Daily Archives 7 marzo 2018

Un nuovo Caffé Alzheimer al Centro sociale “Montanari” per contrastare l’isolamento delle famiglie

Da martedì 6 marzo, alle ore 15, al Centro Sociale ANCeSCAO “Antonio Montanari” di via Saliceto 3/21 a Bologna apre ufficialmente un nuovo “Caffé Alzheimer” promosso dal “Montanari” insieme ad ARAD Onlus (Associazione per la Ricerca e l’Assistenza delle Demenze)

Il Caffé sarà attivo ogni martedì dalle ore 15 alle 17 presso i locali del centro “Montanari” – primo centro ANCeSCAO della Città di Bologna ad accogliere il progetto – sarà gestito dai professionisti e dai facilitatori di ARAD Onlus, che accoglieranno le persone affette da demenza del Quartiere Navile e i loro familiari … leggi tutto  (Valeria Alpi – bandiera gialla)

Traumi alla testa anticipano di due anni e mezzo l’insorgenza dell’Alzheimer

Studio esamina oltre 2mila casi confermati da autopsia

Traumi alla testa, a volte provocati anche da sport come calcio o rugby, anticipano in media di due anni e mezzo la comparsa dell’Alzheimer. Un nuovo studio, pubblicato sulla rivista Neuropsychology, esamina le lesioni cerebrali avute da giovani in relazione a un deterioramento della salute del cervello una volta diventati anziani.

I traumi alla testa dovuti allo sport o al gioco sono molto frequenti, tanto che tra gli americani di età pari o superiore a 5 anni se ne verificano circa 8,6 milioni di episodi all’anno … leggi tutto  (ansa)

Anziani e diritti

La Carta dei diritti responsabili della persona anziana fragile è frutto del lavoro del Tavolo “fragilità” di anziani attivi. Si tratta di una rete tra Istituzioni, sindacati pensionati e terzo settore per promuovere la cultura della prevenzione nella terza età attraverso il ruolo attivo di ciascun attore della rete territoriale

Nel corso del 2017 si è avviato un percorso di consultazione rivolto agli attori interessati e si sono realizzati alcuni focus group mirati, in cui sono stati coinvolti anziani e caregiver, assistenti sociali, volontari, sindacalisti dei pensionati.

Quanto emerso dal confronto e la rielaborazione operata dal Tavolo sarà al centro del seminario dedicato alla “Carta dei diritti responsabili della persona anziana fragile – Un percorso di ascolto attivo nel te...

Dichiarazione redditi 2018: novità scadenze e disabili (video)

Oltre alla variazione delle scadenze, importanti novità per chi ha familiari disabili

La Legge di Bilancio 2018 e il collegato Decreto Fiscale approvati dal Governo è dal Parlamento uscente hanno introdotto importanti novità che vanno ad incidere direttamente sulle scadenze per la presentazione della #Dichiarazione dei redditi delle diverse categorie. Inoltre, sono state corrette delle palesi distorsioni a favore delle famiglie più bisognose e che hanno in carico, nel proprio stato di famiglia, dei disabili. Vediamo, innanzitutto, il nuovo calendario, per poi passare alle altre novità … leggi tutto  (Daniele Cimarelli – blastingnews.com)

Qui il video

Decathlon apre i punti vendita a tirocini per persone con Sindrome di Down

Dopo il successo delle sperimentazioni nei negozi di Bologna, Roma e Milano che hanno portato all’assunzione di alcuni giovani con sindrome di Down, è stato siglato un protocollo d’intesa a livello nazionale. L’azienda si impegna a diffondere in tutti i suoi punti vendita l’esperienza. Si parte con tirocini di 6 mesi

Tutti i Decathlon d’Italia si impegnano formalmente per incamminarsi verso l’assunzione di una persona con sindrome di Down. L’azienda ha infatti siglato un protocollo d’intesa con l’Associazione Italiana Persone Down Onlus (AIPD) e l’Associazione Genitori e Persone con Sindrome di Down Onlus Milano (AGPD Milano) per l’inserimento lavorativo di persone con la sindrome di Down, una decisione presa dopo le esperienze positive fatte nei negozi Decathlon di Bolo...

Il Malato di Parkinson nella Regione Marche

Nasce così il nuovo “Progetto Perkorsi regionali” che intende raggruppare le varie realtà ospedaliere del territorio, le istituzioni regionali, i centri Parkinson e le associazioni di pazienti all’interno delle regioni italiane in un incontro/evento mirato alla costruzione di un piano di lavoro comune

Scopo dell’iniziativa è stimolare la creazione di una rete di assistenza e di servizi volti ad una più facile ed efficiente gestione delle cure, semplificare l’accesso a ciò che serve al malato, alle terapie necessarie a migliorare la sua qualità vita e dunque a quelle della sua famiglia … leggi tutto  (parkinson-italia.it)

Dislessia, dall’istruzione al lavoro

La sezione Aid (associazione italiana dislessia) di Firenze e Fondazione Italiana Dislessia organizzano il seminario “Dislessia, dall’istruzione al lavoro: sapersi raccontare per inserirsi con successo”

L’incontro formativo, a ingresso gratuito, è in programma mercoledì 7 marzo, a partire dalle ore 14, all’auditorium della Cassa di Risparmio di Firenze, in via Folco Portinari 5 a Firenze.

L’inserimento lavorativo, assai difficile per tutti nella realtà attuale, pone ulteriori sfide alle persone che presentano qualche forma di neurodiversità, come la dislessia e altri disturbi specifici di apprendimento (DSA), in cui accanto a difficoltà nel leggere e scrivere e far di conto, si affiancano spesso abilità e talenti: creatività, intuizione, pensiero innovativo, abilità nell’elaborazio...

50 anni Aism: i fiori per la ricerca contro sclerosi multipla

In occasione dei suoi 50 anni di attività, l’AISM (Associazione Italiana Sclerosi Multipla) presenta Benvenuta Gardensia!, la campagna dedicata alle donne con sclerosi multipla

L’8 marzo, per la Festa della Donna, in 5.000 piazze italiane, 10 mila volontari invitano a scegliere (con un contributo minimo di 15 euro l’una) una pianta di gardenia o una di ortensia, o entrambe, per sostenere la ricerca e l’assistenza, due facce della stessa medaglia: l’impegno a fianco delle persone.

I due fiori sottolineano lo stretto legame tra le donne e la sclerosi multipla (SM), che colpisce la popolazione femminile in misura doppia rispetto agli uomini. Ogni giorno, in Italia, 5 donne ricevono una diagnosi di sclerosi multipla … leggi tutto  (la presse)

Ecco in che modo il logopedista accompagna il paziente verso la riabilitazione

Si parla di Logopedia, ma non tutti sanno in che cosa consiste il trattamento terapeutico messo in pratica dagli operatori specializzati in questo tipo di intervento

Per comprendere a fondo le caratteristiche dei percorsi riabilitativi ai quali i pazienti vengono sottoposti, abbiamo consultato la dottoressa Chiara Lorè, giovane logopedista che, assieme ad altre quattro specialiste, forma la valida equipe attiva in questo ambito presso il San Camillo di Torino.

Per questa specialità il presidio sanitario collabora anche con l’Università degli Studi di Torino in quanto sede di tirocinio per gli studenti del Corso di Laurea in Logopedia e del Master di I livello in Deglutologia … leggi tutto  (claudia carucci – il secoloXIX)

Sanità: per 94% neurologi pazienti in studio dopo diagnosi sul web

Il fenomeno ‘Dottor Google’ non conosce crisi, anche nella medicina specialistica. Il 94% dei neurologi ha ricevuto pazienti che si erano fatti una autodiagnosi. Più di uno su due (57%) risponde ai pazienti tramite ‘WhatsApp’ anche fuori dall’orario di lavoro

E’ quanto emerge dai primi risultati della ricerca ‘Neurologia 3.0, siamo pronti? – Stato dell’arte sul rapporto tra neurologi italiani, social media, app, wearable devices e exergames’ a cui, ad oggi, hanno partecipato circa 200 specialisti. Progetto di ricerca promosso dalla Società Italiana di Neurologia (Sin) e presentato in occasione della Settimana mondiale del cervello da 12 al 18 marzo.

Dall’indagine emerge che i device digitali, come pc e tablet, sono utilizzati dai neurologi soprattutto per tenersi info...

Anche la sanità ha il suo ‘Linkedin’

Una sorta di ‘Linkedin’ della sanità privata, con un migliaio di curriculum di medici ed esponenti di una ventina di professioni sanitarie, ma anche figure amministrative o ‘miste’

E’ AiopJob, un progetto che consente ai quasi 600 associati Aiop (Associazione italiana ospedalità privata) di usufruire di una banca dati on line con il curriculum dei professionisti – in possesso dei titoli richiesti e ordinati per profili specifici – disponibili a lavorare nelle strutture sanitarie delle varie regioni italiane. Un’idea “che ha portato da maggio scorso a 50 assunzioni”, come spiega all’Adnkronos Salute il direttore generale di Aiop, Filippo Leonardi leggi tutto  (adnkronos)

“Diversamente uguali”: come vedono la disabilità bambini e ragazzi?

Un concorso a scuola invita i bambini e ragazzi a mettere nero su bianco le loro emozioni su questo tema

Quando l’approccio con la disabilità avviene nell’infanzia (sia perché riguardi il bambino stesso o un membro della propria famiglia), il rapporto con la diversità si fa più naturale, percependo questa condizione, nella propria quotidianità, come una cosa normale.

Anche quando in famiglia la disabilità non è presente, può succede che il primo luogo di incontro con essa sia la scuola, la quale costituisce anche la prima esperienza di socializzazione fuori casa, dove si creano le prime amicizie e il rapporto con i propri compagni diventa qualcosa di particolare e diverso rispetto ai rapporti con gli altri, soprattutto adulti, conosciuti fino a quel momento … leggi tutto  (disa...

Verso l’8 marzo, Uildm rilancia il secondo manifesto sui diritti delle donne con disabilità

Sono circa 1,7 milioni le donne disabili in Italia: spesso vittime di una discriminazione multipla, hanno difficoltà di accesso a diritti fondamentali. In vista dell’8 marzo, Uildm rilancia il manifesto adottato dal Forum Europeo sulla Disabilità, che fa il punto sui diversi diritti “mancati”

I diritti esistono, ma spesso solo sulla carta: questo è particolarmente vero per le donne con disabilità – circa 1,7 milioni in Italia – spesso vittime di una doppia discriminazione nell’accesso a diritti fondamentali come la casa, la salute, l’istruzione, il lavoro.

“Le donne disabili affrontano molte più difficoltà, rispetto sia alle altre donne (senza disabilità) sia agli uomini (con o senza disabilità), per conseguire l’accesso ad un alloggio adeguato, alla salute, all’istruzione, alla ...

“Casa & bottega”, laboratorio di cucina e vita autonoma per i ragazzi autistici

Tirare la sfoglia e imparare a rendersi autonomi. Con “Casa & Bottega” cresce il progetto per ragazzi con autismo dell’associazione Aut Aut Modena. Dal lavoro al graduale distacco dalla famiglia, pensando al “dopo di noi”

A 18 anni i ragazzi con autismo rischiano di trovarsi davanti il vuoto. La fatica e le risorse investite dalle famiglie e dalla scuola sarebbero sprecate se non ci fossero progetti come Casa & Bottega, che li aiutano a costruire una nuova routine, senza la quale sarebbero smarriti.

“Chi ha un ragazzo adolescente con autismo si interroga tutte le mattine su cosa potrà fare quando finirà la scuola, su cosa abbiamo da offrirgli”, spiega Silvia Panini, ideatrice del progetto con cui l’associazione Aut Aut di Modena vuole proseguire e rafforzare il percorso iniziato un...

Tra doppia discriminazione e grandi potenzialità

È un tema al quale «Superando.it» dedica una costante attenzione, quello della doppia discriminazione subìta dalle donne con disabilità, in quanto donne e in quanto persone con disabilità

Dal canto suo, anche l’UICI di Torino lavora da tempo per richiamare l’attenzione sull’ argomento, di cui purtroppo si parla ancora sin troppo poco, anche all’interno delle stesse organizzazioni di persone con disabilità.

Rientra in tale percorso l’organizzazione del convegno “Donne con disabilità: tra doppia discriminazione e grandi potenzialità”, in programma per il 9 marzo a Torino … leggi tutto  (s.b. – superando.it)