Daily Archives 16 ottobre 2017

Anche la onlus #Vorreiprendereiltreno al “Premio del cittadino europeo 2017”

La onlus #Vorreiprendereiltreno tra i vincitori italiani del Premio, oltre a don Gino Rigoldi e ai pescatori di Mazara del Vallo. #Vorreiprendereiltreno nasce come campagna di sensibilizzazione sui diritti delle persone disabili, promossa dallo studente e giornalista Iacopo Melio

Don Gino Rigoldi, la Fondazione Opera Immacolata Concezione, i pescatori siciliani di Mazara del Vallo e la onlus #Vorreiprendereiltreno sono i vincitori italiani del Premio del cittadino europeo 2017.

La cerimonia di assegnazione del riconoscimento, a 49 cittadini e organizzazioni di 26 Paesi dell’Unione Europea, si e’ tenuta nella sede del Parlamento dell’Ue a Bruxelles … leggi tutto  (superabile.it)

“Calciando la disabilità”, a Bologna i ragazzi giocano tutti insieme

E’ partita, nell’ambito del progetto “Calciando la Disabilità!”, al centro sportivo Barca di Bologna la scuola di calcio integrato ed inclusivo di Aiac, che mette in campo allenatori e tecnici esperti in grado di far giocare insieme diversamente abili e non

Sono già numerosi gli iscritti che hanno iniziato a giocare a settembre, ragazzi e ragazze tra i 5 e i 25 anni. Un modo per stare insieme, sperimentare il proprio corpo, fare squadra attraverso lo sport e potenziare l’autonomia e la possibilità di relazione.

L’iniziativa, pensata dal presidente di Aiac Renzo Ulivieri, ha trovato accoglienza al quartiere Borgo Panigale-Reno...

Boom di mal di schiena fra bimbi, colpa di zainetti e tablet-mania

L’esperto, postura sbagliata non causa scoliosi ma va corretta

Sul piccolo Homo technologicus incombe un malanno da ‘grandi’: il mal di schiena. Ore con lo sguardo basso su tablet e cellulare o incollati al pc, ma anche zainetti troppo pesanti e poco sport e passatempi sempre più sedentari, ‘piegano’ la schiena dei ragazzini. Così il mal di schiena minaccia anche i più piccoli. La colonna si sovraccarica e si iniziano a sentire i primi dolori.

“Il mal di schiena sta diventando sempre più frequente non solo negli adulti ma anche nei bambini – spiega all’Adnkronos Salute David Pomarici, fisioterapista, osteopata, responsabile del Servizio di posturologia dell’età evolutiva all’Ini, Istituto Neurotraumatologico Italiano (Divisione Villa Dante) – Ma va chiarito un aspetto centrale: postura...

Tavarnelli rieletto alla guida di Aifi: “Ricominciamo insieme, subito ddl Lorenzin” (video)

Ricominciare. Anzi, “ricominciamo”. Perché è “insieme che ce la faremo

Mauro Tavarnelli, rieletto per i prossimi tre anni presidente dell’AIFI, riparte dai progetti portati avanti nello scorso mandato. E che ora saranno completati. “Dobbiamo da subito continuare quello che stavamo facendo- ha detto al termine del Congresso che lo ha confermato alla guida dell’Associazione Italiana Fisioterapisti, con 317 voti-.

Tutto ciò che abbiamo in essere va immediatamente ripreso, perché così possiamo veramente puntare allo sviluppo della fisioterapia, al miglioramento della scienza e delle condizioni di salute dei cittadini” … leggi tutto  (dire)

Qui il video

I problemi alla spalla per chi usa la sedia a rotelle: consigli per evitarli e correggerli (video)

Infiammazioni, tendiniti e lacerazioni muscolari: i consigli del fisioterapista per prevenire e curare

La disabilità è una condizione fisica e psicologica che può essere molto complessa. Spesso chi ne è interessato può essere vittima di problemi fisici accessori che a prima vista possono sembrare un ulteriore accanimento del Fato sulla propria condizione.

Mi riferisco a tutte quelle patologie o problematiche che possono sopraggiungere in seguito all’uso di un ausilio, e che possono provocare dolore e impossibilità di movimento ulteriore, quando non l’ulteriore insorgenza di altri problemi … leggi tutto  (David Di Segni – disabili.com)

Lunga vita al lavoro dei Centri Territoriali di Supporto

«Mi auguro – scrive Salvatore Nocera – che gli ambienti ministeriali e governativi interpretino nel modo giusto i recenti Decreti Delegati sull’inclusione, consolidando, anziché far cessare, la fondamentale esperienza dei CTS, i Centri Territoriali di Supporto all’inclusione, ridando così slancio alla formazione sulle didattiche inclusive di tutti i docenti

L’inclusione, infatti, o è frutto di tutti loro o rimane un’esperienza mutilata, che rischia l’emarginazione degli alunni con disabilità con i “loro” docenti per il sostegno» … leggi tutto  (di Salvatore Nocera – superando.it)

“Scelgo la morte e vi lascio l’amore”, uno sguardo sulla storia di Loris Bertocco

Secondo la Fish, “la vicenda umana di Loris, l’esito della sua esistenza rappresenta una sconfitta ma anche una denuncia fredda ed impietosa dell’abbandono e della solitudine che troppe persone con disabilità vivono nel nostro Paese”

La vicenda umana di Loris, l’esito della sua esistenza rappresenta una sconfitta ma anche una denuncia fredda ed impietosa dell’abbandono e della solitudine che troppe persone con disabilità vivono nel nostro Paese”: così la Fish legge e interpreta la vicenda di Loris Bertocco, che al termine di una disperata battaglia contro la malattia e la disabilità ha preso la via della Svizzera scegliendo di porre fine alla propria esistenza in modo assistito.

“Proprio perché amo la vita – ha spiegato – credo che adesso sia giusto rinunciare ad essa ...

Disabilità e partecipazione politica: in Europa è un diritto solo sulla carta

Troppe ancora le barriere che impediscono ai cittadini con disabilità di molti paesi europei di esercitare il diritto al voto: dalle quelle architettoniche a quelle comunicative

Edf fa il punto della situazione. Il 7 dicembre sarà il tema della quarta riunione del Parlamento europeo delle persone con disabilità

In Lituania, il 60% dei seggi elettorali non sono accessibili, ma anche quelli che dovrebbero esserlo, spesso di fatto non lo sono; in Germania, sono escluse dal voto circa 85 mila persone con disturbi mentali, intellettivi e psicosociali: in Ungheria, 48 mila persone hanno un tutore e non possono votare. In generale, in molti paesi europei le persone con disabilità vivono in istituto e non sono non hanno la possibilità di votare, ma non sanno neanche quando si andrà al voto …

Toscana, 1.500 disabili avviati al lavoro

Lavorano negli orti, nei ristoranti, negli agriturismi, nelle fabbriche, nelle cooperative sociali, nelle imprese agricole. L’assessore Saccardi: “Senza lavoro una persona rischia di morire dentro, per questo è fondamentale offrire questo diritto e questo dovere a tutte le persone”

Lavorano negli orti, nei ristoranti, negli agriturismi, nelle fabbriche, nelle cooperative sociali, nelle imprese agricole. Sono circa 1.500 i disabili che in Toscana sono in fase di avviamento al lavoro. Un progetto finanziato con circa 14 milioni dalla Regione. Si tratta di una serie di opportunità per chi ha serie ed effettive difficoltà ad inserirsi nel mondo del lavoro … leggi tutto  (redattore sociale)

Sanità, malattie reumatiche: il 30% dei pazienti è costretto a lasciare il lavoro

L’arrivo di una malattia reumatica rappresenta una svolta cruciale nella vita quotidiana dei pazienti
Il 30% di chi aveva un lavoro al momento dell’insorgenza della malattia, lo ha dovuto abbandonare o limitare fortemente; il 65% ha visto ridurre in maniera importante le proprie attività sociali e il 3% dichiara di non avere più alcuna vita sociale.
Non solo, i pazienti lamentano anche delle difficoltà di accesso ai farmaci … leggi tutto  (A cura di Antonella Petris – meteoweb.eu)