Beth Sanden, dalla paralisi alle maratone per disabili: la lunga rinascita di una Ironwoman

Specialista dell’Ironman, l’atleta rischiò di non poter nemmeno più camminare dopo un incidente in bicicletta nel 2002. Aveva 48 anni. Due vertebre rotte, la gamba sinistra insensibile

A fine mese correrà sette maratone in sette giorni in sette diversi Paesi africani con il suo handcyclo. L’ultima nel giorno del suo 63° compleanno

Sette maratone in sette giorni, in sette diversi Paesi africani. L’ultima, il giorno del suo 63° compleanno. Non è lo sfizio del solito miliardario deciso a dimostrare al mondo che il denaro non è tutto. È invece il passaggio, di certo non il traguardo, di una maratona lunga 15 anni. La corsa verso la completa rinascita di una donna speciale. Il suo nome per molti è una leggenda: Beth Sanden. Specialista dell’Ironman, fino al 2002 aveva finanziato la sua passione allenando triatleti o proponendosi come personal trainer … leggi tutto  (di PAOLO GALLORI – repubblica.it)

Puoi replicare

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>