L’AIAS Bologna e la disabilità al femminile

Il 28 marzo scorso il consiglio direttivo dell’AIAS Bologna ha ratificato il “Secondo Manifesto sui diritti delle Donne e delle Ragazze con Disabilità nell’Unione Europea”, impegnandosi a portare avanti il lavoro iniziato con il progetto “Voci di Donne”, lavoro che aveva già assunto come cornice concettuale di riferimento proprio il Secondo Manifesto. Una circostanza, questa, che permette di osservare come l’AIAS Bologna abbia iniziato ad applicare il Secondo Manifesto ancora prima di ratificarlo

A Cesare quel che è di Cesare, all’AIAS Bologna (Associazione Italiana Assistenza Spastici) il merito di essere stata una delle prime realtà ad occuparsi di genere e disabilità. I semi furono gettati già nel 1991, quando, in collaborazione col Progetto Donna del comune di Bologna, venne realizzato un convegno su identità femminile ed handicap intitolato “Al silenzio… all’imbarazzo… all’invisibilità” (i cui atti sono disponibili su Rassegna stampa handicap, n. 9, settembre 1991) … leggi tutto  (simona – informareunh.it)

Puoi replicare

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>