Dalla Conferenza di Roma? Deve nascere un inizio del Fattore Famiglia

Il Governo ha confermato per il 28 e 29 settembre la terza Conferenza Nazionale per la Famiglia, a sette anni da quella di Milano. Qual è l’obiettivo da realizzare?

«Che la famiglia sia al centro della prossima legge di stabilità, stanziando 4 o 5 miliardi che segnino l’avvio del fattore famiglia», dice De Palo (Forum Famiglie), «l’Italia non può più stare senza far nulla, aspettando che arrivi la catastrofe annunciata, come con i terremoti»

Il 28 e 29 settembre, Roma ospiterà la terza Conferenza Nazionale sulla Famiglia. Indicazioni logistiche al momento non ci sono, ma la notizia è certa. A fine luglio invece, con le dimissioni di Enrico Costa, ministro con delega alla famiglia, per diversi giorni tutti sono stati con il fiato sospeso: la Conferenza – programmata ma mai annunciata ufficialmente – si sarebbe fatta?

«La Conferenza si farà e questo è di per sé un fatto estremamente importate», conferma Gigi De Palo, presidente del Forum delle Associazioni Famigliari, membro anche del Comitato Tecnico Scientifico dell’Osservatorio Nazionale sulla Famiglia, nominato un anno fa, che ha lavorato essenzialmente alla preparazione dell’attesa Conferenza: l’ultima infatti si è tenne a Milano nel lontano 2010, benché la cadenza prevista sia biennale … leggi tutto  (di

Puoi replicare

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>