Permessi 104 e Congedo Straordinario D.Lgs 151/01

inpsPermessi 104 – La frazionabilità in ore dei tre giorni di permesso

Esistono due differenti regimi che regolamentano la frazionabilità in ore dei giorni di permesso Legge 104/92. Mentre INPS la prevede espressamente nelle sue circolari, nel pubblico impiego si rimanda alle previsioni dei contratti collettivi di categoria che, qualora la contemplino, devono  anche regolamentarla.

I tre giorni di permesso legge 104/92, fruibili sia dal lavoratore disabile per se stesso, che dal familiare che presta assistenza, possono essere fruiti anche in modo frazionato. La frazionabilità, però, non è prevista per Legge e quindi non è valevole per tutti i lavoratori.

Aziende private Inizialmente l’inps consentiva di suddividere i tre giorni di permesso mensile esclusivamente in sei mezze giornate, prendendo a riferimento per il calcolo della mezza giornata l’orario di lavoro giornaliero di fatto osservato (Circolare INPS n. 211/1996). In seguito ad indicazioni ministeriali ha previsto la possibilità di frazionare in ore i tre giorni di permesso nel limite di 18 ore (Messaggio INPS n. 15995/2007).

Con il successivo messaggio n. 16866 del 28 giugno 2007 INPS affronta nuovamente la questione della frazionabilità dei permessi fornendo ulteriori istruzioni per il calcolo del numero massimo di ore fruibili nel mese. A tale proposito INPS ribadisce  che il limite orario mensile opera solo se i permessi vengono utilizzati, anche solo parzialmente, frazionandoli in ore e non in giornate intere.

Il massimale di diciotto ore si applica esclusivamente ai lavoratori con orario di lavoro di trentasei ore settimanali articolato in 6 giorni lavorativi. Al fine di quantificare il numero massimo di ore mensili di permesso INPS indica un algoritmo di calcolo da applicare alla generalità dei lavoratori con orario normale di lavoro determinato su base settimanale: orario normale di lavoro  settimanale/numero dei giorni lavorativi settimanali per 3 = ore mensili fruibili.

Ad esempio lavoratore con orario settimanale pari a 40 ore su 5 gg. potrà beneficiare di 24 ore di permessi: 40/5 per 3=24

Per i lavoratori con orario normale di lavoro determinato dai CCNL su base plurisettimanale l’algoritmo da applicare è il seguente: orario normale di lavoro  settimanale/numero medio dei giorni lavorativi settimanali per 3 = ore mensili fruibili … leggi tutto

2 commenti Permessi 104 e Congedo Straordinario D.Lgs 151/01

  • giovanni  says:

    Scusami, faccio parte del sanitari settore statale, volevo sapere come ci deve comportare facendo un turno di 12 ore diurno e 12 ore notturno h24 per 7 giorni su 7.
    Il turno viene suddiviso cosi : D/12 N/12 SM/smonto riposo R/riposo R/riposo il tutto viene garantito per 7giorni con 6 persone.
    Come va considerato il calcolo??????
    Secondo voi mi aspetta 12 ore X 3 giorni mi sembra eccessivo??????
    Grazie attendo al più presto la risposta.
    Giovanni Bologna.

    • admin  says:

      Gentile Signor Giovanni,
      questo blog si limita a segnalare articoli sui temi delle disabilità e non fornisce consulenze. Se riguarda l’articolo in questione vedrà che il link la porta al si sito superabile.it dell’Inail. Lì può rivolgere il suo questito, oppure su disabili.com.
      Cordiali saluti

Puoi replicare

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>