Daily Archives 9 aprile 2018

Opportunita di autoimpiego per persone con disabilità

Il lavoro per le persone con disabilità non è necessariamente ed esclusivamente lavoro dipendente e non si esaurisce nell’ambito del collocamento obbligatorio

Il lavoro per le persone con disabilità non è necessariamente ed esclusivamente lavoro dipendente e non si esaurisce nell’ambito del collocamento obbligatorio.
Per questo forniamo alcune informazioni di base per orientarsi sul tema della autoimprenditorialità.

La legge 104/92
Si consiglia innanzitutto di verificare se, in ambito regionale, siano state prese iniziative per l’attuazione dell’art. 18 comma 6 – punto a) della Legge n. 104/92 che si riporta di seguito:
“Le regioni possono provvedere con proprie leggi:

  • a disciplinare le agevolazioni alle singole persone handicappate per recarsi al posto di lavoro e per l’avvio e lo s...

Le norme, il buon senso e la riammissione di un ragazzo a scuola

Quella norma che prevede non più di venti studenti in una prima classe ove vi siano alunni con disabilità è volta ovviamente a favorire l’inclusione scolastica delle persone con disabilità e non certo a limitarla

Per questo il TAR della Toscana ha dato ragione a un ragazzo con autismo cui due istituti scolastici di Empoli (Firenze) avevano negato l’iscrizione alla prima superiore, applicando rigidamente la norma stessa, ma con scarso buon senso, proprio per il fatto che la classe corrispondente all’indirizzo di studio legittimamente scelto dal giovane aveva più di venti studenti … leggi tutto  (s.b. – superando.it)

Per salire sull’aereo la moglie del disabile diventa “escort”

Il racconto dell’attivista Max Ulivieri che all’aeroporto di Bologna si è imbarcato per la Puglia. “Al check in l’addetta ha chiamato l’assistenza dicendo: “Uomo con disabilità in carrozzina accompagnato da escort”. E l’ha anche scritto sul biglietto”

BOLOGNA Le parole sono importanti, come avrebbe detto Nanni Moretti e così potenti da trasformare la legittima consorte di un uomo disabile in carrozzina in una “escort”. La “colpa” è del linguaggio aeroportuale che utilizza l’inglese come lingua di comunicazione internazionale e in effetti la traduzione di “escort” è esattamente “accompagnatrice” … leggi tutto  (ELEONORA CAPELLI – repubblica.it)

Chiedo di “bocciare” mia figlia disabile – La lettera

Valeria, in una toccante lettera, ci racconta la richiesta fatta alla scuola per sua figlia Anna

Mia figlia Anna ha 15 anni ed è affetta da grave disabilità. Frequenta la terza media di una scuola livornese, ambiente in cui si sente oramai integrata nonostante i limiti imposti dall’handicap e quelli, altrettanto tangibili, di un sistema-scuola non ancora a misura di disabile.

È lei stessa a dimostrarmelo ogni giorno, con l’entusiasmo contagioso che mette nel salire sul pullman e nel raccontarmi, a suo modo, le mattine trascorse a scuola, le attività svolte e piccoli aneddoti su insegnanti e compagni … leggi tutto  (Valeria Martini – il tirreno)

Festival dei disabili? Occhio a non creare ghetti pericolosi (video)

A Bologna una manifestazione interamente dedicata alla disabilità. Con talenti in vari campi e discipline. Ma così si rischia di separarli dalla “normalità abile”. Servirebbero invece occasioni di scambio fra tutti

Dal 18 al 21 aprile 2018 all’interno di Exposanità a Bologna – padiglione 16 e stand 30 – è in programma la terza edizione del Disabili Abili Festival, una manifestazione interamente dedicata al mondo della disabilità. I “talenti disabili” in svariati campi e discipline parteciperanno all’interno di talk show presentati da Lulù Rimmel, cantante e influencer … leggi tutto  (Adriana Belotti – lettera43.it)

Qui il video

Essere disabili e il diritto (negato) di fare pipì

Elena Paolini, dalla pagina Facebook di Wetty Wheels, racconta cosa significa per una persona in carrozzina far valere uno dei diritti basilari

Nel raccontare quotidianamente la disabilità, in queste pagine cerchiamo solitamente di mostrare anche tutto ciò che essa non toglie, tutto ciò che si può fare anche con, tutto ciò a cui è possibile non rinunciare.

Questo perché siamo certi che arrivare alla normalità percepita della disabilità passi anche per il racconto che se ne fa, così da farla uscire da quella eccezionalità che non può che tradursi in distanza – in paura anche – da chi la disabilità non la conosce e non la frequenta, costruendosi spesso un’idea di limite come sinonimo di disabilità … leggi tutto  (Francesca Martin – disabili.com)

Viaggi istruzione, negati a studenti disabili per difficoltà legate alla disabilità o alla mancanza di accompagnatori

La partecipazione ai viaggi di istruzione con pernottamento sono spesso impossibili per gli studenti disabili, a causa principalmente di difficoltà organizzative

Ne ha parlato Repubblica in un articolo del 6 aprile u.s., riportando i dati emersi da una ricerca Istat.

DISABILI (NON) PARTECIPANTI AI VIAGGI DI ISTRUZIONE

I dati Istat rilevano che più della metà degli studenti delle scuole secondarie di primo grado e 2 bambini su 3 alla scuola primaria non partecipano ai viaggi di istruzione che prevedono pernottamenti … leggi tutto  (orizzonte scuola)

I disabili tornano attori per la webserie con l’arbitro Rizzoli (video)

BOLOGNA – “Ma tu non facevi l’arbitro in campo? Comodo farlo in televisione

È questa la domanda che Alessandro, giovane con disabilità che vive in un appartamento della Fondazione Dopo di Noi a Bologna, fa a Nicola Rizzoli, già arbitro internazionale di calcio e oggi designatore degli arbitri di serie A, in “La rivincita”, il nuovo video della webserie “La squadra di Nicola”, le cui riprese sono state realizzate a Fico Eataly World, nella spiaggetta di Fantini Club, storico bagno di Cervia … leggi tutto  (dire)

Alunno disabile escluso dall’iscrizione a scuola. Il TAR lo riammette

Da Empoli arriva una sentenza del TAR Toscana molto importante che riguarda il diritto allo studio degli alunni disabili: un alunno autistico aveva visto respinte le richieste d’iscrizione presso 2 istituti scolastici perché la classe corrispondente all’indirizzo di studio legittimamente scelto dal ragazzo aveva più di venti studenti, quindi oltre il limite classico di 20 alunni in un aula in presenza di disabile

La vicenda

La vicenda è riportata da Marino Lupi, presidente dell’associazione Autismo Toscana, in un suo editoriale ripreso da Il Tirreno, in cui spiega che “l’iscrizione era stata negata da due istituti scolastici empolesi sulla base del fatto che la classe corrispondente all’indirizzo di studio legittimamente scelto dal ragazzo aveva più di venti studenti … le...

Altre notizie

Portonovo: un’area attrezzata per disabili al posto della trattoria da … (centropagina)

Palestre e ambulatori per disabili, nasce nuovo centro diurno a San … (l’immediato)

Vespa del consigliere impedisce la discesa del disabile dall’auto (lecceprima.it)

Veicolo polizia locale in sosta vietata nel parcheggio destinato ai … (padovaoggi)

Milano, gli studenti disabili reclusi in classe: «L’ascensore è sempre … (corriere.it)

Welfare

Welfare, gli esempi virtuosi a favore della qualità di vita (il giornale)

Con AxTO a Mirafiori Sud più aree gioco aperte ai disabili (torinoggi.it)

Imprese, il welfare è decollato e piace sempre di più: un terzo dei … (quifinanza)

Fondazione CaRiPerugia presenta un bando da 2 milioni per … (secondo welfare)

Ripensare il welfare (il friuli)

Welfare e premi di risultato: chiarimenti dalla Fondazione Studi (ipsoa)

Sanità e salute news

Sanità, 7 casi di tubercolosi su 100mila: cosa accade dopo le … (meteo web)

Sanità: a Gorizia la prima Carta dei servizi che parla facile (il gazzettino)

Corruzione in sanità: Carnevali (Transparency International Italia … (servizio informazione religiosa)

Sanità, ticket dimezzato in tutta la Lombardia: ora è di 15 euro (il notiziario)

Sanità e solidarietà: dalla Città della Salute farmaci per 200 mila euro (la stampa)

Sanità, a Bologna recapitata busta con due proiettili a sindacalista … (dire)

Sanità, scompenso cardiaco: nasce a Roma il primo Centro affidato … (meteo web)

Mondo Axia – DSA: utilizzo di software finalizzati agli strumenti compensativi

logoaxiadef per newsletterIl settore neuropsicologico del Centro di riabilitazione Axia ha scelto di utilizzare e proporre ai propri pazienti strumenti compensativi gratuiti con l’obiettivo di sostenere il percorso scolastico in modo efficace e ponendo attenzione al contenimento della spesa da parte delle famiglie

Per questo i tecnici del settore hanno selezionato alcuni strumenti, dopo un’attenta ricerca, ritenuti utili e ugualmente efficaci per accompagnare i nostri ragazzi nel loro percorso di apprendimento.

In particolare vi presentiamo tramite questo corso i seguenti strumenti di base:

– LeggiXme

– Araword e Araboard

– Esercizi per l’utilizzo della tastiera e del mouse

– Una selezione di applicativi realizzati da Ivana Sacchi.

Qui troverete indicazioni sia per ottenere i software e il loro utilizzo