Alzheimer, a Torino un esame del sangue per prevenirlo

L’Inrim sta mettendo a punto misurazioni di biomarcatori che consentiranno test meno invasivi

L’obiettivo è ambizioso: diagnosticare, valutare e monitorare lo sviluppo dell’Alzheimer attraverso un banale esame del sangue. Il progetto si chiama NeuroMET, è partito nel luglio di due anni fa e coinvolge diversi partner europei, tra cui l’Inrim, cioè l’Istituto nazionale di ricerca metrologica di Torino, noto soprattutto per aver fornito il segnale orario alla Rai per 70 anni.

«In effetti, qui dentro studiamo soprattutto le misure, ma le misure non sono soltanto quelle di tempo o di spazio: sono parametri fondamentali anche nella salute» … leggi tutto  (Lorenza Castagneri – corriere.it)

Puoi replicare

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>