Vita “più umana” e assistenza flessibile: la sfida del welfare di prossimità

L’analisi di don Albanesi, presidente della Comunità di Capodarco. I pilastri della proposta per un nuovo welfare: non sradicare le persone da dove sono vissute e un’assistenza integrata e meno onerosa

I programmi annunciati dai partiti per le imminenti elezioni politiche accennano a temi sociali. In realtà le promesse riguardano interventi immediati che vorrebbero dare sollievo alle problematiche che attanagliano le famiglie.Nessuno sembra aver colto la “gravità” del nuovo assetto della società italiana che mostra un volto diverso rispetto agli anni 2000.

Fu allora emanata una legge che voleva dare stabilità alle risposte sociali riguardanti i temi fondamentali dell’assistenza … leggi tutto  (redattore sociale)

Puoi replicare

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>