Daily Archives 2 gennaio 2018

Parkinson, nuove speranze grazie alle staminali

I ricercatori, come raccontano su Stem Cells, sono infatti riusciti, tramite un trapianto di neuroni, a ripristinare le funzioni motorie nel cervello di ratti colpiti da un modello animale del morbo di Parkinson

Una “grande svolta” nella lotta alla malattia, sebbene, per ora, la sperimentazione del metodo sugli esseri umani sembri ancora relativamente lontana: secondo gli autori dello studio, bisognerà aspettare almeno altri tre anni prima di iniziare i trial clinici sull’uomo … leggi tutto  (di Sandro Iannaccone – parkinson-italia.it)

Alzheimer, fondazione Igea: “Se non conclamato si può combattere”

Le patologie neurodegenerative riguardano in Italia 1 milione 200 mila persone, di cui circa 800 mila hanno l’Alzheimer

“L’opinione diffusa che non ci siano speranze se ci si ammala è vera, ma solo se affrontiamo la malattia quando è già conclamata. In realtà, se viene diagnosticata al suo esordio, è possibile difendersi, contrastarla e rallentarla”.

A spiegarlo all’agenzia Dire è Giovanni Anzidei, vicepresidente della Fondazione Igea Onlus, nata per promuovere e mettere a disposizione di tutti il protocollo di trattamento ‘Train The Brain’ sviluppato al CNR che, senza utilizzare farmaci, ha dato ottimi risultati … leggi tutto  (dire)

“Inviati Speciali” su Rai 3 (video)

Storie straordinarie raccontate da giornalisti fuori dall’ordinario. Sono quelle di “Inviati speciali”, il nuovo programma di Rai3, in onda per cinque puntate dal 1 al 5 gennaio, alle 20.15
Gli inviati speciali sono persone sedute su una carrozzina per via di un incidente stradale, madri di ragazzi autistici, giovani donne nate e cresciute senza braccia, ma anche professionisti “normodotati” con il pallino delle storie “diverse”. Tutti hanno in comune il fatto di essere giornalisti o blogger, di lavorare a titolo di volontariato e di essere legati, in un modo o nell’altro, al tema della disabilità.
Regia Gabriele Gravagna  (fonte: rai.it)  Qui la puntata del 1 gennaio 2018

Scuola e società sono davvero pronti ad accogliere una piena cultura dell’inclusione? Cosa aspettarsi dal 2018?

Negli ultimi anni il termine inclusione è stato sempre più utilizzato. Tutti noi abbiamo il dovere di non renderlo una parola vuota

Negli ultimi 40 anni le norme, la cultura ed il lessico riguardanti le persone con disabilità hanno subito dei radicali cambiamenti. Con fatica e con non pochi insuccessi la società si è aperta ad accogliere prospettive nuove e percezioni inedite, acquisendo piano piano quel grado di civiltà necessario alla partecipazione di tutti.

Siamo passati da una realtà escludente e fortemente stigmatizzante ad un mondo più eterogeneo e vario, in cui la diversità è diventata non più l’eccezione, bensì la regola … leggi tutto  (Tina Naccarato – disabili.com)

Lavoro, con il 2018 in arrivo nuovi posti di lavoro

Entra finalmente in vigore la norma dei decreti attuativi del Jobs Act che era stata rinviata di dieci mesi nel febbraio scorso: dal 1° gennaio 2018 anche le aziende che impiegano da 15 a 35 dipendenti avranno l’obbligo di assumere un lavoratore disabile dalle liste del collocamento obbligatorio, anche prima dell’assunzione di un sedicesimo dipendente. Secondo la Fish si parla di almeno 70.000 assunzioni

I dieci mesi di rinvio sono passati, dal 1° gennaio 2018 entra finalmente in vigore la norma contenuta nei decreti attuativi del Jobs Act che nel febbraio scorso era stata rinviata con il decreto Milleproroghe: ora anche le aziende che impiegano da 15 a 35 dipendenti avranno l’obbligo di assumere un lavoratore disabile dalle liste del collocamento obbligatorio, e questo anche prima dell’a...

Grande traguardo per la Maratona Telethon: oltre 31 milioni di euro raccolti per la ricerca

Terminata ieri la maratona di solidarietà sulle reti Rai si fanno i conti: la raccolta conferma ancora una volta la generosità degli italiani e la loro sensibilità verso una ricerca scientifica di eccellenza

È terminata la ventottesima edizione della maratona televisiva di Fondazione Telethon sulle reti Rai. Con grandi riscontri fra i donatori. Anche quest’anno non sono mancati la partecipazione e l’entusiasmo del pubblico, a dimostrazione della generosità degli italiani.

La maratona ha permesso di raccogliere la significativa cifra di 31.320.267 € che saranno destinati a sostenere e finanziare la ricerca scientifica sulle malattie genetiche rare … leggi tutto

Diritti e inclusione: una prospettiva multidisciplinare

Contribuire alla formazione post-universitaria dei laureati e dei professionisti che si occupano o che intendono occuparsi della tutela dei diritti delle persone con disabilità:

è sostanzialmente questo l’obiettivo del corso di perfezionamento in “Diritti e inclusione delle persone con disabilità in una prospettiva multidisciplinare”, patrocinato tra gli altri anche dalla Federazione LEDHA, alla cui terza edizione ci si potrà iscrivere entro l’11 gennaio … leggi tutto  (s.b. – superando.it)

Da infortunati a falconieri: il progetto per il reinserimento sostenuto da Inail

Prenderà il via a gennaio il progetto “Norm.ali”, promosso dall’associazione Falconieri del Re e sostenuto da Inail. Coinvolgerà 7 invalidi del lavoro, in 12 incontri teorici e pratici. “Rapportandosi con i predatori vedranno in loro quelle alte qualità che devono ritrovare”

Da infortunati a falconieri, per esplorare nuove altezze: si potrebbe riassumere così lo spirito del progetto “Norm.ali”, proposto dall’associazione Falconieri del Re di Poggibonsi (SI) e sostenuto dalla sede Inail di Grosseto, nell’ambito degli interventi di sostegno per il reinserimento nella vita di relazione”, con cui l’Istituto intende facilitare il reinserimento familiare e sociale dei lavoratori infortunati.

Fulcro del progetto è la falconeria, intesa e offerta come possibilità espressiva e co...

Autismo, ‘Ultrablu’ dà un futuro lavorativo agli artisti autistici

“Ultrablu nasce dalla convinzione che, in campo artistico e culturale, la neurodiversità costituisce una risorsa specifica dell’essere umano, portatrice di bellezza, rinnovamento e arricchimento condiviso

Il nostro obiettivo è dare agli artisti con disturbi pervasivi dello sviluppo e/o difficoltà nell’area neuropsichica un futuro lavorativo nel campo dell’arte e dell’editoria illustrata, quindi aiutarli a diventare autori e a vivere del proprio lavoro”...