Daily Archives 16 novembre 2017

“Fandanno 2018”: l’agenda settimanale realizzata nei centri AIAS da persone con disabilità

Il nuovo anno è alle porte e bisogna cominciare a pensare all’agenda 2018. AIAS Bologna propone “Fandanno 2018”, l’agenda settimanale risultato del lavoro di “Quelli” dei centri Fandango, Selleri Battaglia, Agucchi e Principe Emilio: i materiali sono stati ideati, realizzati e abbinati con passione da utenti disabili e operatori

E’ già possibile prenotare l’agenda o ritirarla telefonando al numero 051454727 chiedendo di Cristina Campagnoli oppure tramite mail ccampagnoli@aiasbo.it.  (Valeria Alpi – bandiera gialla)

Modificato il Dna in un paziente

Dna modificato in una persona vivente per curare una grave malattia. Scienziati statunitensi per la prima volta hanno provato a modificare un gene direttamente nel corpo di un uomo per cambiarne in modo permanente il suo Dna e cercare così di curare una malattia

L’esperimento che sta facendo il giro del mondo è stato realizzato lunedì all’Ucsf Benioff Children’s Hospital di Oakland (California) su Brian Madeux, 44 anni, affetto da una rara malattia metabolica, la sindrome di Hunter. I primi segni per capire se l’approccio sta funzionando si avranno in un mese, ma entro tre mesi si saprà con sicurezza se il trattamento è riuscito. In caso di successo, si potrebbe dare un grande impulso alla terapia genica … leggi tutto  (adnkronos)

Il Parkinson si fa danza, in una domenica “come una volta”

Pomeriggio danzante il 19 novembre, alla discoteca Dorian Gray di Cadidavid, promosso dall’Unione Parkinsoniani di Verona. Obiettivo: promuovere la danzaterapia come strumento di cura e benessere per i malati

Ballare fa bene al corpo e alla mente: lo dimostrerà l’Unione Parkinsoniani Verona che, in collaborazione con il neurologo Luciano Deotto e la compagnia “Neuro per voi”, organizza per domenica 19 novembre (dalle 15.30 alle 18.30), un pomeriggio danzante alla discoteca Dorian Gray di Cadidavid. “Una domenica come una volta”, per mostrare i molteplici vantaggi che la danza può esercitare su chi ha il Parkinson  leggi tutto  (redattore sociale)

Aifi: “Introdurre la professione del fisioterapista tra i mestieri usuranti”

Introdurre anche la professione del fisioterapista nell’elenco dei lavori particolarmente usuranti, con l’obiettivo di esonerarla dall’adeguamento verso l’alto dell’età pensionabile. E’ questo l’auspicio dell’AIFI, l’Associazione Italiana Fisioterapisti, in una lettera inviata al presidente del Consiglio, al ministro del Lavoro e al ministro dell’Economia, che fa riferimento alla trattativa sulla questione iniziata con le rappresentanze sindacali

“Anche all’interno delle professioni sanitarie e nell’area dell’assistenza sociosanitaria, infatti, sono state individuate aree che sottopongono i lavoratori a condizioni di stress particolari e che giustificano la possibilità di anticipare, seppure di poco, il pensionamento“, spiega il presidente dell’AIFI, Maur...

Firenze, disabili stilisti nel laboratorio di moda

Al via la campagna di crowdfunding, sostenuta da CR Firenze, per realizzare un laboratorio creativo per persone con disabilità dove i tessuti realizzati hanno un doppio valore: quello artistico e quello sociale

Dal 15 novembre sulla piattaforma Ulule (it.ulule.com/calimala-atelier/) sarà possibile dare il proprio contributo per sostenere la campagna di crowdfunding dal titolo “Calimala – Atelier del Tessuto”. Il progetto, promosso dalla cooperativa sociale Kepos, dalla Fondazione Claudio Ciai e dal Museo del Tessuto di Prato, con il patrocinio del Comune di Prato, ha come obiettivo quello di raggiungere 25 mila euro per realizzare un laboratorio creativo per persone con disabilità dove i tessuti realizzati hanno un doppio valore: quello artistico e quello sociale...

Piccolo manuale dell’imperfetto caregiver

È cosa quanto mai gradita veder tornare sulle nostre pagine Giorgio Genta, dopo un lungo periodo di silenzio (e di malattia), con alcune riflessioni di taglio talora umoristico,

ma al tempo stesso assai serie, su un tema attuale come quello del caregiver familiare, ovvero colui o colei (più spesso colei) che si prende cura in modo gratuito, continuativo e quantitativamente significativo, di familiari del tutto non autosufficienti a causa di importanti disabilità. Sulla materia Genta dichiara di essere un autorevole esperto in materia, in virtù dei trent’anni di caregiving finora svolti … leggi tutto  (di Giorgio Genta – superando.it)

“Scatto inSuperAbile”: più foto ammesse al nostro concorso

Modifica al regolamento del nostro concorso fotografico per permettere una maggiore partecipazione: le foto che saranno ammesse alla selezione dovranno avere una misura sul lato più corto di almeno 2.000 pixel. Non più necessario arrivare ai 3453 pixel precedentemente indicati

Le foto che partecipano al nostro concorso fotografico “Scatto inSuperAbile” dovranno avere una dimensione di almeno 2.000 pixel sul lato più corto, invece dei 3453 pixel indicati dalla prima versione del regolamento, che viene così modificato in tal senso.

La decisione, permessa dallo stesso bando di concorso che prevede la possibilità di modifiche, è stata presa per facilitare la partecipazione anche di coloro che hanno difficoltà a inviare foto a risoluzioni particolarmente elevate … leggi tutto  (superabil...

I vaccini e gli over 65, un investimento per il Sistema Sanitario Nazionale (video)

Avanza l’esercito degli over 65: secondo i dati ISTAT, nel 2016 l’aspettativa di vita per entrambi i sessi ha compiuto un balzo in avanti di ben 5 mesi (da 80,1 a 80,6 anni per gli uomini e da 84,6 a 85,1 per le donne) recuperando quasi interamente il calo del 2015

Gli italiani con oltre 65 anni sono oramai più di 13,5 milioni su un totale di 60,5 milioni, vale a dire il 22,3 per cento della popolazione.

L’altra faccia della medaglia è che chi taglia il traguardo dei 65 anni spesso deve fare i conti con problemi di salute: il 48,6% degli over 65 italiani presenta una situazione di multicronicità (3 o più malattie croniche) e circa il 35% convive con dolori fisici, da moderati a molto forti leggi tutto  (dire)

Qui i video

Residenze per anziani, la positiva realtà del “Don Cesare Francia” a Scandiano

La vicepresidente Gualmini in visita al complesso “Don Cesare Francia”, una realtà di assistenza attiva dal 2007 ad Arceto, Scandiano. “Nostro compito continuare a promuovere lo sviluppo della rete di servizi socio-sanitari e garantire il benessere delle persone più fragili”

Una residenza per anziani, perlopiù non autosufficienti, che mette a disposizione 40 posti letto, e un centro diurno capace di ospitarne altri 25 per alcune ore del giorno. È il complesso “Don Cesare Francia”, una realtà di assistenza attiva dal 2007 ad Arceto, una frazione del comune di Scandiano, intitolata al suo primo ideatore, don Cesare Francia, che ne fu parroco negli anni ottanta.

Ospite della struttura la vicepresidente e assessore al Welfare della Regione Emilia-Romagna, Elisabetta Gualmini, ...

Tonino Urgesi: anche i disabili fanno sesso

Un mondo sommerso, un argomento tabù, una realtà scomoda. La sessualità è un diritto? Tonino ne parla con forza e passione: senza girarci attorno, senza abbassare la voce, senza raccontare bugie

Tonino è forte orgoglioso, non vuole aiuti mentre cerca di infilare la sua carrozzina davanti al tavolo per guardare negli occhi chi gli sta di fronte. Tonino si emoziona e non cerca di nasconderlo, quando racconta la sua storia e teorizza le sue battaglie. Tonino non si vergogna: del suo corpo, della sua voce, delle sue parole sibilate con passione e fatica. Occhi che amano la vita, quelli di Tonino.

Senza bugie, senza pretese di pietismo e sguardi di finta comprensione: con la voglia di raccontare una storia. La sua … leggi tutto  (francesco caielli – laprovinciadivarese.it)

Renzi a Brescia, “Prosegue il nostro impegno per i disabili”

Il segretario del Pd, in visita al centro Faroni per minori autistici, lancia un messaggio di speranza

“Brescia capitale della solidarietà” ha detto stamani il segretario del Pd Matteo Renzi scendendo dal treno “Destinazione Italia” per la tappa a Brescia, dove ha visitato il centro Faroni per minori autistici gestito da Fobap, fondazione legata all‘Anffas.

“Il nostro lavoro proseguirà nella direzione del sostegno e l’assistenza alle persone con disabilità, nel solco della legge ‘Dopo di noi’ approvata nel 2016 dal nostro Governo – ha proseguito Renzi – … leggi tutto  (il giorno)

Altre notizie

“Io, non vedente, vessata dal Comune per non aver sfalciato l’erba”. Lettera di Maria Antonietta Rosa (ondanews.it)

Siracusa, assistenza disabili: prorogato il contratto (nuovo sud)

Concorsi e disabili, proposta di legge regionale (roma on line)

Disabili, famiglie e qualità della vita Oltre 2 milioni nel nuovo bando (l’eco di bergamo)

Sicilia, anziani e disabili avrebbero votato a loro insaputa: le nuove … (tgcom)