L’appello del ventinovenne Marco Gentili, malato di Sla, al Parlamento europeo

Appello al “diritto umano alla scienza. Nel nome di Hawking”. Il co-presidente dell’associazione Luca Coscioni insieme a scienziati, ricercatori e politici al V congresso mondiale per la libertà di ricerca scientifica che si è concluso ieri a Bruxelles

“Nella vita ho scelto di produrre politica, trovando molti aspetti in comune con chi ha scelto di produrre ricerca scientifica”. Così si è espresso Marco Gentili, malato di Sla, sclerosi laterale amiotrofica, intervenuto a Bruxelles al parlamento europeo nell’ambito del V congresso mondiale per la libertà di ricerca scientifica che si conclude oggi. I

l congresso, organizzato da Associazione Luca Coscioni porta il titolo “Scienza per la democrazia” e in queste giornate ha focalizzato su temi come il metodo scientifico quale strumento chiave per le democrazie moderne; il diritto per gli scienziati di condurre ricerche così come il diritto per le persone di beneficiare dei risultati della ricerca stessa; l’editing del genoma di esseri umani e piante; i diritti dei pazienti; la ricerca sulle cellule staminali embrionali; i diritti riproduttivi; la ricerca sulle sostanze controllate; le malattie rare; la medicina rigenerativa, i vaccini … leggi tutto  (ep – superabile.it)

Puoi replicare

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>