Daily Archives 11 ottobre 2017

La legge sul caregiver tradisce le aspettative: la petizione di una mamma

Alessandra Corradi lancia una petizione, per chiedere che sia cambiato il testo unificato della legge che dovrebbe tutelare i circa 9 milioni di caregiver familiari in Italia. “Per una legge giusta e di tutela, chiediamo di accettare ogni emendamento ragionevole proposto dalle associazioni”

Una legge è necessaria e urgente, per tutelare finalmente i circa 9 milioni di caregiver familiari in Itala. Ma il testo unificato, partorito dalla Commissione Lavoro in Senato, “annulla le aspettative e i diritti”. Lo dice chiaramente Alessandra Corradi, mamma e caregiver di una bambina con disabilità, che il 5 ottobre ha pubblicato una petizione su Cange.org, chiedendo che il testo sia cambiato, con l’aiuto delle associazioni e di chi sa cosa significhi ogni giorno “prendersi cura” di un pro...

Treni regionali, in arrivo 87 nuovi convogli con wi-fi, trasporto disabili e stallo biciclette

Dal 2019 comincerà la sostituzione delle vecchie motrici. A gestirli sarà una società ibrida tra Tper e Trenitalia. Migliorate le performance, con una accelerazione aumentata del 50 per cento

Nel maggio del 2019 ne arriveranno ben 86 sui binari dell’Emilia-Romagna: 39 “Rock” e 47 “Pop”. Ma per ora i nuovi treni per i pendolari fanno musica in piazza Maggiore, a Bologna, prima tappa del tour nazionale per mostrare i modelli dei 450 convogli ordinati complessivamente ad Alstom Hitachi, una commessa da oltre quattro miliardi di euro.

“L’obiettivo di avere tutti i treni nuovi sul trasporto regionale entro la fine del mandato in regione è un obiettivo realizzabile”, gongola l’assessore regionale ai Trasporti Raffaele Donini...

Legge 104: Congedo retribuito, cosa c’è da sapere

Guida, strutturata secondo “domande frequenti” in materia di congedi e permessi dal lavoro

Assenze in caso di familiare con handicap grave, certificato o non certificato, presenza di altro familiare, frazionamento dei permessi, ammontare dell’indennità, ecc.

Se devo assentarmi per lunghi periodi di tempo per la cura di un familiare, ho diritto al congedo retribuito?

È senz’altro possibile il congedo retribuito nel caso di assistenza di un familiare con handicap grave secondo la Legge 104, o affetto dalla sindrome di Down, o, ancora, grande invalido di guerra (casistica ormai piuttosto grave) … leggi tutto  (acchiappalanotizia.it)

A BOLOGNA IL 30% DEI PALAZZI CON OLTRE 3 PIANI È SENZA ASCENSORE

Parificare le detrazioni per le spese per installare l’ascensore a quelle per l’efficientamento energetico e creare un fondo di rotazione pubblico per anticipare l’investimento. Sono alcune delle proposte emerse nel convegno promosso da Auser sulla campagna per garantire la mobilita’ verticale nelle case

Aggiornare le normative per favorire la dotazione di impianti per la mobilita’ verticale nelle case. Rendere strutturali le detrazioni fiscali per le spese di installazione di ascensori e impianti assimilati (pari al 50% del costo fino a un massimo di 96 mila euro) e parificarle a quelle per le spese di efficientamento energetico che sono al 65%.

Creare un fondo pubblico di rotazione per anticipare l’intera quota dell’intervento ovviando cosi’ al problema degli incapienti e di ch...

Accessibilità, turismo lavoro: un progetto di AISM per donne con sclerosi multipla

Lo sappiamo bene, noi che viviamo sulla nostra pelle cosa significa avere la sclerosi multipla, lo sapete bene voi, che ci raccontate a cuore aperto le vostre storie, voi che leggete e commentate

Lo sappiamo bene quante sono spesso le barriere visibili e invisibili che incontriamo nei nostri percorsi.

Ci sono intoppi che rendono difficile fare una vacanza, ostacoli che intralciano la quotidianità, pregiudizi che spesso chiudono porte o rendono difficile portare avanti progetti, attività soprattutto nel mondo del lavoro.

E c’è chi spesso, come le donne, si ritrova a subire discriminazioni anche doppie: perché donne e perché colpite da una malattia cronica … leggi tutto  (giovanioltrelasm.it)

Disabilità e genere. Diritto e diritti

Le donne con disabilità, come ormai dovrebbe essere ben noto a tutti, sperimentano quotidianamente una forma di discriminazione a più fattori e tale stato di cose incide negativamente in diversi àmbiti della loro vita

Di tale tema si parlerà approfonditamente, il 13 ottobre a San Donnino di Campi Bisenzio (Firenze), nel corso dell’incontro intitolato “Disabilità e genere. Diritto e diritti”, che sarà uno dei numerosi appuntamenti promossi all’interno della “III Conferenza Regionale Toscana sui Diritti delle Persone con Disabilità” … leggi tutto  (s.b. – superando.it)

Disabilità, piccole conquiste di autonomia grazie agli ausili stampati in 3D

Luca può usare meglio i pennarelli e colorare dentro gli spazi; Maria Grazia può dedicarsi alla cura di sé con più facilità. Due storie semplici ma geniali di innovazione tecnologica e relazioni, nate all’interno di VitaminaC, lo spazio creato dal CSV di Varese

Per Luca la seconda elementare è cominciata con un nuovo strumento da mettere nell’astuccio, un supporto per impugnare meglio penna e pennarelli, mentre per Maria Grazia c’è una tavoletta sulla quale disporre creme, spazzolino e dentifricio e dedicarsi in modo autonomo alla cura di sé. Luca e Maria Grazia hanno in comune una disabilità che – in maniera differente – impedisce loro di essere autonomi.

A mettere un tassello in più alla loro autonomia ci hanno pensato un mix fatto di innovazione, tecnologia e r...

Il piccolo Adan muore a Bolzano. Cercava accoglienza, ha incontrato una “barriera”

Ancora da accertare le cause della morte del 13enne disabile iracheno. La famiglia era arrivata in Italia dopo il diniego della Svezia e aveva dormito da giorni in alloggi di fortuna. SOS Bozen, Asgi e Antenne Migranti: “Una morte che forse si sarebbe potuta evitare”

La morte di un bambino disabile iracheno forse si sarebbe potuta evitare se la famiglia fosse stata presa in carico subito dai servizi sociali ed il bambino fosse rimasto ancora in ospedale. Di questo sono convinti SOS Bozen, Asgi Alto Adige e Antenne Migranti, che hanno assistito la famiglia del piccolo.

“Non sappiamo se Adan sarebbe vivo oggi se paesi come Svezia e Italia avessero deciso di rispettare le convenzioni internazionali e le normative relative ai minori … leggi tutto  (di Serena Termini – superabile.it)

Altre notizie

Ustionato nella casa distrutta dalle fiamme, salvato un disabile   (il tirreno)

PSICHIATRIA. NASCE LO SPORTELLO PER LE FAMIGLIE DEI DISABILI (redattore sociale)

Buche, auto in divieto e marciapiedi: una giornata nei panni dei disabili (il giorno)

Disabili e “assegno di cura”, Lo Bello replica a Cangemi (CGIL) (scrivo libero)