Il web e l’empatia nella riabilitazione di ciechi e ipovedenti: il modello di Yeah

Una cooperativa sociale veronese fondata da giovani ipovedenti propone un modello integrato di assistenza che si basa sul web e le risorse informatiche

Perdere la vista non significa necessariamente perdere anche autonomia e qualità della vita. Le nuove possibilità di riabilitazione passano attraverso la tecnologia, sia con l’utilizzo diretto di strumenti (pc, tablet e smartphone), sia come veicolo di supporti di natura psicologica.

Propone questo modello integrato di assistenza – informatica ed empatico-psicologica – che si basa sulla “terza frontiera della riabilitazione” (dopo gli ausili ottici e quelli elettronici, le risorse web ed informatiche), la cooperativa sociale Yeah, attiva da anni nel campo dell’accessibilità … leggi tutto  (disabili.com)

Puoi replicare

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>