Il giudizio di inidoneità alla mansione espresso dal medico compentete non può produrre risoluzione del rapporto di lavoro

Il giudizio di inidoneità alla mansione espresso dal medico competente, non è sufficiente per procedere alla risoluzione del rapporto di lavoro

Nel caso di aggravamento delle condizioni di salute o di significative variazioni dell’organizzazione del lavoro, il rapporto di lavoro con la persona con disabilità, assunta tramite il collocamento obbligatorio, ovvero con legge 68/99, può essere risolto dal datore di lavoro solo se, la commissione integrata accerti la definitiva impossibilità di reinserimento della persona con disabilità all’interno dell’azienda.
Lo stabilisce l’articolo 10 comma 3 della legge 68/99 e viene ribadito in diverse sentenze di cassazione, ultima la numero 10576 del 28 aprile 2017.

L’eventuale giudizio di inidoneità alla mansione espresso dal medico compete...

Studio sul Parkinson, alla ricercatrice Veronica Ghiglieri un prestigioso riconoscimento

Studio sul Parkinson, alla ricercatrice Veronica Ghiglieri un prestigioso riconoscimento

PERUGIA – Il Fresco Parkinson Institute ha assegnato uno dei due prestigiosi ‘Fresco Individual Investigator Award 2018’ alla dottoressa Veronica Ghiglieri, ricercatrice dell’Università degli Studi di Perugia del Dipartimento di Filosofia, Scienze Sociali, Umane e della Formazione, per la realizzazione di uno studio sugli effetti della stimolazione magnetica transcranica (transcranial magnetic stimulation, TMS) nella malattia di Parkinson … leggi tutto  (umbriajournal.com)

Paraparesi spastiche ereditarie: il punto della situazione

L’obiettivo del congresso promosso per il 12 maggio all’IRCCS Medea di Bosisio Parini (Lecco) è quello di fare il punto sulla diagnosi e i meccanismi patogenetici delle paraparesi spastiche ereditarie, gruppo di patologie neurodegenerative dalla notevole eterogeneità clinica e genetica, caratterizzate in maniera predominante da riduzione della forza muscolare (ipostenia) e aumento del normale tono muscolare a riposo (spasticità) a carico degli arti inferiori

Si discuterà inoltre di eventuali possibilità terapeutiche che oggi, purtroppo, si limitano al trattamento dei sintomi … leggi tutto  (superando.it)

Alzheimer, il mondo attraverso gli occhi del malato (video)

È il primo percorso che interpreta e mostra ciò che vede e percepisce una persona affetta da questa patologia neurodegenerativa. Un modo per sensibilizzare il pubblico ma anche per aiutare a ripensare gli spazi vissuti dal paziente

L’ALZHEIMER attacca le cellule del cervello e ruba al malato la memoria e il ragionamento. Rende i suoi ricordi progressivamente più vaghi e meno nitidi. Cosa faresti se a sbiadire fosse la tua vita? È questa una delle domande che pone ai visitatori “Alzheimer in Lab”, il primo laboratorio su questa malattia, che cerca di far vedere la realtà circostante attraverso gli occhi del paziente … leggi tutto  (SARA PERO – repubblica.it)

Legge 104. Dipendente all’estero nei giorni di permesso per assistere disabile, licenziata per abuso del diritto

Attenzione all’utilizzo dei giorni di permesso per assistere un familiare disabile, ai sensi della legge n. 104/92, si può andare incontro al licenziamento

E’ successo ad una dipendente di una ASL della Liguria, come leggiamo su “Il Quotidiano della Pubblica Amministrazione“ … leggi tutto  (orizzonte scuola)

Biglietto intero a pagamento per disabili e i loro accompagnatori: la (brutta) novità di una catena di cinema

In una nota catena di cinema multisala da maggio c’è una (brutta) novità: il biglietto intero dovrà essere pagato sia dai clienti disabili che dai loro accompagnatori

A segnalare la notizia è un utente Facebook, Umbe Guidoni, che, rimasto senza parole per questo cambiamento di “usi” all’interno di una nota catena di cinema multisala, ha deciso di scrivere un lungo post invitando gli altri utenti a protestare inviando una mail. Ecco ciò che ha scritto:

“Dal 3 maggio 2018 in tutta Italia, The Space Cinema ha deciso di introdurre il pagamento del biglietto di ingresso per le persone con disabilità e i loro accompagnatori. Una involuzione della sensibilità nei confronti dei problemi della disabilità, una spia di una gravissima diminuzione dell’empatia nei confronti delle per...

Dispositivi sanitari per la mobilità di persone disabili e persone anziane

Le persone anziane, disabili o con momentanea ridotta capacità motoria, possono avere molte difficoltà a muoversi in autonomia e perfino chi li assiste riscontra una certa complessità anche nei piccoli movimenti

Le più grandi aziende del settore, proprio per risolvere questo problema, hanno messo in commercio varie tipologie di prodotti e ausili per aiutare gli anziani e i disabili nella mobilità … leggi tutto  (Vittoria Casu – citizenpost.it)

Agevolazioni telefoniche per disabili: il TAR respinge il ricorso di Fastweb

La società telefonica aveva impugnato la delibera AGCOM che impone tariffe agevolate per utenti sordi e ciechi

L’ENS (Ente Nazionale Sordi) fa sapere che è stato rigettato il ricorso presentato al TAR del Lazio da parte della società telefonica Fastweb S.p.A, che aveva impugnato (chiedendone l’annullamento) la delibera AGCOM n. 46/17/CONS che dispone di prevedere particolari tariffe agevolate per disabili sensoriali per i servizi di internet e telefonia per gli utenti sordi, ciechi e ciechi parziali (ne parlavamo qui) … leggi tutto  (disabili.com)

Altre notizie

Invalsi secondaria II grado, disabili dispensati possono svolgere … (orizzonte scuola)

Al lavoro sono capaci anche i disabili (l’arena)

A Cremona DiVersamente Uguali, dal 12 al 20 dedicato ai disabili (askanews)

Monza, ladri senza cuore: depredano di nuovo l’orto per disabili (il giorno)

A Gravellona la festa degli atleti disabili: in gara da tutta Italia (la stampa)

Sterzi (Ucbm Roma): “Riabilitazione e robot trattamenti personalizzati” (video)

I trattamenti a supporto della riabilitazione convenzionale hanno compiuto negli ultimi anni passi in avanti, grazie allo sviluppo della tecnologia e della robotica che hanno consentito alla medicina riabilitativa di sperimentare nuove forme di trattamento

Il risultato è un paziente ancora più motivato e misurazioni precise in termini di outcome, per una riabilitazione sempre più efficace e personalizzata. E per parlare di questi nuovi scenari la Dire ha intervistato la professoressa Silvia Sterzi, primario Uoc Medicina Fisica e Riabilitazione del Campus Bio-Medico di Roma … leggi tutto  (dire)

Anziani non autosufficienti: serve una legge nazionale

I sindacati dei pensionati rilanciano la necessità di una legge nazionale sulla non autosufficienza, considerando che il futuro porterà a un progressivo aumento e cronicizzazione dell’emergenza

Sono più di 200mila in Veneto e il loro numero cresce ogni anno di più, in modo direttamente proporzionale all’aumento degli over 65 nella nostra regione e in tutta Italia: gli anziani non autosufficienti rappresentano ormai quasi un quinto della popolazione anziana in Veneto (fonti: indagine Ires Morosini e Istat 2017) … leggi tutto  (disabili.com)

Habitat: l’Internet of Things (IoT) per l’inclusività e l’autonomia della persona

L’aumento dell’età media della popolazione impone di trovare soluzioni per sostenere e prolungare l’autonomia delle persone nei loro luoghi ed ambienti quotidiani

Nel corso del Progetto HABITAT, co-finanziato nell’ambito del POR FESR 2014-2020 della Regione Emilia Romagna, è stata sviluppata una piattaforma basata sulla tecnologia dell’Internet of Things (IoT) che consente di realizzare ambienti domestici assistivi e riconfigurabili … leggi tutto  (retecaad.it)

Il programma

Anche la FIRST ratifica il Secondo Manifesto delle Donne con Disabilità

Si chiama FIRST (Federazione Italiana Rete Sostegno e Tutela dei diritti delle persone con disabilità), è una realtà molto giovane (si è costituita nel 2017), ma già molto attiva in tanti ambiti. Ora, ai già numerosi impegni, se ne aggiunge uno nuovo, che deriva dall’aver ratificato il “Secondo Manifesto sui diritti delle Donne e delle Ragazze con Disabilità nell’Unione Europea”

Si chiama FIRST, che in inglese vuol dire primo, ma qui da noi è l’acronimo della “Federazione Italiana Rete Sostegno e Tutela dei diritti delle persone con disabilità”. Una realtà che si è costituita nel 2017 come evoluzione della “Rete dei 65 movimenti”...

“Parmaccessibile” e Anmic, al via il crowdfunding per un guida turistica “oltre le barriere”

La raccolta fondi è stata lanciata da Jessica Borsi e Matteo Salini, ragazzi con disabilità motoria. Obiettivo: realizzare una guida della città con itinerari per tutti. “Noi non possiamo eliminare le barriere, ma dire dove sono e come superarle: questo sì”

Non tutte le barriere architettoniche si possono eliminare: ma sempre si possono segnalare e, tante volte, anche superare. Magari con l’aiuto di chi se ne intende. Cme Jessica Borsi e Matteo Salini, due ragazzi con disabilità motoria, che vogliono dar vita a una guida turistica di Parma accessibile,. E per questo hanno lanciato, in collaborazione con Anmic, la raccolta fondi “ParmAccessibile: itinerari accessibili di Parma e dintorni”.

Sarà una guida cartacea e digitale, in distribuzione gratuita già dall’inizio del 2019, g...

Michele “nato con il pallone in mano” va ai Mondiali Special Olympics

Ha 32 anni e una disabilità intellettiva medio-grave. Grazie alla sua tenacia e passione per lo sport, è riuscito a coronare il sogno: essere convocato ai prossimi Giochi Mondiali Estivi in programma ad Abu Dhabi nel 2019

Michele ha oggi 32 anni e da poco ha ricevuto una delle notizie più belle per un appassionato di sport: la convocazione ai prossimi Giochi Mondiali Estivi Special Olympics, in programma ad Abu Dhabi nel 2019. Una soddisfazione incredibile per un ragazzo che dopo appena un anno di vita è costretto ad intraprendere un percorso in salita per via di una diagnosi di disabilità intellettiva medio-grave con criticità nella vista e nel movimento, in particolare nel camminare.

Una mazzata per lui e per la sua famiglia...

Niente Governo: doppio danno per le persone con disabilità

«Riteniamo che i diritti umani non debbano essere messi fra parentesi: ne pagano il prezzo tutti, ma un prezzo maggiore lo pagano proprio le persone con disabilità, assistendo alla sostanziale stasi di parecchi provvedimenti in attesa di diventare operativi, atti strettamente connessi a diritti fondamentali, come ad esempio il diritto allo studio dei minori, il diritto alla salute, il diritto al lavoro»:

lo dichiara Vincenzo Falabella, presidente nazionale della FISH (Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap), Ad oltre sessanta giorni dalle elezioni, il Paese è ancora privo di un Governo che possa operare nel pieno delle sue funzioni … leggi tutto  (s.b. – superando.it)