Bologna, al via il primo corso per assistenti sessuali alle persone disabili

Una guida “all’emotività, all’affettività, alla corporeità e alla sessualità”

Nata quattro anni fa l’associazione Love Giver è diventata in fretta un collettore di migliaia di storie diverse, ma tutte figlie di un diritto negato. Nei paesi europei più attenti ai diritti civili è il servizio sanitario a occuparsi e preoccuparsi di educare e sostenere, anche finanziariamente, la sessualità delle persone disabili. In Italia invece langue un progetto di legge mai discusso e niente di più.

LEGGI ANCHE “Basta tabù, anche noi disabili ab biamo diritto al sesso”

Così Max Ulivieri, 46 anni, web designer bolognese tra i fondatori di Love Giver, dopo aver girato l’Italia per scardinare i tabù su sesso e disabilità, ha deciso di passare dalle parole ai fatti … leggi tutto  (nadia ferrigo – la stampa)

Puoi replicare

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>