Daily Archives 14 novembre 2017

Ausili vita quotidiana anziani/disabili: strumenti per vestirsi, cucinare, mangiare e lavarsi (video)

Perdere  l’autonomia a causa di disabilità o di vecchiaia può comportare il non riuscire a fare atti della vita quotidiana, come lavarsi, vestirsi, mangiare

Di seguito vediamo una selezione di ausili proposti da AllMobility, che aiutano a compiere questo genere di attività.  Troviamo ausili per : MANGIARE/BERE

Parkinson. Dall’oxibato di sodio una risposta alla sonnolenza diurna

Uno studio svizzero ha testato l’efficacia dell’oxibato di sodio nell’alleviare i sintomi della sonnolenza diurna nelle  persone con Parkinson. Per quanto di piccole dimensioni,  lo studio ha fatto registrare un miglioramento dei sintomi nella maggior parte dei pazienti che vi hanno preso parte

(Reuters Health) – L’oxibato di sodio è efficace nell’alleviare l’eccessiva sonnolenza diurna (EDS – excessive daytime sleepiness)  e migliora i disturbi del sonno, nei pazienti con malattia di Parkinson. A riferirlo sono i ricercatori svizzeri guidati da Fabian Buechele, dell’University  Hospital di Zurigo, che hanno condotto un trial clinico. I risultati sono stati pubblicati da JAMA Neurology … leggi tutto  (Will Boggs – quotidiano sanità)

Sott’acqua senza barriere, avventura in Mar Rosso per i ragazzi di Delfosub

Sott’acqua non ci sono barriere. Si può ‘volare’ leggeri fra pesci e coralli, lasciando sulla terraferma la carrozzina o altri ausili, tornando a sentirsi liberi

Lo sanno bene i ragazzi di Delfosub, associazione nata nel ’99 a Montevarchi (Arezzo) per avvicinare all’attività subacquea sia persone normodotate sia portatori di handicap, che anche quest’anno ha organizzato una settimana di immersioni nel paradiso dei sub, il mare di Sharm El Sheikh, allo Sheikh Coast Diving Center. (Gallery ) … leggi tutto  (di Adelisa Maio – adnkronos)

La nuova missione di Bill Gates: «fermerò l’Alzheimer». Stanziati 100 milioni per la ricerca

Bill Gates dona oltre cinquanta milioni di dollari allo scopo di utilizzare in maniera mirata il denaro per combattere l’Alzheimer. I primi progressi entri dieci anni?

L’Alzheimer è – dopo il cancro – una delle malattie più temute in età avanzata. Ma per fermare questa piaga non è sufficiente solo la competenza, sono necessari parecchi soldi da investire in ottimi ricercatori ed eccellenti strutture.

Ed è proprio questa la nuovissima missione di Bill Gates, il co-fondatore di Microsoft, che ora ha già donato oltre cinquanta milioni di dollari al Dementia Discovery Fund, allo scopo di trovare una cura risolutiva per tutti i malati di Alzheimer … leggi tutto  (Stefania Del Principe – diariodelweb.it)

Come evitare la cronicizzazione del dolore in chi deambula non correttamente

Chi cammina male per sopperire a una difficoltà può assumere posizioni scorrette che portano  alla comparsa di problematiche ai piedi come tallonite e altro

Vediamo come evitare fenomeni di cronicizzazione che una volta instaurati possono essere davvero molto complessi da mandar via, e in alcuni mettere a serio rischio la futura deambulazione

Quando una disabilità o una limitazione fisico-motoria comporta delle difficoltà nell’esecuzione di alcune azioni, spesso la grande forza di volontà, unita magari a suggerimenti da parte di professionisti come il fisioterapista, permette di trovare “altre strade” per compiere quel gestoleggi tutto  (David Di Segni – disabili.com)

Undici medaglie per l’Italia della scherma in carrozzina: “Un autentico trionfo”

Nell’ultima giornata del campionato mondiale di scherma paralimpica l’Italia porta a casa un argento nella prova a squadre di sciabola femminile. Il medagliere azzurro chiude con all’attivo 11 medaglie: 5 ori, 3 argenti, 3 bronzi. Pancalli: “Un’edizione straordinaria”

Ad aprire la giornata la squadra di sciabola femminile composta da Loredana Trigilia, Andreea Mogos, Rossella Pasquino e Marta Nocent. Le azzurre superano agevolmente, al primo turno, la Grecia con un netto 45-19. Più combattuto l’incontro in semifinale con la Polonia che termina con il vantaggio azzurro per 45-35. In finale l’Italia trova una fortissima Ucraina che si impone per 45-31. E’ argento per le atlete azzurre. Arriva dopo una gara combattuta stoccata su stoccata … leggi tutto  (a cura del cip – superabile...

Vita Indipendente: dopo anni, ancora promesse deludenti e inadeguate

di Comitato Marchigiano per la Vita Indipendente delle Persone con Disabilità

«Dietro a questi fondi assolutamente insufficienti, stanziati col contagocce, ci sono delle persone con disabilità, nei confronti delle quali ogni Amministratore Pubblico dovrebbe sentire un forte senso di responsabilità, perché sono cittadini con gli stessi diritti degli altri, ai quali, però, non vengono assicurate le stesse opportunità»: lo scrivono dal Comitato Marchigiano per la Vita Indipendente delle Persone con Disabilità, dopo l’ennesimo incontro con i rappresentanti della propria Regione, sulle prospettive e i fondi – ritenuti insufficienti – per la Legge Regionale in questo àmbito … leggi tutto  (superando.it)

In viaggio per raccontare la disabilità. “A livello culturale c’è molto da fare…”

Intervista alla scrittrice Simonetta Agnello Hornby. In tour per far conoscere il progetto editoriale (libro e documentario televisivo) che racconta la disabilità attraverso la lente di cultura e storia, intrecciandola con la storia personale. Su Superabile Inail si racconta con il figlio George, da 15 anni malato di sclerosi multipla e co-protagonista del film

“Se non fossimo nel terzo millennio ma anche solo 100 o 50 anni fa, cosa ne sarebbe di lui? Cosa ne sarebbe delle persone disabili? E oggi, cosa significa essere un disabile?”. Muove da questi interrogativi il viaggio di Simonetta Agnello Hornby e suo figlio George, da 15 anni malato di sclerosi multipla, dal Foro Italico alle Gallerie degli Uffizi. Un’avventura pensata e raccontata dal documentario “Nessuno può volare” … leggi...

Una nuova tecnica di chirurgia mininvasiva contro la scoliosi: “percentuale di riuscita del 90%”

La scoliosi dell’adulto è una patologia degenerativa che si manifesta dopo i 50 anni e colpisce soprattutto il sesso femminile. Una condizione fortemente invalidante che comporta perdita di autonomia e con l’invecchiamento generale della popolazione affligge sempre più persone: a seconda della fascia di età, la prevalenza della scoliosi può arrivare fino al 68%

Ma se con il passare degli anni la schiena ne risente, una nuova tecnica percutanea e mininvasiva assicura importanti benefici: “E’ una tecnica che consente di ridurre il dolore e sintomi neurologici associati restituendo la capacità di compiere in piena autonomia qualsiasi attività quotidiana- spiega Pier Vittorio Nardi, presidente del Cismer, Associazione di Chirurgia Italiana Spinale Mini- invasiva e Robotica e responsabi...

Love giver: se il sesso per i disabili è ancora un tabù

Sono 17 le persone che hanno partecipato al primo corso per Oaes, Operatore all’emotività affettività e sessualità, a Bologna. Per informazioni, www.lovegiver.it

i chiamano “love giver”. All’estero sono tollerati, da noi chiedono da anni di essere riconosciuti. Tanto che a Bologna è nato il primo corso che certifica la loro professionalità

«Non voglio continuare a privarmi della sessualità: tutti dovremmo avere la possibilità di esprimerci totalmente, al di là della nostra condizione». Paola Negosanti, 30 anni e una tetraparesi grave, non ha mai conosciuto l’affetto di un compagno. Paola è una delle 2.143 persone che si sono rivolte al Comitato LoveGiver, associazione che dal 2013 combatte per il riconoscimento dell’assistenza sessuale ai disabili in Italia (www...

“La nostra officina mette i disabili al volante di trattori, camion per la Parigi Dakar e Ferrari”

Handytech di Moncalvo ha allestito un’auto elettrica

Approvata dalla casa costruttrice giapponese e ottenuta l’omologazione europea, la prima auto interamente elettrica, adattata per disabili è uscita dall’officina della Handytech di Moncalvo e si appresta a conquistare il mercato dei veicoli alternativi. E’ il van Nissan e – NV Evalia siglato «Handyeco air», abilitato al trasporto di cinque persone, oltre alla carrozzina e al suo passeggero.

La differenza con i modelli multimarca che da 25 anni l’azienda moncalvese modifica sui più disparati mezzi a motore per tetraplegici, paraplegici e affetti da distrofia muscolare sta nel posto guida, non modificato … leggi tutto  (giuseppe prosio – la stampa)

Altre notizie

I furbetti del pass per disabili adesso hanno le ore contate (gazzetta del sud)

Maltrattamenti sui disabili sacerdote arrestato a Piacenza (corriere della sera)

Sentirsi a casa viaggiando in bus? Nel posto per i disabili spunta … (baritoday)

Moda: le nuove creazioni di Riccardo Aldighieri, stilista disabile (mattinopadova)

La carrozzina made in Bergamo che migliora la vita dei disabili: lo spot per la raccolta fondi (bergamonews)