Daily Archives 7 aprile 2018

Associazione Giovani nel Tempo al Play di Modena

Non perderTi i due appuntamenti di GnT al Play di Modena, domenica 8 Aprile!

Ennio Peres presenta il corso di Enigmistica e GnT Ti aspetta per giocare e sfidarTi con i giochi di Giovani nel Tempo!

Milano, in fondo non c’è nulla di male se dei ragazzi disabili faticano per andare a scuola

È di ieri la notizia che in una scuola di Milano alcuni ragazzi disabili siano rimasti chiusi in classe con l’ascensore rotto: la riporta il Corriere della Sera in un articolo di Elisabetta Andreis. A chi può interessare il fatto che – tutti i giorni – a Milano, la metropoli più europea d’Italia, molti ragazzi disabili siano costretti a estenuanti e umilianti condizioni per frequentare la scuola?

Nel nostro Paese evidentemente basta che un ascensore in una scuola si rompa – e che per la sua riparazione sia necessario un intervento più appropriato – per mandare all’aria la possibilità di frequentare l’istituto per un disabile motorio.

La storia a cui faccio riferimento è anche, come tante vicende che riguardano i nostri giovani studenti, una bella pagina di solidar...

Alzheimer: i fallimenti della ricerca, le nuove speranze

Tra tante delusioni e poche nuove speranze, la ricerca sulle demenze è a un punto di svolta: le grandi aziende farmaceutiche rinunciano a cercare e sperimentare nuovi farmaci, mentre gli istituti di ricerca provano nuove strade

Da circa 15 anni non ci sono progressi nella ricerca e nello sviluppo di farmaci anti demenze: recentemente, nell’arco di pochi mesi molte aziende farmaceutiche hanno alzato bandiera bianca, abbandonando nuovi investimenti su farmaci capaci almeno di contenere i sintomi.

Allo stesso tempo, però, la ricerca sulle cause delle demenze, e dell’Alzheimer in particolare, esplora nuove strade, grazie a nuove tecniche di biologia molecolare per la diagnosi precoce, come racconta Fabrizio Tagliavini (dir. scientifico dell’Ist. Carlo Besta di Milano) in Alzheimer, la ricerc...

La supplentite ignora i diritti dei disabili

Cara/o Ministra/o dell’Istruzione,

siamo docenti di sostegno specializzati che amano infinitamente il proprio lavoro, frutto non solo di conoscenze e preparazione teorica, quanto di anima, coinvolgimento, passione.

Un lavoro che permette di coltivare costantemente i semi dai quali germoglierà il futuro di molti alunni e, in particolar modo, di quelli con disabilità; un lavoro così difficile da un lato ma anche così restitutivo di emozioni e soddisfazioni dall’altro, che rappresenta una scelta quotidiana e una promessa d’impegno che giorno dopo giorno facciamo a noi stessi e a tutti loro … leggi tutto  (Lara La Gatta– la tecnica della scuola)

Salvate la legge 104 dai furbetti

La norma sull’assistenza di anziani e disabili è sfruttata da schiere di imbroglioni per non lavorare. Senza una svolta rischia di devastare i conti pubblici

Salvate la legge 104. Serve come l’ossigeno, per moltissimi disabili e moltissimi loro familiari. Per salvarla, però, va spazzata via la fanghiglia di troppi furbi. Non solo in Sicilia, dove Nello Musumeci ha denunciato la presenza di 2.350 «centoquattristi» su 13 mila dipendenti (uno su cinque) e perfino il caso di un imbroglione che ha preso in carico un vicino di casa. Il problema, purtroppo, è sempre più diffuso.

E senza una svolta rischia di devastare i conti pubblici...

Nel 2018 la sanità non è ancora a portata di tutti

Il 7 aprile si celebra la Giornata mondiale della salute. Oms: “Metà degli abitanti del pianeta non ha accesso ai servizi sanitari essenziali

Al mondo siamo 7 miliardi e mezzo di persone, diventeremo probabilmente 10 miliardi entro la metà di questo secolo. Tutti gli Stati membri delle Nazioni Unite hanno concordato di raggiungere la copertura sanitaria universale entro il 2030, come parte degli obiettivi di sviluppo sostenibile.

Scegliere tra cibo e medicine

Una copertura sanitaria universale significa che tutti hanno accesso ai servizi che affrontano le cause più importanti di malattia e morte e garantisce che la qualità di questi servizi basti a migliorare la salute delle persone che li ricevono...

Crescentone, ok della Soprintendenza alla rampa disabili

Saranno tre, in pietra levigata. L’assessore Lombardo candida Bologna al premio europeo per l’accessibilità

Si è sbloccato il progetto per la realizzazione delle rampe che rendano accessibile ai disabili il Crescentone di Piazza Maggiore.

“E’ già stato approvato dalla Soprintendenza, siamo nella fase finale di selezione della ditta che si occuperà dei lavori”, ha annunciato Egidio Sosio, disability manager del Comune. “Mi auguro che le rampe possano essere realizzate entro il mese di giugno”, è l’auspicio dell’assessore alle Attivita’ produttive e al terzo settore, Marco Lombardo. “Sarebbe bello- aggiunge – potessero essere pronte in tempo per la Skarrozzata e per Itaca”, il festival del turismo responsabile, eventi in programma tra la fine di maggio e i primi di giugno … leggi tutt...

Mondo Axia – Gli altri servizi

altriservizi

Mondo Axia – Blog Le buone prassi: Reed

Disabilità della persona che utilizza l’ausilio: tetraplegia

L’ausilio è stato ideato con questa finalità: per facilitare l’uso del computer, dello smartphone, del tablet e delle apparecchiature che funzionano “al tocco”, che necessitano di una manualità fine o dell’estensione delle dita.

Descrizione sintetica
Si tratta di una protesi per le dita, costruita artigianalmente e su misura, che permette di usare il computer e touch screen. Io sono tetraplegico e il “Reed” mi permette di lavorare al computer e di usare lo smartphone … leggi tutto