Come ho imparato a gestire gli attacchi d’ansia

Spesso e volentieri parliamo di limiti fisici legati alla sclerosi multipla, deficit motori, problemi urinari, insomma tutti quei sintomi che ci rendono la vita abbastanza complicata da gestire. Ma oggi voglio condividere un altro tipo di limite: gli attacchi di ansia

Se ne parla molto tra persone con sclerosi multipla, ognuno ha le sue cause, non sempre legate alla patologia, ma che comunque influiscono in modo negativo non solo sul nostro benessere fisico ma colpiscono anche la sfera sociale, psicologica ed affettiva.

Vi racconto i miei attacchi d’ansia

Per me sono iniziati a causa di un lutto. Il primo esordio l’ho avuto in una serata tra amici, mi trovavo lì, ma inconsciamente non volevo esserci, ed il mio corpo ha reagito con tachicardia, sudorazione eccessiva (potete immaginare il disagio), tremore, rigidità e vertigini. Sentivo dentro di me che stavo perdendo il controllo e non riuscivo a pensare in modo lucido. Volevo andare via ma non riuscivo a muovermi e respiravo a fatica … leggi tutto  (giovanioltrelasm.it)

Puoi replicare

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>