Daily Archives 13 novembre 2017

Giochi in scatola dopo l’ictus, progetto a Pavia

La medicina riabilitativa non è un gioco, ma giocare può aiutarla. Ne è convinto Federico Marra, 27 anni, leccese, fresco di laurea in Psicologia all’università di Milano-Bicocca, tirocinio post-laurea presso il Servizio di Psicologia dell’Irccs Pavia Boezio della Maugeri

Qui Federico ha frequentato l’Unità specialistica di Riabilitazione neuromotoria, affiancando la psicologa Cinzia Sguazzin nel suo lavoro insieme ai pazienti con patologie neurologiche acquisite – per esempio in seguito a un ictus – o degenerative.

Amante dei giochi in scatola e di ruolo, membro dell’associazione Aerel che nella città lombarda riunisce tanti ‘fan’ della materia, il giovane ha pensato di mettere al servizio dei malati la sua passione. Condivisa con il primario di Neuroriabilitazione del Boezio, Alber...

Disabilità. In metropolitana la mostra dei quadri dipinti con la bocca o con i piedi

È stata allestita a Milano, lungo la Galleria Santa Radegonda della fermata Duomo: oltre 30 opere di 11 artisti di diversi Paesi. Esposti anche tre quadri di Simona Atzori

Ha due caratteristiche che la rendono quasi unica: è allestita lungo una delle gallerie della fermata Duomo della metropolitana milanese ed è una raccolta di quadri di artisti che dipingono con la bocca o con i piedi. Sono oltre 30 le opere di 11 artisti esposte con “Ability Art. La forza della differenza”, visibile fino al 20 novembre lungo la Galleria Santa Radegonda, percorsa di fretta ogni giorno da migliaia di persone che scese da uno dei treni si dirigono verso l’uscita più lontana, quella che sbuca all’altezza dell’abside del Duomo.

“Il rischio è di creare un ghetto o di suscitare pietismo – spiega Simona Bart...

Come pensare e realizzare la vita indipendente

Partendo dal concetto di vita indipendente formulato dalla Convenzione ONU sui Diritti delle Persone con Disabilità («Vivere nella società su base di uguaglianza con gli altri e avere la possibilità di scegliere dove e con chi vivere sono diritti di tutte le persone con disabilità»), quali sono gli strumenti e le modalità operative che possono rendere tale diritto esigibile?

Se ne parlerà il 13 novembre a Torino, nel corso di un interessante incontro proposto dal Comitato Legge 162 Piemonte, con il sostegno del Centro Studi per i Diritti e la Vita Indipendente dell’Università di Torino … leggi tutto  (s.b. – superando.it)

Dislessia e DSA: diagnosi in aumento, numeri e strategie per l’apprendimento

Quando chiedere la certificazione di dislessia o altro DSA? Chi fa la diagnosi? Che tipo di strumenti mette in campo la Legge 170/2010?

In questi giorni un dibattito investe i numeri degli studenti italiani con diagnosi di DSA – Disturbo Specifico dell’Apprendimento.  C’è chi sostiene che dietro alle cifre nettamente in crescita di studenti dislessici o con altri DSA degli ultimi anni ci sia un eccesso di diagnosi, che sta rischiando di  “medicalizzare” la scuola.

Su questo dibattito interviene con forza l’AID (Associazione Italiana Dislessia) che ribadisce come la certificazione sia prodotta da un team multidisciplinare di professionisti, e di come la diagnosi, una volta accertata, non rappresenti affatto una “scorciatoia” per gli studenti...

Casa, per chi non riesce a pagare l’affitto più di 1 milione di euro dalla Regione

Dalla Regione oltre 1 milione di euro per salvare dallo sfratto gli inquilini ‘morosi incolpevoli’, più di 15 quelli stanziati dal 2014 a oggi. La vicepresidente Gualmini: “Un aiuto concreto per le persone in grave difficoltà economica”

La spesa per l’affitto della casa è, secondo una recente indagine del Servizio statistica della Regione Emilia-Romagna, tra le voci che incidono di più sul bilancio domestico: 40% del consumo medio di una famiglia. E gli sfratti sono una delle maggiori cause del dramma sociale chiamato emergenza abitativa. Per chi ha perso il lavoro, ha dovuto chiudere la propria attività, si è trovato a sostenere forti spese impreviste o una grave malattia, alto è il rischio di non riuscire a pagare l’affitto e di diventare quindi un inquilino involontar...

15 novembre, prima giornata mondiale del cordone ombelicale

Dal 1988 ad oggi sono 35 mila i trapianti effettuati nel mondo che hanno visto l’utilizzo delle cellule staminali cordonali per trattare oltre 80 malattie. Il World Cord Blood Day ha due importanti obiettivi: il primo di carattere scientifico, il secondo obiettivo ha invece una valenza divulgativa

È stata istituita per il 15 novembre di quest’anno la prima Giornata Mondiale del Cordone Ombelicale. Il World Cord Blood Day ha due importanti obiettivi: il primo di carattere scientifico perché vede la mobilitazione a livello mondiale delle più importanti società ed enti pubblici e privati operanti nel settore che si confronteranno in eventi e convegni per presentare le più recenti evidenze scientifiche e i traguardi raggiunti nel settore; sono oltre 35 le iniziative accademiche sul tema p...

Nessuno invita il figlio alle feste, la rabbia di un papà: «È autistico, non ha la lebbra»

La storia di Shane, papà del piccolo Reilly, sei anni e autistico: in un post racconta la sua rabbia e il suo dolore. E in migliaia rispondono, raccontando esperienze simili. O offrendosi di invitare loro il bimbo a una festa

«Mio figlio è autistico, non è un lebbroso. Non avete idea di quanto quello che fate possa spezzarci il cuore». È il messaggio di un papà arrabbiato, di un papà che ha deciso di affidare ai social il racconto della sua delusione. E soprattutto della sofferenza del suo bambino … leggi tutto  (annnalisa grandi – corriere.it)

Per far rinascere la tiflologia, che permette ai ciechi di guardare il mondo

L’IRIFOR dell’UICI ha recentemente trasformato i propri Albi Nazionali, centrandoli sulle figure degli Educatori alla Comunicazione per persone con disabilità visiva e uditiva e degli Esperti in Scienze Tiflologiche,

deputati alla presa in carico del progetto globale delle persone con disabilità visiva di ogni età e anche con disabilità aggiuntive. Il tutto con l’auspicio che rinasca finalmente in Italia la Tiflologia, quella scienza «che combatte – come è stato scritto – per far sì che ogni persona cieca venga messa nelle condizioni di poter guardare il mondo attraverso le proprie abilità» … leggi tutto  (di Gianluca Rapisarda – superando.it)

Altre notizie

Centinaia di cavolfiori nel parcheggio per disabili. “Li ho messi a essiccare…” (la nazione)

Parcheggi per disabili davanti a Palazzo di Città: si passa da 9 a 21 (abruzzo news)

Giochi per bambini disabili donati dall’ex Hellas Moras (l’arena)

Contro chi occupa abusivamente i parcheggi per i disabili, una … (tgcom)

Trasporti gratuiti per disabili grazie ai Progetti del cuore (Il gazzettino)

Welfare

Welfare aziendale tra dimensione organizzativa e cura della persona (secondowelfare.it)

Gli artigiani alla sfida del welfare (vita)

“Sul welfare ci giochiamo tutto” (lo spiffero)

Welfare: Istat; le donne più longeve d’Italia sono le trentine (newnotizie)

In Basilicata un welfare inclusivo basato sulle persone (agenparl)

Sanità e salute news

Sanità, lavoro e ambiente la vera sfida (il corriere delle alpi)

Costa di più e spreca di più: così la sanità si mangia il Pil (il giornale)

Subito i consigli riuniti sulla sanità (il tirreno)

Sanità senza soldi, tassa sul fumo per finanziare le cure anticancro (il tempo)

Sanità, ministro Lorenzin: l’Italia deve tornare a fare figli (meteo web)

Bari, medici in piazza contro la sanità di Emiliano: “No a farmaci … (la repubblica)

Falsi insegnanti di sostegno a Cosenza, ma il 30% è in classe senza specializzazione

A Cosenza 33 persone sono indagate per aver presentato titoli falsi per l’insegnamento, in particolare per la specializzazione per il sostegno. «Più o meno il 30% degli insegnanti di sostegno oggi in classe non ha in realtà una vera specializzazione», afferma Roberto Speziale

Per Evelina Chiocca «non si deve più poter entrare nella scuola dell’inclusione se si è privi delle competenze per lavorare con tutti gli alunni»

33 persone sono indagate per aver falsificato i diplomi necessari per lavorare come insegnanti di sostegno. È accaduto a Cosenza, dove i Carabinieri hanno sequestrato diplomi contraffatti – 13 per istituto magistrale e 22 per specializzazione per l’insegnamento di sostegno, attraverso un’indagine avviata nell’ottobre del 2016 leggi tutto  (di sara de carli...