Al Caffè Alzheimer di Bologna si sperimenta la tangoterapia

Per le persone affette da demenza e per i loro caregiver partirà a settembre un progetto sperimentale di tangoterapia presso il Caffè Alzheimer “Non ti scordar di me” di Bologna. Si tratta di un’attività riabilitativa per migliorare l’equilibrio e la coordinazione motoria

La Tangoterapia diventa realtà a Bologna grazie al primo progetto sperimentale che sarà rivolto a persone con deterioramento cognitivo e Alzheimer e ai loro caregiver. L’Asd OliTango, capofila del progetto “Tango Caffè Non ti scordar di me” e ARAD Onlus, Associazione di ricerca e assistenza delle demenze, che da anni organizza e gestisce il Caffè Alzheimer Non ti scordar di me di Bologna, rivolto a persone affette da demenza e ai loro caregiver, realizzeranno insieme la sperimentazione.

Il progetto rientra nelle attività di sostegno della fragilità degli anziani e di prevenzione della non autosufficienza del servizio E-care per l’anno 2017 ed è realizzato in collaborazione con 11 partner: AUSL di Bologna, ASP Città di Bologna, Auser Volontariato Bologna, AICS Comitato Provinciale di Bologna, Croce Rossa Italiana Comitato Provinciale di Bologna, Profutura, Quartiere Savena di Bologna, Circolo ARCI Benassi, Associazione MEG, Associazione Riabilitango di Milano e Associazione AMA di Ferrara.

La tangoterapia è nata ufficialmente in Argentina nel 2008 con l’organizzazione del primo Congresso Internazionale di Tangoterapia e l’anno successivo il Tango è stato dichiarato patrimonio mondiale dell’umanità dall’Unesco. Prestigiose università, dal 2008 a oggi, hanno realizzato molteplici studi sull’applicazione della tangoterapia. I maggiori studi si sono concentrati sul Parkinson con risultati molto interessanti. Ora si vuole allargare la sperimentazione anche all’applicazione della tangoterapia per l’Alzheimer, una malattia molto diffusa oggi e che ha ripercussioni molto difficili non solo sulla qualità della vita dei malati, ma anche delle loro famiglie.

Verranno realizzati 12 incontri di tangoterapia nei quali verrà sperimentato il metodo Riabilitangoleggi tutto  (fonte: sociale.regione.emilia-romagna.it)

Puoi replicare

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>