Sanità digitale, avanti piano: la spesa cresce, ma l’innovazione è frenata

È aumentata, anche se di poco, la spesa della Sanità in innovazione digitale nel 2017, secondo i dati usciti oggi dagli Osservatori del Politecnico di Milano. Ma la rivoluzione è ancora lontana, perché non si è ancora diffuso, in modo uniforme, un nuovo, più efficiente, modello di cura. Eppure l’Italia ne ha una necessità sempre più pressante

È aumentata, anche se di poco, la spesa della Sanità italiana nell’innovazione digitale, nel 2017, dopo lo stop degli anni scorsi. Non si può però ancora parlare di svolta né tantomeno dell’inizio di una rivoluzione, perché i nuovi modelli di cura, più efficienti, stentano a diffondersi in modo uniforme nella Sanità italiana. Soprattutto nel Centro-Sud. Ed è un grosso problema, dato che l’Italia ne ha un bisogno che ogni anno diventa più pressante. La popolazione continua a invecchiare, infatti, e il Paese – per noti vincoli di bilancio – deve riuscire a contenere la spesa nell’assistenza sanitaria.

È lo stato che emerge dalla ricerca 2018, presentata oggi, dall’Osservatorio Innovazione Digitale in Sanità del Politecnico di Milano … leggi tutto  (ALESSANDRO LONGO – repubblica.it)

Puoi replicare

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>