Natura e bellezza per 30 ragazze disabili, la scommessa di Casa Verde a San Miniato

Irccs Fondazione Stella Maris presenta la nuova struttura per ragazze con disabilità: un investimento di 5 milioni per il benessere delle pazienti e degli operatori. Immersa tra un bosco di lecci e il borgo medievale, è curato in ogni dettaglio architettonico e decorato con le opere delle ragazze

La natura e la bellezza possono curare: è questo il principio su cui si basa “Casa Verde”, la nuova struttura realizzata a San Miniato dall’Irccs Fondazione Stella Maris, destinata a ragazze con disabilità. Un investimento di 5 milioni di euro, immersa tra il bosco di lecci e il borgo medievale, che pienamente si integra nell’ambiente, con la facciata che muta gradualmente il colore nelle tonalità delle foglie nelle varie stagioni grazie ai pannelli microforati di cui è rivestita.

A decorare il piano terra, ci sono i lavori espressivi realizzati dalle stesse ragazze nei laboratori. Il centro di riabilitazione, di assistenza sanitaria e socio–sanitaria è stato presentato ieri dai vertici dell’Istituto al vescovo di San Miniato, monsignor Andrea Migliavacca, al sindaco, Vittorio Gabbanini, al presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di San Miniato Mario Marinella, che ha contribuito con finanziamenti specifici … leggi tutto  (redattore sociale)

Puoi replicare

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>