La questione della misurazione dell’impatto sociale. Proposta di un percorso intenzionale

Sul numero 6/2017 di Welfare Oggi il direttore di AICCON spiega perché la valutazione è diventata decisiva per le realtà di Terzo Settore

In un articolo pubblicato sul numero 6/2017 di Welfare Oggi il direttore di AICCON Paolo Venturi approfondisce il complesso tema della misurazione dell’impatto sociale, entrato con vigore nel dibattito in pubblico in seguito all’approvazione della Riforma del Terzo Settore. Lo studioso definisce le motivazioni per cui un ente del Terzo Settore dovrebbe valutare le proprie attività e propone un percorso intenzionale alla valutazione.

Perchè valutare?

Prima di entrare nel merito del tema della valutazione dell’impatto sociale applicata al mondo del Terzo Settore, occorre riflettere su un aspetto della Riforma che lo riguarda: l’Italia ha finalmente una legge organica, un framework, che abbraccia tutti gli enti e le varie espressioni del Terzo Settore, raggiungendo – e in molti casi anticipando – numerosi Paesi europei … leggi tutto  (Paolo Venturi – secondowelfare.it)

Puoi replicare

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>