantita per tutta la vita, sottraendo tutto il nucleo familiare ai disagi della vita in roulotte”

“Nella vita di una persona sono davvero pochi i giorni straordinari. Ecco, sabato per noi è stato uno di quelli. Perché sì, lo abbiamo fatto: siamo riusciti a costruire una casa vera per una ragazzina con disabilità, colpita dal terremoto e che ha vissuto per oltre un anno in una roulotte. Non una casetta provvisoria, ma una casa garantita per tutta la vita, realizzata grazie alle donazioni che abbiamo ricevuto da tutta Italia. E’ senza dubbio la cosa migliore che abbiamo fatto” … leggi tutto  (Teresa Valiani – redattore sociale)

Cercasi 80 nuovi talenti con bisogni speciali per formarsi in Europa

Studenti con disabilità o disturbi dell’apprendimento, e in situazioni di disagio sociale ed economico, saranno selezionati insieme a 8 accompagnatori per il progetto “Tnt 2020” approvato al Csv Volontarimini. Faranno tirocini in quattro paesi europei

Potranno soggiornare in quattro nazioni europee e formarsi nell’area socio-assistenziale o educativa, o fare un tirocinio nel settore informatica e nuove tecnologie, o ancora nel commercio, turismo, elettronica, moda e altre aree professionali. Sono gli 80 studenti con “bisogni speciali” – in particolare con disabilità o disturbi specifici dell’apprendimento, associati a disagio economico o sociale – che parteciperanno al progetto “Tnt 2020”, recentemente approvato al CSV Volontarimini...

Sono studente anche io (video)

Con una buona dose di ironia, l’ex studentessa universitaria sorda Claudia Porcu, con la collaborazione dell’Università di Sassari, ha scritto e diretto il video “Sono studente anche io”, per sensibilizzare i cittadini sulle difficoltà non indifferenti vissute da uno studente sordo nel frequentare le lezioni universitarie

Ed è un documento che merita la più ampia diffusione possibile, così come il messaggio che ne chiude la visione, ovvero: «Autonomia e partecipazione devono essere garantite a tutti. Pensiamo e lavoriamo per un’Università inclusiva» … leggi tutto  (s.b. – superando.it)

Sala Blu, ora i servizi per i viaggiatori disabili si prenotano anche online

Più semplice e più veloce, per i viaggiatori con disabilità, prenotare i servizi di assistenza in stazione: le novità sono state illustrate alle associazioni delle persone con disabilità nel corso di un incontro

Da oggi sarà più semplice, più rapido e più comodo, per i viaggiatori con disabilità o i loro accompagnatori, accedere ai servizi di assistenza della Sala Blu nelle stazioni ferroviarie gestite da Rfi: la prenotazione potrà infatti avvenire online. Una novità importante, di cui beneficerà una consistente platea: basti pensare che nel 2016 sono stati oltre 300mila i servizi di assistenza erogati dalle Sale Blu alle persone a ridotta mobilità.

Nei primi nove mesi del 2017 quasi 240mila...

Codacons, un calendario per i diritti sessuali delle persone disabili

Il benessere sessuale è una componente imprescindibile del benessere psicofisico di tutti, sostiene l’associazione, che attraverso le immagini senza veli di Tiziana Luxardo porta avanti la campagna del Disability Pride Italia 

Il nome è evocativo: «Il riscatto di Afrodite»: e di riscatto parlano le foto di Tiziana Luxardo, scelte quest’anno per illustrare il calendario del Codacons in occasione dell’annuale premio «Amico del consumatore».

Dopo la campagna contro il bullismo, del 2017, e quella contro il caporalato, nel 2016, l’associazione di consumatori affronta il delicatissimo tema della diffusione della conoscenza dei diritti sessuali delle persone diversamente abili, nell’ottica del rispetto dei principi costituzionali, che tutelano la parità dei diritti in ogni settore d...

“Attrezzi per disabili da 25mila euro ora dimenticati in un magazzino”

L’opposizione chiede lumi: “Sono lì fermi ormai da due anni”

Grosseto – Il 12 dicembre 2015 l’Amministrazione comunale (giunta Bonifazi) con determinazione dirigenziale, riconosciuta la necessità di dotare i propri servizi sociali di macchinari finalizzati al benessere fisico e al miglioramente della muscolatura delle persone disabili, acquistava «macchine per attività motoria per i diversamenti abili» mediante affidamento diretto in favore dell’impresa Impur di Grosseto per un importo di 25 mila euro. Ora l’opposizione di centrosinistra rileva come ad oggi tali attrezzature non siano utilizzate in alcun modo leggi tutto  (di ALBERTO CELATA – la nazione)

Altre notizie

L’ascensore è rotto, disabili in classe in braccio ai docenti (il giornale)

Tirrenia: al via il primo ‘Surf & Sup Camp’ toscano per persone disabili (pisatoday)

“Prioritario che la città sia accessibile ai disabili” (la stampa)

Como, frode fiscale milionaria La truffa dell’assistenza ai disabili (corriere.it)

Accordo ignorato ei centri di cura per disabili restano tabù, Capici … (quotidianodigela.it)

Associazione Giovani nel Tempo: presentazione di “Libri per tutti. Nessuno escluso!” sabato 28 ottobre

Felici di presentare questa importante mattinata in compagnia degli autori di due libri bellissimi

Grazie al Patrocinio concesso dal Comune di Bologna Quartiere Navile, dalla Federazione Alzheimer Italia, dalla Associazione Alzheimer Uniti Italia e dalla Associazione Alzheimer Emilia-Romagna.

Siamo veramente onorati e grati!

Il sito dell’associazione

Disabilità e inclusione: quando la scuola funziona

Una giovane ragazza con disabilità ci racconta di come cambiare scuola ha cambiato il suo percorso e le ha ridato serenità, trovando un ambiente per lei inlcusivo

Nei nostri articoli ci ritroviamo a riportare talvolta di situazioni ed episodi in cui persone con disabilità vengono escluse, isolate o discriminate sia sul posto di lavoro che a scuola.

Spesso gli episodi di bambini che all’asilo o alla scuola elementare vengono isolati dai propri compagni per via della loro disabilità arrivano alla ribalta nazionale, sollevando un polverone che scalda gli animi per poche ore prima di finire nel dimenticatoio … leggi tutto  (disabili.com)

AL VIA NUOVO STUDIO FASE II ANTICORPO IN SCLEROSI MULTIPLA

Nuovi studi al via su terapie sempre più mirate contro la sclerosi multipla. Annunciato in occasione del congresso Ectrims-Actrims in corso a Parigi l’avvio del trial clinico di Fase II Affinity, che valuterà la molecola sperimentale opicinumab come terapia aggiuntiva nei pazienti affetti da sclerosi multipla (SM) recidivante

Opicinumab è un anticorpo monoclonale umano mirato contro la proteina Lingo-1. Il primo in questa categoria di molecole. Attualmente è in corso di sperimentazione per valutare il suo potenziale nel miglioramento, attraverso la rimielinizzazione, della disabilità pregressa nei pazienti con SM recidivante.

Lo studio Affinity nasce in seguito alla revisione completa dei dati del precedente studio di Fase II Synergy – rende noto Biogen – che ha identificato una spe...