Daily Archives 17 febbraio 2018

Alzheimer. Depositi proteine amiloide e tau presenti anni prima dei sintomi cognitivi

Studiando una famiglia colombiana affetta dalla forma genetica che si trasmette per via autosomica dominante, un gruppo di ricercatori avrebbe individuato attraverso la Pet le prima avvisaglie della malattia. Lo studio su Jama Neurology

(Reuters Health) – Nelle persone che soffrono della forma genetica dell’Alzheimer, che si sviluppa in giovane età e dipende da mutazioni che si trasmettono per via autosomica dominante, l’accumulo di proteine amiloide e tau sarebbe rilevabile anni prima dello sviluppo dei sintomi a livello neurologico. È quanto avrebbe evidenziato uno studio pubblicato su Jama Neurology e coordinato da Yakeel Quiroz, del Massachusetts General Hospital di Boston … leggi tutto  (Fonte: Jama Neurology – Will Boggs – quotidiano sanità)

Toscana, finanziamenti per la formazione dei disabili non occupati

A coloro che, dopo aver presentato la domanda, ne avranno i requisiti, verrà rimborsato parzialmente o totalmente il costo dell’iscrizione a percorsi formativi, corsi di qualifica o di certificazione delle competenze

La Regione Toscana ha emesso un avviso pubblico per finanziare l’attività di formazione dei disabili che in questo momento non sono occupati. A coloro che, dopo aver presentato la domanda, ne avranno i requisiti, verrà rimborsato parzialmente o totalmente il costo dell’iscrizione a percorsi formativi, corsi di qualifica o di certificazione delle competenze, fino a 1.000 euro se di durata inferiore alle 110 ore e fino a 6.000 euro se di durata superiore … leggi tutto  (redattore sociale)

Spingono i disabili nelle gare di corsa. Il papa indossa la loro maglia

La richiesta di Anita al Pontefice: «Sono due ex rugbisti, argentini come lei, ci fanno sognare»

«Scusi, può indossare la nostra maglietta?». «Certo, come no!». Non un dialogo qualunque in un negozio qualunque di abbigliamento, ma la richiesta di una giovane a papa Francesco. È accaduto in sala Nervi, durante l’ultima udienza del mercoledì.

Lei è Anita Sbrofatti, 20enne bresciana che con mamma Ivana e papà Marco, durante una vacanza a Roma, va ad incontrare il Pontefice … leggi tutto  (corriere.it)

Esami di terza media, ecco come saranno per gli alunni disabili e Dsa

Molti docenti, ma anche genitori, ci chiedono come si svolgeranno le prove di esame di terza media per gli alunni disabili e per quelli con disturbi specifici di apprendimento (DSA). Proviamo a riassumere e a fare chiarezza a partire dal D.Lgs 62/2017

Prima di tutto, è bene sottolineare che le prove Invalsi non fanno più parte dell’Esame di Stato, ma rappresentano un momento del processo valutativo del primo ciclo di istruzione. Inoltre, l’ammissione alla classe successiva e all’esame di Stato conclusivo del primo ciclo di istruzione avviene secondo quanto disposto dal decreto, tenendo a riferimento il piano educativo individualizzato (PEI) … leggi tutto  (Fabrizio De Angelis – la tecnica della scuola)

È davvero l’ora di realizzare sin dalla produzione film accessibili a tutti!

Il 20 febbraio la terza edizione di “Accessibilità ai prodotti audiovisivi. Sottotitolazione per non udenti/Audiodescrizione”, il percorso formativo nato a Torino, unico del genere in Italia,

arricchirà ulteriormente la propria proposta, presentando presso Film Commission Torino Piemonte una “Lectio Magistralis” di Pablo Romero Fresco, uno tra i più importanti studiosi del rapporto tra cinema e accessibilità, quest’ultima riferita segnatamente alle versioni dei film tradotte, doppiate o sottotitolate per persone sorde e ipoacusiche o ancora audiodescritte per persone non vedenti … leggi tutto  (s.b. – superando.it)

Uber, campione non vedente che “vola” sull’acqua

L’atleta, 39 anni, è una leggenda dello sci nautico per disabili: nel marzo 2004 ha superato la prima tappa (24km) della 100 km nel Sahara e lo scorso anno si è aggiudicato il terzo posto ai mondiali per diversamente abili a Myuna Bay, in Australia

Uber alles. Il gioco di parole è fin troppo facile anche se nella vita di Uber Riva, campione lecchese di sci nautico, di facile non c’è mai stato niente. Non vedente, a 39 anni il ragazzone di Vercurago (LC) vanta già un palmares da far impallidire chiunque … leggi tutto  (SARA FICOCELLI – repubblica.it)

Salute tradita, lo speciale di Sky TG24 su inefficienze della sanità (video)

Migrazioni sanitarie, disabili senza assistenza, liste d’attesa infinite. Viaggio nelle diseguaglianze di uno dei sistemi sanitari nazionali che è comunque tra i più invidiati al mondo

Migrazioni sanitarie, disabili senza assistenza, liste d’attesa infinite: per milioni di italiani il diritto alle cure, sancito dall’articolo 32 della Costituzione, è un’utopia. Una parte del Sistema sanitario nazionale funziona, così bene che Bloomberg ci ha eletti “il Paese più in salute al mondo” e pochi anni fa ci ha messi al terzo posto della classifica Most Efficient Health Care … leggi tutto  (Chiara Piotto – tg24.sky.it)

VIDEO

Sanità: Cittadini, settore rappresenta 11% Pil Italia

“La sanità, nelle sue componenti pubblica e privata, che nel nostro Paese rappresenta l’11% del Pil e da lavoro a 2 milioni e mezzo di persone, rappresenta un fattore di sviluppo, sia per il contributo dei settori economici coinvolti, sia per il suo impatto sociale”

Così il vice presidente nazionale Aiop – Associazione italiana ospedalità privata – Barbara Cittadini, chiarisce il significato della sua partecipazione a un evento come quello delle Assise generali di Confindustria a Verona … leggi tutto  (ansa)

La mia vita spennellata con colori caldi e intensi

«Se qualcuno mi chiedesse di che colore è la mia vita risponderei che è spennellata con colori caldi e intensi»:

è con le stesse parole pronunciate un giorno da Maria Angela (Mariangela) Caroppo, scomparsa nei giorni scorsi, che la UILDM di Udine ricorda commossa colei che per molti anni ne fu la Presidente e che ebbe sempre alla base della propria vita da una parte l’impegno sociale, dall’altra l’amicizia … leggi tutto  (di UILDM Udine – superando.it)

Alzheimer, cure per i malati a carico del SSN: ma l’arma migliore è la prevenzione

Le cure per i malati di Alzheimer devono essere gratuite, ha deciso la Cassazione. Ma prevenire è la strada principale per affrontare questa malattia: la prevenzione è alla base del protocollo contro l’Alzheimer ideato dal professor Lamberto Maffei, realizzato all’istituto di Neuroscienze dal Consiglio Nazionale delle Ricerche e diffuso dalla Fondazione IGEA Onlus di Roma

Le cure per i malati di Alzheimer devono essere gratuite e a carico del Servizio Sanitario Nazionale. Lo ha affermato la Corte di Cassazione con una sentenza che aprirà la strada a oltre 700mila famiglie, che hanno un malato in casa, per chiedere i rimborsi delle spese sostenute per le cure, circa 2.000 euro al mese in media per farmaci, infermieri e badanti … leggi tutto  (corriere.it)