Daily Archives 11 gennaio 2018

Anziani e malati non autosufficienti, la coabitazione contro la solitudine nuova sperimentazione della Regione

La coabitazione come antidoto alla solitudine. La Regione sperimenta nuovi modi di abitare per garantire assistenza, dignità e autonomia agli ammalati gravi e anziani non autosufficienti, in alternativa al ricovero in strutture protette

Continuare a vivere in casa propria, anche quando la malattia rende difficile continuare a farlo senza incontrare difficoltà a svolgere le attività quotidiane. E’ un tema molto presente in Emilia-Romagna, che coinvolge fasce sempre più estese della popolazione. In una regione dove la popolazione anziana – con più di 65 anni di età- ha superato il milione e gli ultra 75enni rappresentano oltre il 23% del totale dei residenti, l’esigenza di realizzare soluzioni abitative in grado di garantire autonomia, coesione sociale e buona qualità della vita...

Alzheimer: perché le case farmaceutiche non fanno più ricerca?

Dopo la Merck, anche la Pfizer ha deciso di abbandonare al loro destino i malati di Alzheimer e Parkinson. Non finanzierà più la ricerca per i farmaci contro le malattie neurovegetative. Rubinetti chiusi, niente più investimenti e flusso di denaro deviato verso le aree più redditizie. Serve un cambio di rotta

Dopo la Merck, anche la Pfizer ha deciso di abbandonare la loro destino i malati di Alzheimer e Parkinson. Non finanzierà più la ricerca per i farmaci contro le malattie neurovegetative. Rubinetti chiusi, niente più investimenti e flusso di denaro deviato verso le aree più redditizie.
Le speranze dei circa 600 mila italiani malati di Alzheimer e delle loro famiglie subiscono un nuovo brutto colpo leggi tutto  (Michele Anzaldi)

 

Il neurologo è il nostro più fedele alleato

Spesso il rapporto col neurologo viene sottovalutato, invece è fondamentale

Lo credo da sempre e non mi stancherò mai di ripeterlo: il neurologo è il nostro più fedele alleato nella battaglia quotidiana contro la sclerosi multipla, ed è per questo che va scelto con cura.

“Nella sfortuna mi ritengo fortunata”.

È stata una delle prime affermazioni fatte dopo la diagnosi e che oggi, dopo quasi 4 anni, continuo a ripetere agli altri e a me stessa. Allora qua potrebbe venir spontaneo chiedere “ma fortunata di che?” … leggi tutto  (giovanioltrelasm.it)

Mobilità: il docente “figlio referente unico” che assiste genitore disabile ha diritto alla precedenza nel trasferimento

Il Giudice del lavoro di Busto Arsizio, Dott.ssa Elena Fumagalli, con ordinanza pubblicata in data 27.12.2017, ha accolto l’istanza cautelare avanzata da una docente di scuola secondaria, assistita degli avvocati Marco Lo Giudice e Luigi Serino, che aveva chiesto l’accertamento e il riconoscimento del diritto alla precedenza nelle operazioni di trasferimento interprovinciale, in quanto referente unica del proprio genitore versante in condizioni di disabilità grave ex art. 3 legge 104/1992

Nel caso di specie la ricorrente aveva indicato ai fini della “domanda di mobilità territoriale per assegnazione ambito a livello nazionale”, oltre i titoli validi per l’attribuzione del punteggio, il verbale della Commissione medica che accertava lo stato di disabilità della propria anziana madre &#...

«Cambieremo la vita di 9 mila piccoli disabili»

Con 3,2 milioni di euro in tre anni, il progetto sarà realizzato in Bulgaria, Perù e Uganda

Una sana nutrizione e attività come il gioco, il canto o l’apprendimento sono fondamentali per sviluppare le capacità cognitive nei primi anni di vita. Vale per tutti i bambini, ma ancora di più per i piccoli disabili. Con questo obiettivo specifico è stata rinnovata l’alleanza tra l’Unicef e l’azienda di abbigliamento H&M, già attiva dal 2014 per altri progetti.

Primo passo della nuova fase: una donazione da 3,2 milioni di euro che nei prossimi tre anni sosterrà 9 mila bambini con disabilità con programmi specializzati per la prima infanzia in Bulgaria, Perù e Uganda … leggi tutto  (Stefano Pasta – famigliacristiana.it)

Afghanistan: da italiani beni prima necessita’ a disabili a Herat

 Il contingente italiano distribuisce beni e materiali di prima necessita’ al centro di accoglienza disabili di Herat

La cerimonia di consegna di alcune sedie a rotelle ed abbigliamento per uomo, donna e bambino donati dalla protezione civile di Sassari e da un’associazione benefica di Villacidro (Cagliari), si e’ svolta, alla presenza del comandante del Train Advise Assist Command West (TAAC-W) Gianluca Carai, presso il centro disabili Pir-e-Herat Charity Foundation, che fornisce assistenza ai portatori di handicap in gravi difficolta’ economiche o privi del supporto familiare … leggi tutto  (agi)

La Pfizer abbandona la ricerca sull’Alzheimer. Altri continuano

Ci sono ancora molte strade aperte per avvicinarsi, in un futuro non molto lontano, a possibili cure dell’Alzheimer. E oltre ai colossi dell’industria, contano i piccoli gruppi

Da pochi giorni è stata annunciata la decisione della Pfizer, una delle più grandi aziende farmaceutiche del mondo, di abbandonare la ricerca sui farmaci in grado di curare (e di prevenire) la demenza di Alzheimer.

L’uscita di un’azienda farmaceutica così importante da studi e ricerche sulle demenze, e l’Alzheimer in particolare, ha destato preoccupazione nel mondo della ricerca, perché vi è il rischio che si impoverisca il campo, considerando la mole di investimenti di cui è capace un grande gruppo farmaceutico … leggi tutto  (Marco Trabucchi, Associazione Italiana di Psicogeriatria – corriere.it)

Quello scivolo della discordia che impedisce ai disabili di attraversare il cuore di Bologna

La Soprintendenza non approva i progetti del Comune per rendere accessibile il Crescentone, il pavimento rialzato di piazza Maggiore. Il Pd: “Non è questione politica o economica, ma burocratica. Si sacrifica un diritto in nome della difesa del patrimonio architettonico”

Sono 84 anni che il cuore di Bologna, il Crescentone, è precluso ai disabili: ovvero da quando (nel 1934) fu costruito il pavimento rialzato nel centro di piazza Maggiore, che i bolognesi associano, per la forma e lo spessore, alla focaccia lievitata di petroniana ricetta, la crescenta.

Quei centimetri di altezza hanno sempre impedito un accesso agevole e autonomo a chi si sposta sulla carrozzina o ha difficoltà nel muoversi … leggi tutto  (MICOL LAVINIA LUNDARI – repubblica bologna)

“Né poveretti, né speciali”: seminario per giornalisti sulle disabilità

Promosso dal Dipartimento per le pari opportunità della Presidenza del Consiglio dei ministri, si svolgerà a Roma il 19 gennaio. Vale 8 crediti formativi. Previsti posti per non giornalisti

Sebbene la loro rappresentazione sui mass-media sia in questi anni migliorata, servono ancora molti sforzi perché i soggetti con disabilità siano considerati “né poveretti, né speciali”, ma solo persone con delle limitazioni accentuate da barriere di vario genere. È il messaggio del seminario di formazione per giornalisti (8 crediti dell’Odg) promosso dal Dipartimento per le pari opportunità della Presidenza del Consiglio dei ministri per venerdì 19 gennaio a Roma: “Né poveretti, né speciali” è appunto il titolo, seguito da “Spunti per un’informazione più consapevole sulle disabilit...

Lega del Filo d’Oro, al via i corsi per i volontari

Si svolgeranno a febbraio e marzo presso le sedi di Lesmo, Padova, Modena, Osimo, Roma, Napoli, Molfetta e Termini Imerese. Un’esperienza formativa per tutti coloro che vogliono dare una mano a bambini, ragazzi ed adulti sordociechi

Volontari con passione, ma anche con competenza: sono quelli che intende formare la Lega del Filo d’Oro, tramite i corsi di formazione che si terranno a febbraio e marzo presso otto sedi: Lesmo, Padova, Modena, Osimo, Roma, Napoli, Molfetta e Termini Imerese.

Si tratta di corsi gratuiti, tenuti da professionisti dell’associazione ed articolati in una serie di lezioni teoriche e in attività pratiche con gli utenti della Lega, affiancando volontari già esperti e/o operatori...

Fragile, quella Legge di Bilancio, per le persone con disabilità

«Quel testo risulta nel complesso parecchio fragile, in quanto a politiche e innovazioni a favore delle persone con disabilità

Mancano infatti interventi sostanziali nell’àmbito della scuola, della promozione dell’inclusione lavorativa, della non autosufficienza, dell’avvio reale dei LEA (Livelli Essenziali di Assistenza), approvati lo scorso anno dopo una pluriennale attesa»: lo si legge nel sito del Servizio HandyLex.org, che apre così un ampio approfondimento, di cui suggeriamo caldamente ai Lettori la consultazione, dedicato alla Legge di Bilancio per il 2018 … leggi tutto  (s.b.- superando.it)

Vaccini, Ue: «Molto preoccupati per aumento scetticismo»

«Vogliamo sottolineare l’importanza dei programmi di vaccinazione nella protezione della salute pubblica. Ad oggi, la copertura vaccinale rimane elevata nell’Ue, tuttavia, siamo molto preoccupati per l’aumento dello scetticismo sui vaccini»

Così la portavoce della Commissione Ue per la Salute, Anca Paduraru all’Ansa, che pur non volendo commentare le dichiarazioni di Matteo Salvini, ribadisce la posizione dell’esecutivo Ue. «La vaccinazione è responsabilità degli Stati membri e delle loro autorità» … leggi tutto  (il messaggero)

Leggi anche: VACCINI: FIANO, SALVINI CAPO NO-VAX, CHIUDE A IMMIGRATI E APRE A MORBILLO  (adnkronos)

Vaccini, da gennaio in Francia l’obbligo passa da 3 a 11  (ansa)